Come applicare la Proclamazione della Cacciata: guida pratica alla Pulizia del Tempio Locale.   Leave a comment

 

 

11 Settembre 2012 da itccs

di Kevin D. Annett

( Il Bando di Proclamazione è pubblicato di seguito )

Saul Alinsky, vecchio piantagrane e organizzatore di comunità, ha detto una volta che l’azione pubblica fa pena se le persone non si divertono nel compierla. Più precisamente, ha precisato che una beffa sostenuta verso i potenti, come occupare il loro territorio sacro, era qualcosa contro cui essi non hanno difese.

La reazione inorridita dei vescovi cattolici in tutto il mondo per la nostra professione nelle loro chiese durante le funzioni della Domenica sembra confermare le affermazioni di Saul. Quindi è piacevole sapere che noi pochi siamo l’avanguardia di un esercito crescente di giustizia per i bambini che ha ora modo di colpire realmente i chierici là dove fa male.

Questo articolo è un pezzo di accompagnamento al nostro Bando di Proclamazione contro la Chiesa Cattolica Romana appena emesso. Si tratta di una sorta di manuale del “come” con consigli pratici relativi ai modi per sostenere la nostra campagna per esporre e mantenere aperte queste chiese dopo il giorno in cui il bando è pronunciato.

La mosca nell’orecchio dell’Elefante

In primo luogo, una parola sulla nostra situazione generale strategica: le nostre forze sono come una mosca nell’orecchio di un elefante – piccola, ma letale nel momento e nel posto giusto. Questo perché abbiamo la verità, prove concrete, e un esercito potenziale di testimoni dalla nostra parte. La nostra arma più forte è quella di stare sempre ad alta voce ed esporre chiaramente le prove, e di mantenerle esposte dinanzi alla chiesa e al pubblico, in modo che non si aspettano.

La Chiesa cattolica Inc. è la più antica società della storia, e quindi la più vulnerabile e meno flessibile. Noi siamo l’opposto: non abbiamo nulla da perdere, siamo adattabili, e del tutto imprevedibili. Ecco come movimenti di guerriglia storicamente operano, e vincono contro i tiranni apparentemente imbattibili.

L’esempio migliore che mi piace fare su quello che i nostri gruppi di guerriglieri possono fare con poco è come una dozzina di noi in Canada ha forzato il genocidio indiano residenziale scuole a finire nel contesto politico e dei media nella primavera del 2007 semplicemente attraverso l’occupazione di chiese a Vancouver e Toronto durante il loro Servizio Domenicale. E anni prima, nell’autunno del 1995, con il piantonamento alla sede United Church a Vancouver ho forzato i suoi alti ufficiali a rilasciare una dichiarazione pubblica che negava che i bambini fossero stati uccisi nelle loro scuole indiane – anche prima che li avessimo accusati di aver provocato tali morti!

In breve, un grande nemico, opportunamente pungolato, causerà la sua stessa rovina, dal momento che sa che è colpevole ed è gestito da avvocati e burocrati la cui linea di fondo è puramente finanziaria: vale a dire, calcola tutto sulla base di quello che sta per perdere.

Passi concreti: essere creativi e avere una palla!

Quello che sta iniziando in tutto il mondo, è un movimento di recupero enorme: stiamo dicendo alla Chiesa cattolica di scendere nella nostra terra o conformarsi alla volontà del popolo. Stiamo prendendo le chiese e quando sono aperte, lo spazio pubblico. E dalla reazione finora, anche da oltre trecento volontari in sette paesi, abbiamo raggiunto un accordo nella immaginazione del pubblico.

Il nostro peggior nemico è ora la nostra paura e la mancanza di immaginazione.

In primo luogo, la paura: è ciò su cui la religione si basa, in particolare il cattolicesimo. La maggior parte di noi sono stati condizionati a temere chiese e clero, e supponiamo che questi altari di clausura e panche sono in qualche modo regni sacri e intoccabili. Ci è stato anche detto da alcuni statuti che “distruggere” un servizio di chiesa è un reato ai sensi della legge.

In pratica, questo è uno statuto che per i poliziotti non potrà mai valere, perché sanno che è una stupidaggine. Dopo tutto, dov’è la “rottura”? Qualcuno sta forse sfidando un sacerdote o mettendo in discussione la sua interpretazione delle Scritture? Forse una vecchia nonna dovrebbe essere in carcere per aver tossito durante una omelia sacerdotale?

Nel nostro caso, la nostra occupazione di chiese durante il servizio è sempre stata fatta con rispetto e non violenza. Sono sempre stati i sacerdoti a ricorrere alla violenza in quella situazione.

Per esempio, sono stato personalmente preso e bloccato al braccio da parte di un chierico furioso della Cattedrale del Santo Rosario di Vancouver una volta, quando stavo in pace con altri 50 portando uno striscione “Tutti i bambini hanno bisogno di una degna sepoltura”. L’Assurdità del sacerdote è stata evidente a tutti nei banchi quel giorno, e infatti, pochi minuti dopo, tutta l’assemblea ci ha riverito quando siamo passati davanti con lo striscione.

Naturalmente, ciò che stiamo progettando questa settimana e oltre è più stabile rispetto ad una occupazione a tempo. Staremo attivamente a disistituire la Chiesa cattolica, e prenderemo in consegna i loro locali. E per questo, abbiamo bisogno di un sostegno della comunità serio e più ampio.

Ci sarà la creazione di un sostegno popolare rompendo il ghiaccio e la parola d’ordine per questo, è fare qualcosa. La maggior parte delle persone che rimane indietro è segretamente ispirata e entusiasta di coloro che fanno, non importa quanto rischioso è il fare. Ciò che li spinge a bordo dell’iniziativa è quando vedono che essa accade più di una volta. Quindi prima di tutto, abbiamo bisogno di sostenere il nostro sforzo.

Ma qui ci sono due cose molto semplici che garantiscono il coinvolgimento della comunità, e anche l’interesse dei media: musica e umorismo.

Alcune persone a Vancouver in un programma pubblico di Frock Off in locali chiese cattoliche, dove stupratori di bambino conosciuti e altri truffatori tra il clero saranno denominati e scortati fuori dai locali. Si sta chiedendo a tutti di presentarsi e testimoniare il Frock Off, e si prega di portare tamburi, strumenti e striscioni per l’evento.

Un locale cantante-mio amico a Vancouver prevede di cantare dal pulpito un diddy ha composto chiamato “Ho visto Gesù oggi”, che ricorda alle persone che non troverete Cristo in una chiesa, ma fuori di essa in mezzo alla sofferenza.

Nei prossimi giorni, un gruppo di donne aborigene in Canada progetta di occupare e di aprire la loro chiesa locale cattolica come un asilo nido gratuito e casa sicura per le persone minacciate: meravigliosamente appropriata, quando si pensa di esso, considerando il ruolo della Chiesa stessa nella creazione di generazioni di donne native e uomini torturati. Mi piace l’immagine di un centinaio di bambini di carnagione scura che corrono un santuario cattolico di fantasia!

Il cielo è il limite in queste azioni. Alcuni gruppi di superstiti in Europa prevede di aprire chiese cattoliche come sede dei Tribunali angolo di strada, in cui le vittime possono nominare i crimini ei criminali. E in Canada e negli Stati Uniti, il nostro popolo spesso si basa su semplice “infiltrazione” nei servizi della Domenica, sedendosi in mezzo ai parrocchiani e parlando con loro, o salendo sul pulpito per affrontare la congregazione.

Le esortazioni dal pulpito sono una tradizione bella e onorevole, dopo tutto. I primi quaccheri e Ranters in Inghilterra lo fecero bene, incitando i frequentatori della chiesa a cercare Dio nel mondo e nei loro vicini, e non in “templi idolatri”.

E a proposito dei templi e la loro pulizia, Gesù stesso – in occasione di quella volta in cui entrò in una chiesa – usò una tattica che pure vi consigliamo. C’è bisogno di dire di più?

Cosa fare se …

Va bene, dopo che le orde allegre sono entrate in una chiesa e si sono accampate, hanno letto il bando, ed è stato detto dal burbero usciere di lasciare. Non accade, e si chiama la polizia. Ora che cosa succede?

Beh, andare in chiesa non è un crimine. E ‘il tuo diritto pubblico, soprattutto perché chi paga le tasse in realtà finanzia il posto, il che lo rende spazio pubblico. E questa è la prima cosa che va detta ai ragazzi in blu, quando arrivano: ufficiali, ci dispiace, ma questo è un raduno religioso in pubblico, e siamo qui tutti ad adorare ciò che conta davvero.

I poliziotti e chiunque, infatti, possono finire nei guai in base alla legge, se disturbano un raduno religioso. Abbiamo riscontrato che, a questo punto, i gendarmi o escono o stare in giro in cerca di qualcosa, impotenti: in questo caso, si deve andare avanti e iniziare a educarli circa i crimini della chiesa che hanno mostrato di proteggere.

E questo è un punto chiave: la polizia ha giurato di essere dipendenti pubblici e non la forza di sicurezza privata per gli stupratori di bambini istituzionalizzati. Quindi, dire loro che, e dirgli che stai li in sostituzione di funzionari pubblici di pace che ti proteggono il diritto di raccogliere in pace dentro e fuori della chiesa.

L’abbiamo fatto nelle chiese di Vancouver in tre occasioni. Ogni volta, la polizia ha lasciato e se ne è andata.

Ma la vita è imprevedibile, e se la polizia o alcuni teppisti cattolici provano a utilizzare la forza per sfrattarvi? Improbabile. Le principali preoccupazioni della chiesa sono riguardo alla sua immagine pubblica, i beni e le entrate. La violenza nella chiesa minaccia tutti e tre queste cose. Quindi, servendovi dei vostri diritti, la vostra occupazione pacifica, e la verità che la chiesa ha ucciso e danneggia ancora bambini, manterrete il terreno morale e pratico in alto.

A lungo termine

Sostituire la chiesa è il nostro obiettivo a lungo termine. Questi esili occupazioni non sono che i nostri salve di apertura. In quelle occasioni in cui i gruppi indigeni in Canada hanno ordinato la chiesa cattolica dalle loro terre, la chiesa ha rispettato, dal momento che sa che si era stabilita lì illegalmente per tutto il tempo.

A lungo termine, ci si appoggerà ai precedenti sfratti come quelli ordinati dagli eredi anziano Kiapilano della nazione Squamish, che nel marzo 2008 ha emesso avvisi di sfratto per tutte le chiese che hanno ucciso i suoi parenti nelle scuole residenziali: la Chiesa d’Inghilterra, la Chiesa cattolica, e la Chiesa Unita.

Per ora, il nostro Ten dichiarazione Misure (4 maggio distacco, http://www.itccs.org) è ciò che deve essere trasmesso ai cattolici in tutto il mondo durante le nostre occupazioni: vale a dire, la gente può rimanere cattolica, a patto che accetti questi dieci passi. Questo aiuterà i frequentatori della chiesa a compiere una sceglta, e contribuire a lanciare un nuovo tipo di riforma, se la storia non ci dice nulla.

Per ora, essere audaci, fantasiosi, filmare tutto ciò che si fa, e pubblicarlo su youtube. Inviandoci poi i link. Daremo diffusione di notizie e aggiornamenti a tutti voi.

Ricorda: ciò che si fa oggi salverà la vita e la sanità mentale di un bambino domani – e può anche risorgere la memoria e le speranze dei piccoli uccisi da Imperialismo del Cristianesimo.

Forza! Il mondo sta guardando!

PROCLAMAZIONE PUBBLICA DI BANDO

EMESSO NEI CONFRONTI DELLA CHIESA CATTOLICA ROMANA, Inc.

il sedicesimo giorno del mese di settembre 2012

da leggere ai funzionari della Chiesa Cattolica romana e alle congregazioni in tutto il mondo

Ogni volta che il potere diventa una forza distruttiva e incontrollabile nelle nostre comunità e mette in pericolo la vita e il benessere dei nostri figli, è diritto naturale, legittimo e consuetudinario del Popolo quello di espellere quel potere, soprattutto quando l’autorità costituita si rifiuta di farlo.

La Chiesa Cattolica Romana nel suo insieme è diventata una forza distruttiva, che causa la sofferenza nei secoli, il saccheggio, il genocidio, la guerra e la morte, il mantenimento di un regime di terrore istituzionalizzato contro i bambini, proteggendo stupratori e assassini di bambini nei suoi ranghi, e tenendo per sé la verità sui suoi crimini. Questo regime criminale costringe proprio il clero a ostacolare la giustizia, proteggendo stupratori bambini tra di loro, con una legge promulgata dallo stesso Papa e dal Vaticano.

Dal momento che siamo noi le persone che hanno le nostre tasse e le leggi di esenzione fiscale hanno permesso a una tale chiesa di operare in mezzo a noi e anche far profitto dallo sfruttamento e tortura dei nostri figli, noi, il popolo abbiamo il legittimo diritto e il dovere di annullare tali esenzioni fiscali e privilegi legali d cui ora gode la Chiesa cattolica romana.

Con lo stesso provvedimento, dal momento che la Chiesa cattolica romana è una istituzione finanziata con fondi pubblici, le persone hanno il diritto di entrare liberamente in ogni Chiesa in modo da garantire che i bambini non vengano danneggiati, che la prove di irregolarità non vengano nascoste, e gli autori non operino sotto la protezione della Chiesa. E alla fine, noi, il popolo abbiamo il diritto di impedire alla stessa Chiesa di operare nella nostra comunità bandendola a titolo definitivo quando si dimostra resistente al cambiamento.

Pertanto, per questa impresa in questa conoscenza e per il nostro diritto, così come il nostro sacro dovere di difendere tutti i bambini, facciamo sì che le persone facciano il seguente proclama pubblico:

La Chiesa Cattolica Romana Incorporated, e tutte le sue diocesi, parrocchie e agenzie, sono d’ora in poi a partire da questa data e per sempre dichiarati banditi cui è negato il diritto di operare nelle nostre comunità.

Individuali congregazioni cattoliche romane sono esenti da questo Bando, se si impegnano a rispettare i dieci termini sotto indicati.

La Chiesa come una comunità intera o individuo sarà concesso il diritto di riprendere le operazioni nelle nostre comunità solo quando accetta di e attua le seguenti misure:

1. Il Papa e il Collegio dei Cardinali, e tutti i loro Vescovi e le altre autorità, deve annullare la dottrina Diritto Canonico noto come Crimen Solicitationis e tutte le altre regole e le politiche che danno assistenza e protezione a chi danneggia i bambini.

 

2. Le autorità della Chiesa stessa devono immediatamente sconsacrare e negare qualsiasi risarcimento a qualsiasi e tutti i suoi sacerdoti, che hanno danneggiato i bambini o che, in futuro, faranno del male ai bambini, e per tutti coloro che protegge tali abusi.

 

3. La Chiesa deve emettere piena riparazione alle vittime di danni causati dai dipendenti della chiesa o del clero, secondo i desideri di quei sopravvissuti.

 

4. La Chiesa deve arrendersi incondizionatamente ad una degna sepoltura dei resti di tutti quei bambini e altri che sono morti nelle strutture della chiesa.

 

5. La Chiesa deve incondizionatamente restituire tutte le terre e ricchezza presi da quelli incarcerati nei loro locali, e tutta la ricchezza generata dal loro sfruttamento a partire da operai pagati o non pagati.

 

6. La Chiesa deve arrendersi incondizionatamente a tutte le prove e gli autori di crimini commessi dalla Chiesa nei confronti dei bambini, delle popolazioni indigene e altri.

 

7. La Chiesa deve accettare la licenza pubblica di tutti i suoi sacerdoti, Vescovi e dei lavoratori dipendenti pubblici responsabili e controllato che prendono un binding, Giuramento pubblico per difendere incondizionatamente i diritti e la santità di tutti i bambini e di esporre chi danneggia i bambini, anche se questo Giuramento contraddice le regole e le politiche della Chiesa.

 

8. La Chiesa deve accettare di ritirarsi da tutte le esenzioni fiscali, concordati finanziari, legali o immunità diplomatica, e tutti gli altri privilegi concessi ad essa da parte dei governi.

 

9. La Chiesa deve annullare lo stato del Vaticano come Stato e abolire l’autorità di Roma sulle sue congregazioni.

 

10. La Chiesa deve ridistribuire la sua ricchezza e le risorse della Banca Vaticana alle vittime della chiesa e la comunità, come Cristo stesso ha comandato.

Se il Papa, Cardinali, Vescovi e il clero della Chiesa cattolica romana pubblicamente d’accordo con questi dieci Requisiti dell’Umanità e la legge, la messa al bando pubblico della Chiesa verrà sospesa, e sarà permesso di operare legalmente e moralmente nelle nostre comunità.

Tuttavia, se tali autorità si rifiutano di attuare tali misure, tutti gli edifici della chiesa, i beni e le proprietà della Chiesa Cattolica Romana Incorporated e dei suoi diocesi e parrocchie a partire da questa data saranno continuativamente di proprietà e controllo pubblico, e saranno liberamente occupate e utilizzate dalla comunità a proprio vantaggio. I funzionari o del clero della Chiesa, che rimarranno in questi luoghi pubblici dopo tale data saranno considerati colpevoli di illegale violazione di domicilio, e potranno affrontare l’arresto immediato dei cittadini ».

Facciamo appello a tutti i membri della Chiesa cattolica romana e tutti i suoi sacerdoti siano valide ora con l’umanità e di giustizia, e di rispettare questo proclama, al fine di creare un nuovo consenso e la fede che sostiene incondizionatamente la santità e il benessere di tutti i bambini e tutti i persone.

A partire da oggi, sotto l’autorità di questo annuncio, tutti i membri delle nostre comunità, e soprattutto i nostri membri più poveri e senza fissa dimora, sono invitati e incoraggiati a occupare in modo permanente e recuperare chiese cattoliche in tutto il mondo, che sono ora e per sempre proclamate Spazio Pubblico Aperto.

Pubblicato Domenica 16 Settembre, 2012, a mezzogiorno di Greenwich Mean Time 12.

Archiviato e inserito come documento giurato di Kevin D. Annett – Voice Aquila Forte nel ruolo generale del Tribunale internazionale per i diritti umani di giustizia, Bruxelles.

.

Tratto da: iconicon

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: