Cobra: Il pianeta X.   1 comment

giovedì 28 gennaio 2016
Il Pianeta X

Recentemente sui media convenzionali si è discusso molto sulla potenziale scoperta del Pianeta X, o come viene chiamato adesso, del Nono Pianeta:

http://www.sciencemag.org/news/2016/01/feature-astronomers-say-neptune-sized-planet-lurks-unseen-solar-system

https://it.wikipedia.org/wiki/Pianeta_Nove

Sebbene NON si tratti ancora della scoperta ufficiale del Pianeta X, è comunque un passo nella giusta direzione. Ciò fa parte del processo di tenue divulgazione che sta avendo luogo adesso. La Cabala ha soppresso qualsiasi informazione sull’esistenza del Pianeta X per decenni. Potrebbe essere di vostro interesse sapere che il Maui High Performance Computing Centre (MHPCC), che è una struttura sotto il controllo del gruppo Chimera, intercetta tutti i dati raccolti dai maggiori osservatori astronomici del mondo e cancella tutti i dati che potrebbero condurre alla scoperta del Pianeta X:

https://en.wikipedia.org/wiki/Air_Force_Maui_Optical_and_Supercomputing_observatory

Otto anni fa, lo scienziato giapponese Patryk Lykawka pubblicò uno studio scientifico dove predisse l’esistenza di un ipotetico pianeta dalle caratteristiche orbitali molto simili a quelle del vero Pianeta X:

http://allesoversterrenkunde.nl/!/!/actueel/artikelen/_detail/gli/the-mystery-of-planet-x/

http://arxiv.org/abs/0712.2198

http://arxiv.org/ftp/arxiv/papers/0712/0712.2198.pdf

Naturalmente il suo articolo, al contrario del recente studio di Mike Brown, non ricevé alcuna copertura dalla stampa internazionale perché si era avvicnato troppo alla verità.

X
Per rinfrescare la vostra memoria, eccovi le caratteristiche del vero Pianeta X, che mi furono comunicate dai Pleiadiani:

Raggio: 7.500 Km
Massa: 0,76 Masse Terrestri
Semiasse Maggiore: 70 Unità Astronomiche
Inclinazione: 40°
Eccentricità Orbitale: 0,25

Il nucleo del Pianeta X è roccioso, il suo mantello è composto da acqua ghiacciata e la superficie è un sottile strato di metano ghiacciato. Se una sonda spaziale fosse inviata in prossimità del Pianeta X, troverebbe una superficie argenteo – bluastra con vaste sezioni di terreno levigato e chiazze di superficie geologicamente dinamica con segni di criovulcanismo. Se questa sonda si avvicinasse fino a che la risoluzione delle proprie fotocamere superasse i 10 metri per pixel, in alcune zone della superficie, scoprirebbe strani tracciati rettangolari altamente riflettenti. Questi sono i soffitti di vetro delle basi sottosuperficiali del Movimento di Resistenza e della flotta della Confederazione Galattica.

E nel caso non l’abbiate ancora capito, il Pianeta X NON è Nibiru.

Annunci

Una risposta a “Cobra: Il pianeta X.

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Ma se non é nibiru… Allora si tratta di un avamposto della confederazione galattica come nibiru? Non capisco se si sta avvicinando un pianeta come si pensava di nibiru.. Allora che differenza c’era?
    Un abbraccio.
    £ie4 NT die

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: