Intervista a Cobra e Corey Goode condotta da Robert Potter, Parte 1.   1 comment

sabato 14 maggio 2016

Ecco la trascrizione della prima parte dell’intervista congiunta a Cobra e Corey Goode condotta da Robert Potter. La trascrizione della seconda parte e la versione audio saranno pubblicate non appena saranno disponibili.

Happy
Robert: Salve signore e signori, ragazzi e ragazze, fratelli e sorelle, incarnazione divina del Tutto. Sono Robert Potter e questa è la trasmissione radio “Victory of the Light”. Questa è radio “Pyramid One”. Voglio ringraziare Alan giù nello studio che ha reso questo evento possibile. Potete cliccare sul logo di questa stazione radio, giù in basso nel sito web, se desiderate sostenerla. Vi informo che curo una pagina Facebook ed un blog su Cobra e la Resistenza. Siete invitati a visitarli. E qui c’è anche l’indirizzo del mio sito web http://thepromiserevealed.com/. Voglio ringraziare Danell per la trascrizione. Voglio anche ringraziare Rique Seraphico che di solito lavora sulla trascrizione. E’ di nuovo qui con noi. Voglio ringraziare Chris che lavora sulla modulazione della voce di Cobra. Essendosi verificato un ampio ritardo del segnale, è stato un po’ complicato. Il ritardo oltrepassava i sessanta minuti ma lavorando sul montaggio siamo scesi a meno di cinquanta minuti pertanto la mia introduzione è un po’ più lunga. Nel frattempo ho alcune informazioni da condividere con voi.

[…]

A beneficio dell’unità e delle persone che li ascoltano, i nostri ospiti hanno deciso di commentare le loro reciproche risposte. Ho, quindi, alcune domande.

(Rob – http://thepromiserevealed.com/ , Cobra – http://2012portal.blogspot.com , Corey – http://www.spherebeingalliance.com)

Robert: Cobra e Corey, a dispetto del fatto che certi aspetti delle vostre informazioni non coincidano, siete entrambi d’accordo sulle questioni più importanti come la divulgazione totale, la libertà della popolazione, la distribuzione di tecnologie segrete e la fine delle guerre e della distruzione dell’ambiente?

Corey: Sì, ritengo che siano questioni sulle quali tutti possiamo essere d’accordo. Abbiamo tutti potuto osservare i segnali che ci dicono che tutte queste problematiche non sono cospirazioni ma realtà. Abbiamo potuto osservare la nascita di diversi movimenti politici. Sono tutti stanchi delle menzogne. Sono tutti pronti.

Cobra: Sì. Sono ovviamente d’accordo su tutto. Ho lottato per questo tutta la mia vita e naturalmente sosterrei chiunque combatta queste stesse battaglie.

Corey: Ci sono, secondo voi, motivi per i quali coloro che vi ascoltano non debbano cooperare per sostenere il processo di liberazione planetaria e di divulgazione totale?

Cobra: Non vedo alcun motivo.

Corey: Uno dei principali obiettivi a cui aspiriamo in questo processo di divulgazione totale è quello di raggiungere l’unità all’interno di questa comunità. Ci sono differenti ideologie sulle quali possiamo discutere. Possiamo, però, essere d’accordo su una cosa, vogliamo tutti una divulgazione totale. Vogliamo la verità. Se mettiamo i paraocchi su tutto ciò su cui siamo in disaccordo e ci focalizziamo sulle cose su cui siamo in sintonia, allora possiamo ottenere molto.

Robert: Molto bene. Questo è ciò che tutti si aspettavano di sentire. Corey, sai cos’è l’Evento di cui Cobra parla?

Corey: No.

Robert: Cobra, ti andrebbe di fargli un breve riassunto?

Cobra: Sì, naturalmente. L’Evento è il momento della svolta da compressione. La svolta da compressione avviene quando le forze di Luce che si trovano oltre la superficie del pianeta si incontrano con quelle che si trovano sotto la superficie, s’incontrano nel mezzo, cioè sulla superficie del pianeta. Spero che siamo tutti d’accordo sul fatto che, all’interno del sistema solare, ci sono fazioni che sostengono la Luce e la liberazione. Ce ne sono altre, che sostengono la Luce e la Liberazione, e si trovano sotto la superficie del pianeta. Entrambe queste fazioni si stanno avvicinando alla superficie del pianeta perché la superficie del pianeta è il campo di battaglia principale, è il nucleo focale di tutta questa situazione che non è, però, soltanto limitata al pianeta Terra. Il momento in cui questa svolta avrà luogo, è ciò che chiamiamo Evento. L’Evento comprende molte cose che avverranno nello stesso momento. E’ il momento in cui le forze di Luce prenderanno il controllo dei mass media e rilasceranno informazioni riservate sul coinvolgimento extraterrestre, sui crimini perpetrati dalla Cabala, sulle tecnologie più evolute, è, quindi, la divulgazione Totale. Tutto questo fa parte dell’Evento. Un altro degli aspetti dell’Evento è il Reset finanziario, sul quale l’Eastern Alliance sta lavorando da molto tempo. Naturalmente, ci stiamo poi, gradualmente, avvicinando al Primo Contatto, che è un vero e proprio contatto ufficiale tra la civiltà terrestre ed altre razze extraterrestri positive che vivono nella nostra Galassia. L’Evento è l’innesco che da il via a questo processo. Questa è una breve panoramica su ciò che è l’Evento. C’è poi ovviamente la pulsazione energetica proveniente dal Sole Galattico Centrale. Il Sole Galattico Centrale è un’entità vivente e regola questa pulsazione energetica in accordo alla nostra consapevolezza globale ed al livello di questa consapevolezza e del risveglio collettivo. Quando ci sarà la svolta da compressione, il livello di risveglio sarà alto abbastanza da consentire all’umanità di ricevere questa pulsazione di energia potenziata proveniente dal centro galattico.

Aelora
Robert: Corey, possiedi informazioni riservate che confermano ciò che Cobra ha detto sull’Evento?

Corey: Molto di ciò che ha detto, rientra nei negoziati tra tutte le differenti alleanze, gruppi della Cabala, sono tutte cose che ho ascoltato durante i negoziati. Sì, è una gran parte di ciò che sta accadendo e su cui si negozia. Quando sarà tutto detto e fatto non… loro credono che avranno più potere sui risvolti piuttosto che sulle modalità.

Robert: Molto bene. La prossima domanda è per Cobra. Le tue fonti possono confermare l’esistenza dei Blue Avians, dell’Alleanza delle Sfere e degli incontri che Corey ha descritto con la Super Federazione dei 40, con l’Alleanza di Anchara e con i vari gruppi di cui lui parla?

Cobra: Qua ci sono molte domande in una. Le mie fonti hanno confermato l’esistenza delle cosiddette Sfere. Anche se non le chiamano in questo modo. Mi hanno informato di molti oggetti giganteschi posizionati nella regione esterna del nostro sistema solare ed in altre zone del sistema solare, e per la maggior parte del tempo sono in una modalità che le rende invisibili. Si trovano in questa modalità non soltanto nella parte visibile dello spettro visivo ma anche in tutte le gamme elettro-magneticamente radioattive cosicché non siano individuabili in alcun modo. Non possono essere osservate nemmeno dia visionari remoti (remote viewer). E sì, questo è quello che posso confermare. Non posso, però, confermare tutti i dettagli che Corey ha rilasciato né i suoi incontri con differenti alleanze ma posso certamente confermare l’esistenza delle sfere, non i dettagli che lui ha fornito, ma posso confermare le informazioni generali.

Robert: Di nuovo signore e signori abbiamo qui due gentiluomini aventi entrambi contatti autentici e sembra che questi gruppi stiano lavorando secondo i propri differenti parametri. Corey, puoi darci la tua opinione? So che ci sono molte persone che hanno contatti di diverso tipo. Dal tuo punto di vista, per quale motivo, persone che hanno contatti diretti autentici, non la pensano, a volte, allo stesso modo?

Corey: Ci sono molti gruppi diversi che lavorano per obiettivi leggermente diversi, anche se alla fine, io credo, lavorino tutti per lo stesso scopo. Il loro lavoro si concentra sulle loro operazioni segmentate e circoscritte, e quindi sai, non hanno sempre la completa conoscenza delle operazioni che vedono impegnati altri gruppi. E’ possibile che abbiano assimilato le stesse informazioni riservate ma che non le stiano elaborando sulla stessa missione, non so se sono stato chiaro. Se tu intendi entità differenti, potresti incontrare due o tre esseri differenti che hanno modalità operative diverse e che presentano informazioni in maniera diversa. Puoi renderti conto che complessivamente hanno lo stesso obiettivo operativo.

Robert: Cobra, sei d’accordo? Hai commenti da fare su questo?

Cobra: Sì, sono d’accordo ed aggiungo che ciascun gruppo ha le proprie differenti radici culturali e la propria strategia. Per tutti questi gruppi, navigare in questa situazione, non è un lavoro semplice, perché c’è così tanta complessità e devono… ciascun gruppo deve decidere la propria politica è non è sempre semplice. Ogni gruppo ha una prospettiva diversa e quando queste posizioni s’incontrano per la prima volta, c’è sempre un periodo di conoscenza reciproca ed allineamento delle informazioni riservate. E’ un processo che richiede del tempo, specialmente all’interno del nostro sistema solare, perché qui c’è stata sempre molta divisione e soppressione di informazioni. Mi aspetto, quindi, che questo processo richieda un po’ di tempo.

Corey: Cobra ha toccato un punto importante qui. E’ necessario sviluppare un rapporto con un determinato essere per poter comprenderne la sua cultura, il suo retaggio, il modo in cui si esprime, perché lo fa in modo diverso, proprio come le diverse persone che incontriamo nella tua vita di tutti i giorni.

Robert: Ok, il modo particolare in cui parlano e si esprimono gli italiani per esempio…

Corey: Non solo questo, ma personalità diverse e diversi punti di vista. Le persone si esprimono in modo diverso e nella nostra vita quotidiana, noi potremmo fraintenderle, quindi sai, è necessario conoscere la persona per comprendere ciò che prova a dirti. Prima che si possa comprendere ciò che tentano di comunicarci, è necessario sviluppare un rapporto.

Robert: Ok, grazie. Di solito scelgo domande che mi arrivano più di una volta. Eccone qui una interessante. Le persone mi hanno inviato link da diverse fonti d’informazione che descrivono lo stesso fenomeno, giganteschi sprofondamenti circolari apparsi intorno al mondo. Molte persone li hanno filmati ed alcuni notiziari hanno anche riportato alcuni suoni a questi associati. La domanda è, da dove provengono questi lugubri suoni che ricordano delle trombe. Cobra, hai informazioni riservate su questi suoni? Sembrano certamente autentici.

Cobra: Ok, secondo le mie fonti si tratta di ultrasuoni, appena percepibili dalla soglia dell’udito umano, circa 16 Hertz, danneggiano la coscienza umana e la Cabala li trasmette utilizzando strumenti ad onde scalari. Questi infrasuoni viaggiano non solo attraverso lo spazio fisico, ma anche eterico e specialmente plasmatico. Tramite onde scalari di infrasuoni, (la Cabala) mantiene la coscienza umana intrappolata in una certa frequenza vibrazionale ed alcune persone riescono anche ad udirli. Alcune persone possono percepirli all’interno del loro corpo sotto forma di una certa vibrazione, una vibrazione sopprimente. E’ un fenomeno che è stato monitorato, misurato e documentato in tutto il mondo.

Robert: A proposito di questo, in alcune zone del mondo, alcuni suoni possono in realtà essere chiaramente uditi. Sono stati registrati per circa una settimana, nello Utah credo, anche i notiziari ne hanno parlato, vuol dire, perciò, che questa tecnologia della Cabala si sta guastando e può, quindi, essere adesso chiaramente udita?

Cobra: Molte persone sono in grado di ascoltare questi suoni. Non è così difficile se si conosce di quale suono si tratta ma di solito le persone non se ne curano perché hanno molte altre cose su cui focalizzarsi nella loro vita quotidiana. Come ho già detto, questi suoni sono stati documentati e misurati. La frequenza è stata misurata e generalmente è appena inferiore alla soglia uditiva umana ma alcune persone sono in grado di udirli.

Robert: Ok, sono stati registrati, molte persone, se vogliono, possono, quindi, ascoltarli. Corey, puoi parlarci di questo fenomeno?

Corey: Mi è stato chiesto spesso e dipende dalla modalità dell’incidente riportato. Si tratta di un suono perfettamente udibile, che può essere registrato. E’ un suono meccanico. Se viene udito su scala regionale o in una città, nella maggior parta si tratta di scambi tra l’aria esterna e quella all’interno di basi sotterranee. Nei casi in cui questi suoni di tromba vengono uditi in regioni più ampie, si tratta di una specie di terremoto dell’aria prodotto da onde energetiche provenienti dal sistema solare che interagiscono con le regioni più esterne dell’atmosfera terrestre.

Robert: Interessante, molte grazie. Abbiamo due differenti possibilità, un aspetto vibrazionale ed anche uno provocato da infrastrutture gestite dalla Cabala, entrambi sono d’accordo su questo. Ho qui un’altra domanda interessante per voi. Avete informazioni riservate sulle esplosioni verificatesi a largo della costa giapponese? Secondo Benjamin Fulford, sono il risultato di battaglie in corso in basi militari sotterranee, battaglie che secondo Fulford servivano ad evitare la III guerra mondiale. Corey, hai informazioni riservate sul terremoto in Giappone? E’ stato provocato da un piccolo ordigno nucleare o cos’altro?

Corey: Un certo numero di terremoti registrati tra i 5.8 e i 6.8 gradi sono provocati da varie armi esotiche. A tal riguardo, saranno rilasciate informazioni riservate tra stasera e domani, David Wilcock le pubblicherà a mio nome sul suo sito web http://www.divinecosmos.com/. (Questi terremoti) sono stati provocati da terribili battaglie avvenute in basi e caverne sotterranee specialmente in Sud America e nelle profondità dell’oceano antartico. Sottoterra c’è stato molto movimento e sono state anche utilizzate testate nucleari e molte armi scalari esotiche e la situazione è molto tumultuosa adesso. Sì, stanno accadendo molte cose.

Robert: Corey, cosa puoi aggiungere al riguardo? Gli scontri si stanno verificando tra gruppi extraterrestri differenti, tra le fazioni militari positive e negative, oppure tra tutti e tre i gruppi?

Corey: Tra tutti i gruppi da te menzionati, in più ci sono informazioni riservate ricevute di recente da Gonzales. Per settimane, ho ricevuto rapporti su diversi tipi di UFO che assomigliano ad orb apparsi nei cieli dell’Australia. Alcuni direbbero che sono metallici. Alcuni rapporti descrivono portali che circondano questi UFO. Altri rapporti dicono che sono di origine russa. Ci sono poi altri rapporti che parlano di grandi navi draconiane aventi la forma di semi di zucca. Il fenomeno è stato registrato in Australia ed al Polo Sud ed alcune di queste navi hanno lasciato l’atmosfera terrestre prima che apparissero navi nere a forma di gallone dall’origine sconosciuta ed iniziassero ad attaccarle. Secondo l’ultimo incontro, alcuni gruppi dell’alleanza terrestre hanno ottenuto questa tecnologia ma respingono ogni responsabilità di averla utilizzata.

Robert: Ok, Tu stai quindi dicendo che i draconiani hanno provato a lasciare il Polo Sud in navi aventi la forma di seme di zucca, ed altri navi aventi la forma di gallone, che si dice appartengano all’Alleanza terreste, non alla Confederazione, le abbiano attaccate, corretto?

Corey: Corretto, e per mesi abbiamo osservato gruppi nazisti e della Cabala dirigersi in Basile ed Argentina per rifugiarsi in bunker sotterranei come le formiche nel terreno ed hanno ridistribuito molte delle loro risorse e del loro personale al Polo Sud. Crediamo che queste persone si trovino adesso sulle proprie imbarcazioni per poi provare a lasciare il pianeta prima che qualcosa accada. Sembra che gli eventi stiano arrivando all’apice, specialmente per quanto riguarda l’alleanza terrestre, con i negoziati e con tutto quello che sta accadendo dietro le scene.

Robert: Grazie. Cobra, abbiamo anche toccato altri temi, ma puoi confermare le informazioni che Corey ha rilasciato sul terremoto giapponese e sugli altri temi da lui toccati? Cosa puoi dirci su questo?

Cobra: Ok. Le informazioni che ho ricevuto dalle mie fonti dicono che ci sono battaglie in corso in basi prossime alla superficie localizzate in Giappone. Alcuni terremoti sono stati provocati dall’uso di armi convenzionali ma non tutti i terremoti sono stati provocati da queste. E’ in essere anche un incrementata attività delle placche tettoniche che reagiscono all’accresciuta attività del Sole Galattico Centrale. Un’altra cosa che posso confermare è che c’è molto movimento tra i gruppi della Cabala. Hanno intenzione di scappare al Polo Sud attraverso due differenti rotte. Una va dal Texas al Messico e da lì in Sud America, specialmente verso il Brasile e l’Argentina per, infine, raggiungere il Polo Sud. L’altra va verso la Nuova Zelanda e la Tasmania per, infine, raggiungere il Polo Sud. Intendono scappare al Polo Sud perché ritengono che lì non saranno individuati. In realtà, alcuni di loro hanno tentato di abbandonare il pianeta e secondo una certa fonte, il gruppo che Corey chiama “la Flotta Oscura”, cioè l’antica fazione nazista di rottura, tentò di contattare la fazione nazista al Polo Sud, tentò di creare un ponte che trasferisse parte del personale dal Polo Sud alla Fascia di Kuiper. Queste informazioni riservate non sono confermate, non posso, pertanto, garantirle al 100%, ma questo è ciò che ho saputo da una certa fonte.

Robert: Ok, grazie. Qualcuno di voi ha mai sentito parlare di un’antica civiltà pleiadiana situata in una foresta pluviale sud-americana che, a causa di una inversione magnetica dei poli, non esiste più? Molto tempo fa esisteva, ed ancora oggi esiste, una certa tecnologia localizzata a grande profondità, il cui scopo è quello di stabilizzare il pianeta. Avete mai sentito parlare di questa tecnologia che si trova in una base pleiadiana localizzata a grande profondità nel sottosuolo antartico?

Corey: Non è pleiadiana, ma sì, ho rilasciato molte informazioni dettagliate su questo antichissimo tipo di tecnologia che fu introdotta in varie zone della Terra, incluso il sottosuolo del Polo Sud, e parte di questa tecnologia è stata rimossa causando problemi al nostro clima, alle placche tettoniche ed altri generi di problemi, ci furono scambi commerciali che interessarono questa tecnologia, la quale creò squilibri.

Robert: Corey, puoi chiarire? Sai chi introdusse questa tecnologia in primo luogo?

Corey: Non si sa. Si tratta di una tecnologia estremamente antica. Controllando le annotazioni delle relazioni che ho pubblicato al riguardo, si può notare che potrebbe essere stata introdotta da circa tre diverse popolazioni.

Robert: Grazie. Cobra, che informazioni hai al riguardo?

Cobra: In realtà dobbiamo andare a ritroso nel tempo fino al periodo atlantideo. Quella atlantidea fu una civiltà globale che trasse origine e fu sostenuta da differenti ondate, ondate di diverse razze cosmiche. Ci fu un ondata pleiadiana che, circa 200.000 anni fa, portò la civiltà atlantidea allo splendore; ci fu un’ondata colonizzatrice proveniente dal sistema stellare di Sirio, che circa 75,000 anni fa, portò la civiltà atlantidea all’apice. Ognuna di questa razze introdusse moltissima tecnologia e moltissime conoscenze spirituali e creò il proprio network di città sulla superficie e sotto la superficie, creò network di tunnel sotterranei, di piramidi sotterranee, di cristalli, e di tecnologie per stabilizzare le placche tettoniche. Sfortunatamente, ci fu un’altra fazione che giunse da Orione, la quale s’infiltrò in questi network atlantidei ed utilizzò questa tecnologia in maniera impropria e fu proprio questa tecnologia a provocare l’ultimo inabissamento di Atlantide, il quale si verificò circa 11.500 anni fa. Molta di questa tecnologia è ancora presente. Parte è sommersa e si trova sul fondo dell’oceano. Alcuna è nel sottosuolo. Ed un’altra parte è stata intenzionalmente distrutta e soppressa ma molti di questi macchinari, tecnologie e cristalli esistono ancora ed alcune delle fazioni sotterranee hanno scoperto i loro antichi resti e molto di tutto ciò trapelerà attraverso i mass media durante l’Evento.

Atlantis3
Corey: Questa di cui parla è tecnologia molto più recente. Non è la tecnologia più antica che si trova nelle rocce, nel sottosuolo.

Robert: C’è quindi tecnologia molto più antica. Anche io ne ho sentito parlare.

Cobra: Sì, risalente a centinaia di milioni di anni fa.

Robert: Grazie. Vediamo, ecco un’altra domanda. Simon Parks ci dice che ha sentito parlare di una battaglia che ha avuto luogo nella zona dell’Area 51. Non abbiamo la certezza che i filmati girati provengano da lì, c’erano diversi gruppi coinvolti. E’ stato generato molto fumo che non sembra originare dalla combustione di una foresta perché sembra innalzarsi da una singola fonte. Avete informazioni sull’enorme nuvola di fumo che si dice s’innalzi dall’Area 51? E’ il risultato di battaglie avvenute in questa base sotterranea o è stato soltanto un incendio boschivo?

Corey: Lo smaltimento di materiale nucleare utilizzato per i loro test ha generato una seria problematica, hanno bruciato materiale nucleare e la cosa gli è sfuggita di mano diverse volte. E’ una cosa che era già accaduta in passato.

Cobra: Secondo le mie fonti si è trattato soltanto di un incendio boschivo.

Corey: Sì. Hanno rilasciato e bruciato del materiale, perdendo poi il controllo e l’intera area ha preso fuoco. E’ successo varie volte. Interrompono il funzionamento di rilevatori di radiazioni in zone dove queste vengono trasportate dal vento. E’ successo varie volte.

Robert: Interessante. Potreste avere entrambi ragione. Cobra sostiene che si è trattato di un incendio boschivo. Corey?

Corey: E’ stato un incendio boschivo. E’ stato un incendio boschivo.

Robert: Causato da queste combustioni, è pazzesco. Questa gente è fuori controllo. Grazie. Abbiamo una domanda per entrambi e Corey, dal momento in cui le informazioni sull’Evento sono per te alquanto nuove, ma le informazioni che hai ricevuto da varie fonti lasciano comunque intendere che ci sarà una liberazione, la domanda è: siccome la situazione planetaria è in miglioramento, anche se lento, affinché la situazione continui a migliorare, abbiamo davvero bisogno di un Evento e di un momento spartiacque? Potrebbe bastare anche una costante accelerazione o credete, come credo anche io, che sia necessario un colpo improvviso, una rivelazione presentata dai mass media che susciti l’attenzione del mondo intero?

Corey: Sì. Sarà assolutamente necessario un evento catalizzante che risvegli di botto tutti. Se ci aspettiamo che tutti si rapportino lentamente a questa nuova realtà ed alla comprensione di tutte queste tecnologie soppresse, per non parlare di tutte le altre cose di cui Cobra ed io parliamo, dovremo attendere millenni. Sarà necessario che ci siano fonti esterne che facciano tutto quello che possono ma anche noi abbiamo un ruolo da giocare. Ognuno di noi. Nessuno è inadatto a fare la sua parte e fare la differenza e tutti noi… ci si aspetta che ognuno si metta in piedi e faccia la sua parte. Nessuno può dire che non siamo in grado di partecipare al processo. Se ognuno di noi contribuirà mettendo le proprie differenze da parte, lavorando per la divulgazione totale, diffondendo informazioni, allora l’effetto della centesima scimmia potrà verificarsi. Più le persone inizieranno a conoscere queste informazioni, più le stesse diventeranno accettabili e la gente comincerà a fare le domande che desideriamo facciano. Quando l’evento catalizzante accadrà, non si troveranno in uno stato di shock, come invece accadrebbe se non avessero determinate conoscenze.

Robert: Molto bene. Cobra, sappiamo che ovviamente tu credi ci sarà un momento spartiacque che tu chiami l’Evento. Desideri dire qualcosa al riguardo?

Cobra: Sì, naturalmente. Voglio spiegare una cosa. Esiste un processo chiamato Transizione di Fase. Questo processo si applica non solo alla fisica ma anche alla società. Quando s’inserisce una certa quantità di energia all’interno di una società, questa inizia a comportarsi come acqua in ebollizione. Ciò che stiamo vivendo adesso e questa fase di ebollizione, è tutto questo dissenso, questo farsi delle domande, questo continuo ricercare, tutta questa agitazione che provano le masse umane è un riflesso di questo cambiamento cosmico. Quando una certa quantità di energia viene inserita in questo sistema, l’acqua comincia a bollire. Inizia a trasformarsi in vapore e questo è ciò che sta accadendo alla società umana, sta attraversando una transizione di fase. Il momento della transizione di fase è l’Evento. E’ un cambiamento improvviso che può anche essere leggermente percepito prima che accada. E’ possibile aspettarselo ma succede tramite un cambiamento improvviso. E’ un salto quantico. E’ questo è anche il modo in cui si verifica una transizione in natura. Non succedono gradualmente. La transizione di fase è improvvisa ed è ciò che accadrà semplicemente perché non abbiamo altro tempo a disposizione. Non si può aspettare per millenni. In realtà stiamo rispondendo a forze cosmiche che stanno innescando questa transizione. Ci stanno guidando attraverso questa transizione cosicché possa accedere nel modo più veloce ed armonioso possibile. La razza umana sta prendendo parte a questa transizione ma si tratta di un evento globale cosmico e, naturalmente, ognuno di noi gioca un ruolo in quest’evento.

Robert: Grazie. Aggiungo che potete per esempio dare un’occhiata alla cimatica, e potrete così osservare della sabbia sistemata in un piatto metallico che, a seconda di una determinata frequenza sonora emessa, assume uno specifico schema geometrico, e noi ,adesso, stiamo attraversando questa fase di caos per poi ristabilirci in una nuova configurazione. Corey, sei a conoscenza di piani specifici che prevedono che in futuro l’alleanza delle Sfere diventi un alleato aperto della popolazione di superficie?

Corey: No, non che io sappia. Ciò che mi è stato comunicato indica che loro rimarranno nei retroscena. Siccome l’Outer Barrier e queste diverse sfere si dissolvono lentamente o si trasformano e queste energie cosmiche penetrano nel sistema solare, non ci sarà più bisogno di loro. Ci troveremo in una condizione differente.

Robert: Sembra, quindi, che non li incontreremo mai. Cobra, puoi parlarci del Movimento di Resistenza? Sappiamo che sono sicuramente coinvolti con la popolazione di superficie e credo che ci siano molti altri individui qui sulla superficie del pianeta e che siano qui da molto tempo. Alcuni vanno e vengono, altri sono qui da un periodo più lungo. Ne hai già parlato prima, i gruppi con cui sei in contatto, hanno pianificato di stabilire connessioni con la popolazione di superficie? Puoi condividere questi piani con i nostri ascoltatori? Puoi parlarci dei contatti che avverranno in futuro?

Cobra: Sì, attualmente non sarebbe prudente stabilire contatti ma dopo l’Evento accadrà. Il Movimento di Resistenza contatterà le persone più consapevoli e risvegliate. Questa sarà la prima forma d’interazione e a seconda di come andrà, inizieranno gradualmente a rivelarsi alla popolazione di superficie. La Resistenza non è, però, il principale gruppo che interagirà con la popolazione di superficie. Il principale gruppo ad interagire sarà quello pleiadiano, poi siriano ed arturiano e le altre razze positive del nostro vicinato galattico. Il ruolo del Movimento di Resistenza è di sostenere l’Evento tatticamente assicurando l’operatività delle infrastrutture, del sistema elettrico, dell’internet, della catena di distribuzione del cibo. Appoggeranno le forze militari nelle loro operazioni. Sosterranno i media che distribuiranno le informazioni. Non ci sarà molta interazione diretta con la popolazione di superficie, almeno per quanto riguarda le fasi iniziali. Ad un certo punto dopo l’Evento, organizzeranno escursioni guidate nelle loro dimore sotterranee per alcuni individui della superficie. Gliene mostreranno una parte e per chi lo vorrà, se determinate condizioni saranno soddisfatte, sarà possibile unirsi ed integrarsi a loro.

Robert: Corey, desideri commentare la risposta di Cobra?

Corey: Fa parte de ___ che rilasceremo. ___ richiese, dopo aver preso parte all’incontro nella fascia di Kuiper, d’incontrarsi con la federazione segreta e lo scopo di quest’incontro, per tutti i gruppi simili tra loro, dopo che Mohammad ebbe firmato questo accordo o intesa, concernente contatti diretti con l’umanità, ci avrebbe consentito di sviluppare il nostro___ ed agire nei retroscena e contattare le persone, in un modo sai, direi in segretezza. Non conosco tutti i dettagli di quest’accordo ma è abbastanza vincolante___ e ci sono stati alcuni contrasti. E’ un qualcosa che vogliono rivisitare per porre aggiustamenti perché alcuni di questi gruppi che vivono nel sottosuolo vogliono iniziare a mostrarsi più spesso sulla superficie e questo incontro è certificato, inizieranno a venire in superficie molto presto.

Robert: Cobra, desideri commentare le informazioni rilasciate da Corey?

Cobra: Sì, accordi sono stati presi ma lo scopo di questi accordi riguardava la vera ragione per la quale la popolazione di superficie non veniva contattata e cioè il controllo e l’isolamento a cui è sottoposta dalla Cabala. C’erano molti gruppi positivi che intendevano e desideravano contattare la popolazione di superficie ma non potevano perché era semplicemente troppo pericoloso, perché la Cabala si sarebbe vendicata. Esistono alcuni casi in cui la popolazione di superficie fu contattata e ci furono conseguenze.

Corey: Anche i draconiani hanno firmato questi accordi. Sarà una delle questioni più delicate. Al prossimo incontro non ci saranno soltanto rappresentati della federazione segreta ma anche di alcuni gruppi negativi e sarà un tipo d’incontro che non si è mai più verificato sin da quando gli accordi furono implementati e firmati.

Cobra: I draconiani non negoziano mai. Vanno avanti per la loro strada.

Corey: Sì, li ho visti negoziare a volte, ma lo fanno tenendo conversazioni private per non essere ascoltati da tutti i presenti.

Robert: Ho qui una domanda che ho ricevuto più di una volta per Corey. Hai parlato dell’alleanza di Anchara come se fosse l’unico network agarthiano esistente, che tu hai descritto in modo negativo, e in uno dei tuoi ultimi articoli, non l’ultimo, ma uno degli ultimi, hai dichiarato che i delegati dell’alleanza sono stati portati nella fascia di Kuiper e redarguiti da esseri dalla testa triangolare, ed hai anche dichiarato che quattro tra loro hanno riconosciuto che il rimprovero ricevuto era ben meritato, ed hanno poi accettato di stabilire una relazione più positiva con l’umanità, mentre altri tre rappresentanti si sono rifiutati. Hai dichiarato che uno di loro era un omegans. Sono questi gli unici…

Corey: Dobbiamo chiarire alcune cose. Continui ad affibbiare un’etichetta negativa dove non andrebbe. E’ solo un punto di vista.

Robert: Ok.

Corey: Questi gruppi non sono negativi, si trovano in un territorio ostile cercando di sopravvivere, ma allo stesso tempo rilasciano informazioni positive che potrebbero però sembrare ingannevoli. Devi capire, che dal loro punto di vista, stanno tentando di proteggersi da persone della superficie che potrebbero attaccarli ed ucciderli, stanno vivendo… le cose non sono così semplici come a molte persone nella comunità ufologica piacerebbe dire. Tutti questi gruppi stanno vivendo in un paradigma davvero estremo. Vivono in un contesto politico molto particolare e stanno tentando di sopravvivere, specialmente i gruppi che hanno le proprie ambasciate qui in superficie o trascorrono tutto il proprio tempo nel sistema solare. Perché come Cobra ha detto, questo sistema solare è un posto molto pericoloso.

Robert: Giusto

Corey: Non solo ci sono queste entità oscure molto pericolose, ma anche noi, come persone, siamo allo stesso modo pericolosi.

Robert: Sì, capisco. Abbiamo una natura bellicosa e violenta. In realtà, mi riferivo in special modo agli omegans. Gli aeroplani che rilasciano scie chimiche mostrano il simbolo dell’omega, li considero, quindi, ostili. Tu potresti considerarli…

Corey: Questo fenomeno potrebbe essere non associato a loro. Solo perché laggiù c’erano gruppi che usavano la swastika, non vuol dire che siano associati ai nazisti o all’ideologia nazista. I simboli sai, possono essere riutilizzati, non puoi semplicemente osservare un simbolo per poi saltare a conclusioni senza informazioni che le sostengano.

Robert: Sono d’accordo. Cobra, che punto di vista hai al riguardo? Puoi descriverci il sottosuolo? Consideri l’alleanza di Anchara una forza che era ostile? Puoi delinearci, dalla tua posizione, i differenti gruppi del network agarthiano?

Cobra: Nel sottosuolo la situazione è molto dinamica ed è in costante cambiamento. Io sono in contatto con alcune fazioni, non con tutte ed evidentemente nel sottosuolo esistono più fazioni di quelle che tutti noi conosciamo ma i membri del Movimento di Resistenza, per esempio, non si sono mai presentati alla popolazione di superficie come pleiadiani, e non desiderano essere venerati, così come non lo vogliono i membri di altre fazioni appartenenti al network di Agartha globale, né a quello orientale. E’ attualmente in corso un processo di unificazione. Ci sono molti contatti e molti negoziati tra le varie fazioni ed anche molta diffidenza. Parte di questa diffidenza è stata generata dalle manipolazioni esercitate dal gruppo Chimera su una di questa fazioni affinché si mettesse contro le altre, ed anche dalla cooperazione tra il gruppo Chimera e varie fazioni draconiane degli anni 30’ e 40’ e tra il gruppo Chimera e gruppi nazisti sulla superficie del pianeta. Molta diffidenza fu, quindi, artificialmente generata in quel periodo e c’è ancora molto da fare per risanare questa situazione. La maggior parte delle fazioni agarthiane orientali ha una prospettiva molto simile alle popolazioni che diedero vita alle filosofie orientali. Queste filosofie differiscono da quelle delle popolazioni occidentali, dall’ideale di vita occidentale. Quello che accade, quindi, in superficie, è in realtà un riflesso di quello che accade sotto. Questi vari gruppi stanno comunicando tra loro, il risanamento è in atto ma richiede del tempo. E’ un processo lento perché sono in ballo millenni di storia da risolvere e risanare. Dalla mia prospettiva posso, comunque, dire che non ho mai sentito di gruppi appartenenti a fazioni sotterranee che dichiarano di essere pleiadiani, o Dei Salvatori o altre cose del genere.

Robert: Bene ragazzi, ho adesso una domanda, io vivo vicino al monte Shasta, al quale sono molto legato, e questo luogo è stato sempre considerato un baluardo delle forze di Luce lemuriane. Gradirei prima una risposta da Corey, questo gruppo non fa parte dell’alleanza di Anchara vero? Possiedi informazioni riservate sulla civiltà agarthiana presente sotto il monte Shasta?

Corey: Ho ricevuto alcune informazioni sui gruppi che si trovano non solo sotto il monte Shasta ma in tutta l’area che da lì va su verso l’Oregon fino allo stato di Washington, e si tratta chiaramente di un gruppo positivo, sono… fanno anch’essi parte di un network ma non ho contatti con loro.

Robert: Grazie. Cobra puoi dirci qualcosa sul gruppo presente sotto il monte Shasta ed al suo interno? Louis, il mio contatto in Sud America, ed anche altri, hanno suggerito che esista un potente network, dalla natura molto positiva, che si estende dal Monte Shasta, passando per l’America Centrale, fino al Sud America. Cobra, cosa puoi dirci di questo gruppo?

Cobra: Il gruppo presente sotto il monte Shasta ed al suo interno fa parte del network agarthiano globale che trae le sue origini da Atlantide, quando all’epoca, un parte delle forze di Luce dovette rifugiarsi nel sottosuolo a causa dell’invasione degli Arconti di 25.000 anni fa, ed a quel tempo costruì un network di città e tunnel sotterranei. Uno di questi tunnel parte dall’Alaska ed attraversa lo stato di Washington, la California settentrionale con il monte Shasta, la California meridionale, il Messico, l’America Centrale fino ad arrivare al Sud America, esiste, poi, un altro tunnel principale che parte dal sottosuolo peruviano, attraversa la regione caraibica, l’oceano atlantico, attraversa il Marocco, fino all’Egitto per poi proseguire verso nord e terminare in Tibet. Tutto questo complesso fa parte dello stesso network ed esisteva ed ancora esiste una civiltà di Luce molto positiva che io chiamo il network agarthiano globale e la città all’interno del monte Shasta fa parte di questa civiltà. La popolazione di superficie ha ricevuto informazioni su questo gruppo attraverso alcuni canali. Alcune persone che vivevano nell’area del monte Shasta hanno incontrato agarthiani. Circa l’80% di quelle informazioni è corretta. Non ritengo che siano antichi lemuriani. Sono discendenti positivi degli antichi atlantidei.

Robert: Cobra, hai informazioni sull’alleanza di Anchara, e sui gruppi di cui Corey ha parlato? Non so se hai letto il suo reportage. Ha parlato di questa donna che si chiama Careen, degli omegans e di alcuni altri gruppi. Nello specifico, hai mai sentito parlare di questa alleanza di Anchara? Sei a conoscenza di questi sette gruppi?

Corey: Nell’alleanza di Anchara ci sono 3 gruppi.

Robert: Oh, sono tre.

Corey: Coloro che indossano il simbolo di Saturno.

Robert: Il simbolo di Saturno. Cobra, ne hai mai sentito parlare?

Cobra: Ho letto il reportage di Corey. Non ho mai sentito parlare di quest’alleanza da nessuna delle mie fonti ma so che Sheldan Nidle, nel 1995, ha parlato della tregua di Anchara.

Robert: Ok, grazie. Cobra, puoi parlarci delle Sale di Amenti e dei registri Akashici? Corey li ha descritti come una specie di libreria nella parte esteriore e, se ho ben capito, rettifica Corey se sbaglio, nella parte interna c’è in atto una specie di cristallogenesi che è in effetti il registro principale. E’ giusto Corey?

Corey: Sì, ed è una tecnologia vivente contenente moltissimi dati e questa tecnologia può inserirsi nei registri akashici. Non so esattamente a cosa tu ti stia riferendo ma io ne ho parlato in un paio di modi diversi. E’ un enorme database di dati storici, che loro ritengono essere molto importante.

Robert: Per chiarire Corey, i registri akashici sono l’insieme del regno minerale e contengono tutte le informazioni della storia terrestre. Si tratta di una specie di memoria vivente che può essere aggiornata…

Corey: So che viene anche utilizzata… viene registrato tutto ciò che è accaduto nel Cosmo.

Robert: Sì, sì, sono d’accordo. Cobra, puoi parlarci dei registri akashici e delle sale di Amenti? Mettilo a confronto con ciò che Corey ha dichiarato.

Cobra: Ok, i registri akashici sono una traccia naturale di tutti gli eventi accaduti all’interno della matrice eterica, della struttura eterica e della sotto-struttura della realtà stessa. Tramite l’appropriata tecnologia, si può sempre essere in grado di visionare ciò che vi è stato registrato, di visionare questa traccia informativa. Le forze di Luce, le razze evolute posseggono la tecnologia per visionare questi registri direttamente dalla sotto-sostanza eterica. Cristalli, cristalli fisici possono contenere queste informazioni in maniera abbastanza efficace. I cristalli fisici sono versioni molto più avanzate dei nostri attuali hard disk dei computer. Possono contenere molte informazioni in modo più efficace e più dimensionale. Si può, fondamentalmente, accedere ai registri akashici, tramite una determinata tecnologia, direttamente dal piano eterico e gli esseri più evoluti possono accedervi direttamente tramite la loro consapevolezza.

Robert: Grazie. Puoi parlarci delle sale di Amenti? Se ne parla nelle Tavole di Smeraldo, ritrovate nel tempio della Luna nell’America Centrale, che sono le annotazioni di un egiziano chiamato Thoth. Secondo questo testo le sale di Amenti si trovano nel sottosuolo egiziano, puoi parlarci delle sale di Amenti? Potrebbero esisterne delle altre come quelle di cui parla Corey?

Cobra: Ok, ogni città di Luce possiede i propri registri ed in particolare in Egitto, sotto la Sfinge, c’erano cristalli, cristalli/registri del passato ed il Movimento di Resistenza ha avuto accesso a questi cristalli nel 1999, prima che la Cabala se ne appropriasse.

Robert: Cobra e Corey, avete entrambi dichiarato che noi possediamo uno straordinario potere di manifestazione e che la Cabala non vuole che impariamo ad usarlo. Usano anche tecniche che ci portano a lavorare contro noi stessi, come la programmazione mentale, onde scalari plasmatiche, e controllo mentale tramite immagini. Se focalizzassimo le nostre coscienze collettivamente, questo da solo, sarebbe il fattore che più influirebbe sull’accelerazione del processo di liberazione. Non dovremmo incoraggiare l’intera comunità dei lightworker ad unirsi per meditare e pregare su obiettivo comune? Siete d’accordo?

Corey: Assolutamente sì. E’ uno degli argomenti di cui si è parlato nel nostro gruppo impegnato nel progetto di divulgazione totale. L’8 Luglio ci sarà il Disclosure Day e stiamo provando a lanciare una campagna e molte altre iniziative volte a promuovere la divulgazione, quindi sì, questo è…

Robert: Sei d’accordo Cobra?

Cobra: Naturalmente sì. Concordo sul fatto che la meditazione di massa sia la modalità più influente che la popolazione di superficie può utilizzare per contribuire alla svolta. L’8 Luglio ci sarà il Disclosure Day e rappresenta un’opportunità per unire diversi gruppi sotto un obiettivo comune e per focalizzare la nostra attenzione nello stesso punto dello spazio/tempo per, così, avvicinarci alla svolta.

Robert: Ok signore e signori, molti di voi hanno richiesto l’unità. Cobra già promuove una meditazione settimanale. Prima dell’intervista ho parlato privatamente con questi gentiluomini ed il mio suggerimento è stato: unifichiamo questa iniziativa, la meditazione mondiale come obiettivo comune per una divulgazione totale e la pace planetaria. L’avete ascoltato, questi gentiluomini non saranno i soli, i nomi non contano, ciò che conta è la liberazione planetaria. Voi lightworker, quindi, che create slogan, video, e diffondete informazioni, sostenete il Disclosure Day, la pace planetaria, l’8 Luglio. L’obiettivo è diffondere conoscenza in qualsiasi modo possiate, creando video per sostenere questa iniziativa cosicché il mondo, almeno i gruppi che ci seguono tramite i social media, possano ampliarsi e pfare chiarezza su cos’è la divulgazione totale, anche all’interno dei mass media se possibile, informando le persone sempre di più su ciò che sta accadendo. Potete dare il vostro contributo tramite Prepare for Change, sono certo che anche il progetto per la divulgazione totale messo in piedi da Corey stia lavorando su questo ed integrerà adesso la meditazione mondiale. E’un accordo preso.

Cobra: Il mio suggerimento è che anche altri gruppi che stanno seguendo il processo di liberazione tentando di dare il proprio contributo, appoggino questa iniziativa. Se David Wilcock lo facesse, potrebbero poi unirsi anche altre persone. C’è bisogno che tutti noi visualizziamo e manifestiamo maggior sostengo comune. Non importa se è la meditazione da me divulgata o quella di qualcun altro, ciò che conta è la nostra attenzione sull’obiettivo comune in un determinato momento dello spazio/tempo. Questo è ciò che porta risultati.

Robert: Grazie, questo è esattamente…

Corey: Focalizzatevi sull’unità. Se noi tutti lavorassimo insieme in questo modo, promuovendo a vicenda le proprie iniziative, partecipandovi insieme, faremo la differenza.

Robert: Molto bene. Voi due, il gruppo di Prepare for Change, Untwine, hanno dato il via a questo network che ovviamente tu Corey, potresti integrare al gruppo per la divulgazione totale. Ci stiamo avvicinando al termine di questa prima parte dell’intervista. Verrà poi divulgata la seconda parte. Cobra, vorrei ricordare il tuo sito web, il tuo blog, cosicché le persone che seguono Corey possano saperne di più sulle informazioni da te rilasciate. Alcune persone ti ascolteranno per la prima volta. Lo stesso vale per le persone che conoscono le informazioni rilasciate da Cobra. E’ un occasione per voi di connettersi a quelle rilasciate da Corey. Ricordiamo, quindi, i vostri siti web. Cobra, ti prego di condividere ciò che ritieni possa essere utile agli ascoltatori.

Cobra: Digitando su Google: Cobra portal 2012 troverete il mio blog. Contiene un ampio numero di informazioni. http://2012portal.blogspot.com

Robert: Credo che hai in programma ulteriori conferenze sull’Ascensione. Puoi rivelare date future?

Cobra: Sì. Avremo una conferenza sull’Ascensione all’inizio di Giugno in Grecia ed ovviamente chiunque è invitato a parteciparvi. http://portal2012.org/Greece.html

Robert: Ok, ed ulteriori conferenze potrebbero essere annunciate in futuro. Corey, ti prego di ricordarci gli indirizzi dei tuoi siti web.

Corey: Sì, il mio sito web principale è http://www.spherebeingalliance.com . Qui è dove potrete trovare la maggior parte dei miei articoli. Il nuovo sito web è http://fulldisclosureproject.org e tramite questo sito organizzeremo eventi e lavoreremo assieme ad altri gruppi. Stiamo già iniziando una collaborazione con il gruppo di Steven Greer per sostenere il suo nuovo film/documentario “unacknowledged” ed abbiamo già iniziato a collaborare con molti altri gruppi. Se desiderate guardare il programma che conduco assieme a David Wilcock, “Cosmic Disclosure”, potete vedere alcuni episodi gratuitamente registrandovi a http://www.blueavians.com e a http://www.gaia.com/show/cosmic-disclosure?cid=aff:amb:sh:goode:s024 .

Robert: Fantastico. E’ stato meraviglioso avervi entrambi qui per il nostro primo show. Spero che le persone…

Corey: Non hai anche tu in programma una conferenza?

Robert: Grazie per avermelo ricordato Corey. Questo è il mio sito web: http://www.thepromiserevealed.com, dove ho annunciato la conferenza che io e Corey Goode terremo quest’estate. Corey presenterà informazioni per due giorni. Ci sarà anche Michael Salla e Laura Eisenhower. Si discuterà della divulgazione totale e sarà anche un occasione per consentire alle persone che stanno già lavorando su questo progetto, di coordinarsi ed incontrarsi. Ci auguriamo che coloro che fanno parte dei gruppi che sostengono il progetto di divulgazione totale partecipino alla conferenza per incontrare Corey e suggerire le proprie idee sulle modalità che ci vedranno lavorare insieme. Tutte le informazioni sono sul mio sito web e presto lo saranno anche su quello di Corey. Le iscrizioni stanno procedendo abbastanza bene. La conferenza si terrà quest’estate, il 26, il 27 ed il 28 Agosto sul monte Shasta. Grazie a tutti. Victory of the Light. Ritorneremo presto con la seconda parte dell’intervista.

Testo originale: http://2012portal.blogspot.com/2016/05/joint-cobra-corey-goode-interview-by.html

Pubblicato 14 maggio 2016 da raggioindaco in Ascensione, Cobra, David Wilcock, Disclosure

Una risposta a “Intervista a Cobra e Corey Goode condotta da Robert Potter, Parte 1.

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Unito. Con tutti voi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: