Archivio per agosto 2012

Economia Nuovo Paradigma – Economia Etica Ecologica Organica.   Leave a comment

Quello che mi ha stupito negli uomini dell’occidente è che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano tanto al futuro che dimenticano di vivere il presente in tale maniera che non riescono a vivere ne il presente ne il futuro. Vivono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto!

Dalai Lama

.

Economia Nuovo Paradigma – Economia Etica Ecologica Organica.

.

Con questo Piano la civiltà acquisisce: cooperazione, gratitudine, apprezzamento, accettazione, verità, equilibrio, e libertà. Queste sono le fondamenta di una nuova civiltà in evoluzione.

Al contempo si libera di: violenza, giudizio, competizione, rabbia, avidità, sicurezza solo per alcuni..e tempo..

Chi abbraccia il Piano fin da subito apprezzandolo ed agevolandone l’attuazione: colui che ha raggiunto un livello superiore di coscienza, e colui che vivendo condizioni difficili sente il bisogno di migliorare la qualità della propria vita.

Chi ha fatto opposizione a questo Piano: chi vive una vita confortevole con i propri cari, chi ha accumulato una grande ricchezza, chi ha accumulato un grande potere, chi ha conseguito una agiata posizione sociale, chi crede di aver raggiunto una certa coscienza e trova che il Piano è difforme al suo punto di vista, colui che si affida solo alla mente razionale disgiunta dal cuore.

Leggi il seguito di questo post »

Messaggio di cobra di oggi 25/08/2012   Leave a comment

Un post molto particolare è apparso sul blog di cobra pochi minuti fa. Di seguito vi propongo la traduzione lasciando che chiunque tragga le conclusioni che ritiene più opportune e… speriamo bene.

Lo specchio del pensiero.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Vi è in corso una operazione molto importante delle forze di Luce che sta raggiungendo il suo culmine oggi. Ciò ha provocato una reazione molto forte da parte del lato oscuro e questo ha portato ad una percentuale insolitamente alta di commenti negativi nel mio blog. Fino a quando questa operazione non sarà finita, tutti i commenti sono bloccati. In futuro tutti i commenti che presentano attacchi personali verso chiunque, estremamente negativi o volgari saranno rimossi.

Il mio blog è una sorgente di comunicazione per le forze di luce e non un bidone quindi vorrei chiedere a tutti di inviare i suoi commenti di conseguenza.

Per chiarire un po’ di confusione, io sono solo un messaggero per un certo gruppo di forze della luce e non appartengo alla Cabala. Lo stesso vale per i miei contatti che mi forniscono informazioni.

Vorrei suggerire a tutti di concentrarsi sulla Luce, soprattutto oggi.

Traduzione: Lo specchio del pensiero

I maggiori economisti dicono: L’Islanda ha fatto la cosa giusta e tutti gli altri hanno sbagliato!   Leave a comment

Il premio Nobel per l’economia Joe Stiglitz ha fatto notare:

Ciò ha fatto l’Islanda è stato giusto. Sarebbe stato sbagliato appesantire le generazioni future con gli errori del sistema finanziario.

Il premio Nobel Paul Krugman scrive:

Ciò che [la ripresa dell’Islanda] ha dimostrato è stato qualcosa … da lasciare i creditori delle banche private a mangiarsi le perdite.

Krugman dice anche:

Una cosa divertente è accaduta sulla strada per l’Armageddon economico: la pesante disperazione dell’Islanda ha reso impossibile il comportamento convenzionale, rendendo la nazione libera di infrangere le regole. Quando tutti gli altri si davano da fare per salvare i banchieri lasciando il pubblico a pagare il prezzo, l’Islanda ha lasciato le banche fallire e ha di fatto ampliato la propria rete di sicurezza sociale. Quando tutti gli altri erano fissati nel tentativo di placare gli investitori internazionali, l’Islanda ha imposto controlli temporanei sui movimenti di capitali per darsi spazio di manovra.

Krugman ha ragione. Lasciare che le banche falliscono – invece di continuare il loro salvataggio – è la strada giusta da percorrere.

Abbiamo notato in precedenza:

L’Islanda ha detto alle banche di pesare la sabbia. E l’economia islandese sta facendo molto meglio di quasi tutti i paesi che hanno lasciato alle banche il potere di dirigere i giochi.

Bloomberg riferisce:

Islanda può dare alcune lezioni fondamentali per le nazioni che cercano di sopravvivere dopo i salvataggi. L’approccio dell’isola al suo salvataggio ha portato a una ripresa “sorprendentemente” forte, ha detto il capo della missione del Fondo monetario internazionale nel paese.

Leggi il seguito di questo post »

Incredibile Soros: “Gli stati europei hanno perso 3000 miliardi di Euro di signoraggio”!   Leave a comment

Questa mi sembra proprio la conferma che il signoraggio esiste ed è vivo e vegeto. Non solo ci stanno depredando con questo ignobile sistema ma ci prendono pure per i fondelli. Sarebbe interessante chiedere a Monti a quanto ammonta la quota di signoraggio pagata dall’Italia, e ci accontentiamo solo di quella sugli interessi. Inondiamo di e-mail la casella postale della Presidenza del Consiglio chiedendo di sapere l’ammontare pagato. C.M. ( ndr )

di Daniele Di Luciano – L’articolo originale è apparso sul Financial Times. Ho trovato la traduzione su Investire Oggi. Soros dice: Le regole di bilancio dell’UE impongono agli Stati membri di ridurre il loro debito pubblico ogni anno di un ventesimo della somma che supera il 60 per cento del prodotto interno lordo. Propongo che gli Stati membri congiuntamente premino l’acquisizione di tale obbligo. Essi hanno trasferito alla BCE i propri diritti di signoraggio, per un valore che, secondo Willem Buiter di Citibank e la Huw Pill di Goldman Sachs, ammonta a circa 2000-3000 miliardi di euro. Immagino che Willem Buiter e la Huw Pill abbiano calcolato il signoraggio solo sugli interessi degli euro emessi. In realtà, aggiungendo anche il capitale, la cifra che i criminali della BCE hanno addebitato agli stati è molto più elevata. Ora che anche Soros lo ha ammesso, inizieremo a informarci e a far girare certe informazioni?

Fonte: losai.eu

Attraverso: Fronte di liberazione dai banchieri

Lo specchio del pensiero

Messaggio di Neil Keenan.   Leave a comment

Come sappiamo Neil Keenan sta per depositare una massiccia causa penale contro l’elite di banchieri e imprenditori che governa, nell’ombra, il mondo intero. In risposta ad un articolo che titolava: “è il momento di scommettere su un grande ritorno dell’Europa” LINK, ecco il messaggio che Neil lancia a quelle persone.

 Lo specchio del pensiero.

 .

.

– Questa è assolutamente l’affermazione più assurda mai fatta da un funzionario bancario! Scommettere che l’Europa torni grande, dice! Bene, c’è un fondo di verità nelle sue parole, ma i bankster (termine dispregiativo per definire i banchieri corrotti) ancora non lo capiscono: Sì, l’Europa sta per tornare grande, ma questo sta per accadere perché l’Europa è prossima ad andare a gettare via questa orribile Commissione dell’unione Europea! Una Commissione gestita da comunisti, socialisti e più in particolare globalisti. Un’organizzazione che crede di controllare l’Europa e i suoi cordoni della borsa, quando, in realtà, ha illegalmente usato Conti Collaterali (Global Funds) per finanziare l’Europa. Tutto ciò che ogni nazione deve fare è semplicemente chiedere a questi bankster se il denaro è legittimo, se è pulito, e loro tergiverseranno!

 D’altra parte, l’Europa ha un tale bisogno di soldi così che, nella maggior parte dei casi hanno paura di chiedere direttamente e prendono i fondi illegali! Beh, i fondi sono stati spenti, e se il BIS (banca dei regolamenti internazionale) permette loro di continuare a rispecchiare i Conti, noi verremo dopo di loro. I Commissari europei si rendono conto che li stanno guardando e sanno quello che hanno fatto per distruggere il nostro mondo lavorando con la Cabala. Quello di cui dobbiamo tutti renderci conto, però, è che la BIS, il FMI e la Banca Mondiale sono tutti la stessa cosa: tutti i globalisti. Dopo essere stata nominata capo del FMI, Christine Legarde è venuta avanti e per porre fine al riciclaggio di fondi all’interno del Fondo monetario internazionale, in tal modo il mirroring dei conti globali si è fermato lì. Christine sta facendo un grande lavoro nel frustrare i globalisti ma, ricordate, sta anche cercando di salvarsi la pelle.

Leggi il seguito di questo post »

Euro: “valuta Zombie”.   Leave a comment

Eurozona nel caos e moneta unica non più funzionale a garantire il benessere dei paesi membri. Necessario ritornare alle vecchie valute per ripristinare l’ordine e uscire dalla crisi, secondo Strategy Economics.

New York – Eurozona nel caos e moneta unica non più funzionale a garantire il benessere dei paesi membri. Necessario ridare ai singoli stati la vecchia valuta locale per ripristinare l’ordine e uscire dalla crisi. È quanto sostiene nella sua ultima nota Matthew Lynn, fondatore di Strategy Economics.

“L’euro è già morto. Non riesce più a soddisfare i criteri generali per funzionare come moneta”, scrive Lynn nell’ultima ricerca pubblicata. Nonostante i vari incontri tra le autorità politiche europee in settimana, ogni sviluppo sarebbe comunque irrilevante, con la moneta unica ormai una “valuta zombie”.

I paesi non sarebbero più in grado di utilizzare la divisa per importare beni, ragion per cui sostiene che ormai ha perso il suo ruolo di moneta. “Circolano già alcune notizie secondo cui trader nel greggio non sono più disposti a rifornire i loro clienti in Grecia”, perché quando sarà tempo di pagamenti tra qualche mese potrebbero ritrovarsi senza niente.

I ricconi europei avrebbero capito il trend e starebbero cercando rifugio verso investimenti più sicuri, tra cui il mercato immobiliare di Londra.

Ai paesi più deboli dell’Eurozona dovrebbe essere consentito il ritorno alla loro moneta locale. Una volta fatto ciò, entreranno in un sano processo di ripresa che altrimenti non potrebbe avvenire. “Una volta che paesi quali Italia e Spagna riavranno indietro le loro divise, assisteremo a rapidi miglioramenti”.

Artcolo di: Wall street Italia

Tratto da: Stampa libera

Lo specchio del pensiero

Disclosure avanti tutta.   Leave a comment

Il Telegraph titola: ‘La Gran Bretagna visitata da un UFO al mese ma il ministero della difesa stabilisce che non costituiscono una minaccia.’

Obama al team di Curiosity (rover appena atterrato su Marte): ‘Se, in effetti, avete contatti con i Marziani, fatemi sapere subito. […] sospetto che sarebbe in cima alla lista dei miei impegni, anche se fossero solo microbi.’

Due segnalazioni nel senso della Disclosure.

La prima dal Telegraph, noto quotidiano inglese che titola: “La Gran Bretagna visitata da un UFO al mese ma il ministero della difesa stabilisce che non costituiscono una minaccia.”

Ed aggiunge: “Il Ministro della difesa non investigherà più a lungo sugli avvistamenti UFO dopo aver stabilito che non c’è evidenza del fatto che essi pongano minacce alla UK, nonostante un ufficiale di aviazione senior ammetta che la nazione è visitata da un oggetto non identificato al mese.”

Evidentemente inizia ad essere di pubblico dominio il fatto che la presenza extraterrestre (o altra presenza ‘non identificata’) sia accertata. Se poi da anni i principali governi mondiali sono in diretto contatto con extraterrestri, perchè darsi da fare per analizzare le segnalazioni della gente ignara, ci viene spontaneo aggiungere?

A ruota Obama, parlando al team di controllo del rover ‘Curiosity’ che è da poco atterrato su Marte con il preciso intento di cercare evidenza di vita (anche nella forma di batteri).

Nel report di cnet.com, viene riportato che:

In una telefonata con il team che ha portato Curiosity ad atterrare con successo su Marte, il Presidente Obama è molto chiaro che, se i Marziani esistessero, sarebbe una priorità assoluta.

[…] In effetti, […], il Presidente ha rivelato che la prima cosa che chiede alla missione è se i Marziani sono già stati trovati.

Si può immaginare che, anche se fossero già stati trovati, non è plausibile che il Presidente direbbe: “Oh, certo. Verranno alla Casa bianca la settimana prossima.”

[…]

“Se, in effetti, avrete un contatto con i Marziani, fatemi sapere immediatamente. Ho molto altro sul piatto, ma sospetto che questo andrebbe in cima alla lista, anche se sono solo microbi” ha affermato [Obama].

Gli scienziati riuniti hanno riso. Ma se guardate bene, una o due labbra si sono girate in modo piuttosto nervoso. […]

Ecco il video:

 

Fonti:

http://news.cnet.com/8301-17852_3-57492229-71/obama-to-nasa-i-want-to-know-about-martians-right-away/

http://www.telegraph.co.uk/news/newstopics/howaboutthat/ufo/9468022/Britain-visited-by-one-UFO-a-month

articolo di salusaitaliano.blogspot.it