La strage in Colorado legata alle frodi bancarie ?   Leave a comment

 

Segnalato da Pato.

 – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

25 luglio 2012. Una relazione preoccupante del Ministero delle Finanza sulla frode bancaria più grande nella storia, sta circolando oggi al Cremlino e avverte che è “nel regno delle possibilità” che lo scioccante massacro nel cinema in Colorado la scorsa settimana non sia che un altra “parte integrante” di un deliberato piano messo in atto dalle élite bancarie occidentali e dai loro alleati prossimi al collassare l’economico.

Il massacro citato nella relazione è stata denominato “2012 Aurora Shooting”, in cui il sospetto James Holmes è accusato di aver aperto il fuoco durante la prima del film “Batman” uccidendo 12 persone, ferendone 58 in una delle peggiori stragi di massa nella recente storia degli Stati Uniti.

È interessante notare che in questo documento , James Holmes viene definito come estremamente intelligente, uno scienziato dotato, cresciuto in un quartiere benestante, con una inquietante somiglianza che condivide con gli altri noti assassini americani degli ultimi 3 decenni, tra cui Andrew Cunanan, John Gardner, John Hinckley, Timothy McVeigh , Ted Kaczynski, Eric Harris e Dylan Klebold.

La cosa più importante da notare circa James Holmes, sostiene il documento, è che suo padre, Robert Holmes, è stato chiamato per testimoniare nelle prossime settimane davanti alla Commissione del Senato statunitense, che si occupa del più grande scandalo nella storia del mondo finanziario e relativo alle frodi bancarie, scandalo che minaccia di destabilizzare e distruggere il sistema bancario occidentale.

Robert Holmes, è conosciuto nella comunità bancaria a livello internazionale, come il creatore di uno degli algoritmi informatici più sofisticati mai sviluppati , ed è accreditato dello sviluppo di modelli predittivi per i servizi finanziari, modelli di rischio credito e frode , modelli di applicazione per prevenire frodi su Internet / on-line.

Educato presso la Università della California, Berkeley e Stanford University, Robert Holmes è attualmente lo scienziato senior di punta nella società americana di credito FICO score, che è formalmente conosciuta come Fair, Isaac and Company, alla quale ogni cittadino americano diviene legato nel caso in cui debba prendere denaro in prestito.

Il reato oggetto di indagine da parte del Senato degli Stati Uniti è chiamato il lo scandalo LIBOR in cui le banche del Regno Unito fissavano il tasso di prestito interbancario a Londra con la complicità della Bank of England, Federal Reserve (che conosceva il reato da 4 anni e non lo ha mai segnalato) e molte altre grandi banche occidentali.

Non è noto alla maggioranza delle persone colpite dallo scandalo LIBOR (chiunque nel mondo) che la impostazione di bassi tassi di interesse sin dall’inizio della crisi finanziaria mondiale tra il 2007 e il 2012 ha distrutto i risparmi di una vita e gli investimenti azionari della classe media Americana.

Ancora peggio, secondo questa relazione, Holmes ha recentemente completato il suo lavoro su quello che viene chiamato uno degli algoritmi informatici più sofisticati mai sviluppati ,che non solo ha scoperto il vero intento di questa frode di massa, ma è anche, in grado di tracciare migliaia di miliardi di dollari “persi” presso i conti bancari delle classi d’élite che li hanno rubati.

Le note dei Funzionari del Ministero dell’intelligence riportano che “non è una coincidenza” che questo massacro in Colorado si sia verificato pochi minuti prima che The Guardian di Londra rilasciasse lo scorso Sabato 21 luglio lo sconvolgente rapporto dal titolo ” Wealth Doesn’t trickle Down – It Just Floods Offshore, Research Reveals “, nel quale si puntualizza che siano stati usati gli algoritmi di Robert Holmes a scoprire questa massiccia frode.

Altra nota curiosa di questo massacro è che il sito americano di intelligence TheIntelHub.Com nel articolo del 23 Luglio dal titolo “caratteristiche di un false flag: “Hallmarks of a False Flag: Colorado University Held Identical Drill on Same Day as Aurora Theater Mass Shooting, Mind Control, and Multiple Suspects” ” afferma che solo poche ore prima che questo sconvolgente crimine venisse commesso il Rocky Vista University College di Medicina Osteopatica era in possesso di una identica simulazione con un tiratore in una sala cinematografica.

Il popolare sito web infowars.com osserva inoltre che gli eventi “false flag” come il massacro di Colorado sono previsti nel manuale di formazione dell’esercito americano con il titolo “Foreign Internal Defense Tactics Techniques and Procedures for Special Forces.”

Anche se il vero obiettivo di questo massacro non sarà mai conosciuto, è più che interessante notare che alcuni “mainstream” americani non accettano la “linea ufficiale”, come il reporter di Fox News Ben Swann che dalla sede di Cincinnati, Ohio, si domanda:

“Perché Holmes ha avuto la premura di riempire il suo appartamento con una serie di esplosivi mortali e poi quando è stato arrestato ha raccontato alla polizia delle bombe? Se Holmes voleva uccidere più gente possibile, perché mettere in guardia i poliziotti prima del tempo?

“Considerato che Holmes era uno studente laureato in neuroscienze, come ha fatto ad ottenere le competenze necessarie per creare un labirinto di bombe così complesso che ci sono voluti due giorni all’FBI per disarmarli? Secondo gli esperti, la complessità delle bombe ricordava una zone di guerra – come potrebbe quindi Holmes aver creato tutto questo senza l’aiuto di un esperto di esplosivi?”

Nonostante la polizia affermi che “ogni singolo indicatore” porti a pensare che la sparatoria fosse un attacco di lupo solitario, numerosi testimoni hanno descritto la presenza di più complici. I primi rapporti della polizia hanno suggerito il coinvolgimento di due o più tiratori, ma sono stati fatti sparire rapidamente per lasciare spazio alla storia del lupo solitario.

Come Swann sottolinea, nell’intervistata dopo la sparatoria al testimone oculare Corbin Dates , afferma che Holmes ricevette una telefonata da qualcuno mentre era all’interno del teatro e una volta risposto si spostò verso l’uscita di emergenza,cosa che suggerisce che la chiamata era di un complice per coordinare l’attacco.

Dates afferma anche di aver visto Holmes alla porta di uscita ” come segnalare a qualcuno o in attesa di qualcuno.”

Un altro testimone oculare ha aggiunto: “Da quello che abbiamo visto non era solo – c’era qualcuno con lui. Dato che il secondo candelotto di gas lacrimogeno non è venuto da lui. “

Libera traduzione da:

COLORADO MASSACRE LINKED TO HISTORIC BANK FRAUD

http://www.fourwinds10.net/siterun_data/government/war/terrorism_war/news.php?q=1343231885

tratto da: stampalibera

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: