Il governo Renzi autorizza l’inquinamento industriale del mare.   Leave a comment

1-6fbdb184bd
di Gianni Lannes – Il 25 giugno 2014 l’esecutivo telecomandato di mister Renzi ha varato il decreto legge 91, emanato dal capo abusivo dello Stato Giorgio Napolitano (in riferimento alla sentenza della Corte costituzionale numero 1/2014). Una norma killer – che cozza contro i dettami della Costituzione
– con la quale il governicchio tricolore innalza autoritariamente le soglie di inquinamento industriale, senza un minimo fondamento scientifico. E gli effetti non sono tardati a manifestarsi nel Tirreno (Liguria, Toscana, Lazio e Campania), come attesta – inesorabilmente – la cronaca quotidiana. Insomma, inquinamento legalizzato dallo Stato palesemente fuorilegge.

Altro che bandiere blu nell’Italietta delle banane: in mare, a parte le scorie radioattive, galleggiano sempre più metalli pesanti come arsenico, mercurio, nichel, nonché i solventi organici. L’unico limite è di natura biologica, non legato al profitto economico. La soglia ecologica è mac zero.

la norma incostituzionale:

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/06/24/14G00105/sg

il primo ministro pro tempore:

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=renzi

Fonte:http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/

Tratto da: ununiverso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: