La morte dell’ego – l’albero dell’ego.   Leave a comment

Segnalato da Fedepronto.

– – – –

Traduzione automatica.

Gli alberi sono stati un potente simbolo antico attraverso la storia dell’Umanità. Gli esempi includono il Yggdrasil [1] nella mitologia norrena, il Sicomoro egiziana seduta sulla soglia tra la vita e la morte, e l’Albero della Vita Kabbalah. Non vi è dubbio che l’icona arriva fino alla psiche degli esseri umani con la sua figura di rami che raggiungono verso cieli ma con radici profondamente a terra sulla Terra.

“Salve, tu Sicomoro della dea Nuit! Dammi dell’acqua e dell’aria che è in te … “

~ Libro dei Morti egiziano

“L’Albero della Vita è un simbolo importante in quasi tutte le culture. Con i suoi rami che si innalza, e le radici profonde nella terra, si sofferma in tre mondi un collegamento tra il cielo, la terra e il mondo sotterraneo, che unisce al di sopra e al di sotto. E ‘un simbolo femminile, portando nutrimento, e una maschile, un altro simbolo fallico visibilmente unione [2] . “

Per comprendere i meccanismi dell’Io, usiamo l’analogia dell’albero. Un albero si sviluppa attraverso le sostanze nutrienti che può raccogliere dal suolo, in funzione esclusivamente sulle sue radici. La sua preoccupazione principale è quella di crescere ed espandersi, ma solo in una direzione, verso l’alto. La sua crescita è eminentemente verticale e unidimensionale.

La stessa analogia può essere utilizzata per definire la Ego e come dipende totalmente piccoli dettagli, e come una delle radici dell’albero, i dettagli sono gli elementi che canale energia sufficiente per i centri del nostro corpo, il fisico “macchina umana “, per mantenere l’Ego vivo. Questi dettagli sono i nostri difetti psicologici, la nostra debolezza e le nostre imperfezioni.

Se sviluppiamo la capacità di resistenza dell’anima di affrontare la nostra inadeguatezza, e difettosità, siamo in grado di tagliare le radici dell’Io e attraverso una “morte psicologica”, l’Io perde progressivamente la presa sulle nostre azioni, la nostra visione della vita e della nostra realtà emotiva. La necessità dell’Io di una sopravvivenza della personalità nelle sue prime fasi di sviluppo è necessario, in quanto svolge la funzione di protettore. Ma una volta che si raggiunge la maturità del cuore di intendere per la propria libertà, l’Io diventa un ulteriore livello che deve essere versato, come un abito che deve essere lasciato sulla soglia di una nuova vita.

Senza limitazioni, l’Ego inevitabile diventare troppo forte e potente e può mantenere uno completamente paralizzati dalla paura, gelosia e risentimento, di danneggiare il senso multidimensionale dell’essere umano, e riducendo ogni occasione per mettere in atto la nostra missione di vita in una circostanza di mera sopravvivenza, la concorrenza e conflitto. L’Ego è noto anche per trasformare la predisposizione generale umana di essere razionali, esseri prudenti e propositivo, in esseri di natura reattiva.

In questo modo, ogni volta che si cerca di perfezionare se stesso, o di cambiare prospettiva e coltivare una visione universale e aperto alla vita, si sta contribuendo allo sradicamento delle paure e proiezioni dell’Io. Queste radici sono imperfezioni che possono essere stati accumulati durante il periodo di molte vite.

Non possono tutti essere conosciuto da noi, perché possono manifestarsi non solo in schemi ripetitivi nei nostri rapporti con gli altri, ma possono anche apparire come reazioni sorprendenti e comportamenti verbali che a volte non sanno nemmeno da dove venivano.

L’Io non necessariamente muore con il corpo fisico, molte di queste radici sono così intrinsecamente aggrovigliato con il Karma che possono finire per riapparire durante un altro periodo di incarnazione. Nel processo di rilasciare il karma e imparare le lezioni, è indispensabile per liberarsi di elementi che possono limitare la nostra esistenza nel piano infinito di possibilità che è il nostro universo.

Solo quando l’Ego viene soggiogato è possibile per un essere di essere risvegliato alla realtà della coscienza e percepire al di là del velo dell’illusione.

L’eliminazione di qualsiasi imperfezione psicologica possiamo avere sarà, a qualsiasi livello, una morte psicologica. Le collezioni di comportamenti ripetitivi, i processi di pensiero e anche dipendenze sono le proiezioni dell’Io, sono le nostre imperfezioni e sono iscritti nel nostro corpo fisico e nella nostra psiche.

La verità è che ognuno di noi è un prodotto non solo di una collezione di sé reincarnativi, ma anche un prodotto del nostro DNA antenati, tutto è inscritto nella nostra informazione genetica fisica e spirituale. HP Blavastky dice che “posti in ogni organo del corpo” coscienza ripetizione è stato sono state dette dagli antichi indù, che “ogni cellula del corpo umano è dotato di coscienza.”

Una persona è anche un prodotto del loro ambiente, del loro livello di istruzione e di informazione culturale. Ma la realtà trascendente è che un essere umano è anche un Essere Cosmico. Per il momento del tuo primo respiro, tutta la tua storia cosmica, esperienze e script programmato è incorporato nel vostro essere multidimensionale, e queste punture informativi sono, una volta risvegliato, i codici di frequenza che ti portano ancora una volta a una fase di sintonia con il Universo.

Nella vita reale, raramente accedere o utilizzare queste “abilità”, e di solito ci sono addestrati a pensare a noi stessi come individui passivi, i prodotti della nostra educazione e della genetica, ma i nostri “Cosmic” allude DNA che siamo molto più di questo: noi sono partecipanti attivi del processo universale di evoluzione. Per essere in linea con questo piano, abbiamo bisogno di essere responsabili e di essere soggetti attivi nella creazione i nostri destini, abbandonando la classica postura della vittima che caratterizza la gente ancora sotto la morsa pesante del loro ego.

[1] Yggdrasil è un albero immenso che è centrale nella cosmologia norrena, in cui i nove mondi esistito.

[2] http://symboldictionary.net

Fonte: Humanityhealing.net

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: