Archivio per l'etichetta ‘nasa

Divulgazione Cosmica: Stagione 1 Ep. 5 – Noi Siamo Uno.   Leave a comment

thumbCosmic Disclosure: We Are One
Season 1, Episode 5

Don’t forget to subscribe to Gaiam TV so you can watch Corey on this, and other episodes of “Cosmic Disclosure”.

Please note: This episode is free and available for viewing without a subscription at Gaiam TV.

DW: Alright! Welcome to our show. I’m David Wilcock and I’m here with the insider’s insider, Corey Goode. There’s all different levels of classification in this stuff. As you go up the hierarchy, you learn that everybody thinks they know all there is to know, and it’s been truly astonishing over the years to see how – I don’t want to really put my foot in my mouth here – but how ignorant these guys are when they’re being exposed to very cosmic phenomena like stargates and portals and anti-gravity and extraterrestrials that are clearly telepathic and have telekinesis in some cases, that they really don’t get the “big picture”, the spirituality component, the extraterrestrials visitations that made religions in the world. So, Corey, I’ve heard about these spheres coming into our Solar System, from several insiders. This is obviously a really grandiose, big deal. Nobody thought anything of this size would exist. What is your understanding of why these sphere beings have come to our Solar System now? What is it that they want? What are they after?

CG: They’ve been here for quite some time. They’ve been in a non-operational mode. They’ve been, I guess sort of, in observation mode, being that they came in apparently the late ‘80s, and throughout the ‘90s, and then started picking up their numbers around 2011/2012. There was obviously something coming. Something was starting to happen that made them move into an operational mode. It turns out that the Secret Space Programs and even some programs on Earth and the Black Ops programs had been studying a region of space that we were entering in the galaxy and some – what they had called “super waves” coming toward our solar system that were clouds of energetic particles. And, they knew that it was going to directly affect our solar system and our sun. And indeed, we have seen changes in the sun and changes in all the planets, occurring since at least that time period, if not, probably before. And this has been a slow change in the background-energy of our solar system. These are vibratory energy-waves that are ebbing and flowing into our solar system. These spheres, as it turns out, are equidistantly spread out throughout our Solar System, thousands of them, and they’re acting in some sort of a “resonance buffer” that, as these energy-waves are hitting them, they’re vibrating and causing the energy to spread out amongst them in a uniform way to where the energy is not harmful toward life on Earth or causes our sun to lash out and have destructive CMEs and that kind of thing.

DW: Did you ever get shown what the matrix of spheres actually looks like?

CG: It wasn’t laid out for me , but when I’m on the sphere, and I’m being communicated-with through the sphere-wall, you can see the other spheres, off in the distance, equidistantly spread out, and there’s thousands of them.

DW: Do they have a color, or colors?

CG: Well, they appear to be indigo/blue indigo, through the wall of the sphere I’m in. And outside the sphere, you can’t see them. They are out of phase. We would probably pass right through them if we send a probe at them.

DW: One other thing that interests me is, if they’re equidistantly spaced, you said that there’s three sizes, though. There’s the moon. There’s Neptune, and Jupiter. Is it that the bigger ones are closer to the sun, to absorb more energy, or is there a reason why there’s different sizes, if they’re all in the same spacing of each other?

CG: I don’t know why the size difference is. I know that the larger ones are out close to the gas giants. The largest number of them are the moon-sized ones. Those are the ones that are spread out equidistantly. There are a large number of Neptune, and Jupiter-sized ones that seem to be spaced further out towards the gas giants and out further towards the Oort Cloud. And that could be – this is me speculating – larger, medium, and then getting smaller as you go in. It could be some sort of shielding that’s done larger, medium and smaller that has some sort of resonance purpose. But that’s me speculating.

DW: Was there any evidence that these sphere-beings had ever even tried to contact our government at any time in our recent history before when they just showed up recently?

CG: Not directly that I know of. I know that they had told me that three other times in history, they had communicated with humans and given a similar message, and given more detailed information to certain people and that they had turned it into religions and cults and totally distorted the information. But I do not know of any time when they have been directly in contact with the government. During the ‘50s, we were being contacted by a whole array of beings. Some of them were coming to us wanting us to get rid of our nuclear weapons, and delivering a similar “hippie message” that the military people didn’t like. They didn’t want to get rid of nuclear weapons. They wanted to find, to obtain more technologies that they could turn into weapons.

DW: Could you just double-click on that and get a little more into that message? Who were those people that showed up the 1950 and said this?

CG: Well, they was one group that was reported that were described as appearing similar to “The Greys”, and they called them “The Blues”, but they were very tall. That’s the description that I had of them, and they were described as being very “love and hippie”-like. And they tried to warn us about decisions we were making, groups we were getting involved with, and the dangers of nuclear energy and nuclear weapons and the route we were taking. And we, unceremoniously, sent them on their way.

DW: Is the any similarity between “The Blues” and the “Blue Avians” in terms of their message?

CG: It seems that there’s a very close tie-in in their message and their general way of thinking. I wouldn’t go as far to speculate that they are one of the two sphere-beings that haven’t presented themselves. I have no idea who those other two are, but it wouldn’t surprise me if they turned out to be…

DW: What did they claim we would have gained if we gave-up nuclear weapons? Did they want some kind of disclosure?

CG: Yes, they wanted full disclosure. They were prepared to provide peaceful technologies in exchange for us giving-up our militaristic and the way of life that we had at the time, the war. We had just gotten over World War II and we were pushing deeper and deeper into the Cold War. And they saw that as something they wanted to “nip in the bud” and the people that were in control of Earth didn’t want to have anything to do with that path. They wanted to have more power and more weapons, more technology. And there were other beings out there that were happy to give them that.

Leggi il seguito di questo post »

Divulgazione Cosmica: Stagione 1 Ep. 4 – La Vita su un Astronave di Ricerca.   Leave a comment

thumbCosmic Disclosure: Life On The Research Vessel
Season 1, Episode 4

Don’t forget to subscribe to Gaiam TV so you can watch Corey on this, and other episodes of “Cosmic Disclosure”.

DW : Alright, welcome to the show. I am your host, David Wilcock, and we have a truly remarkable man here we are speaking to, Corey Goode, who has come forward as an insider, telling us about this remarkable new world of what has been called the Secret Space Program. Corey, the scope of this program might be hard for some people to accept. Granted we went to the moon in 1969. Some people would say, we allegedly went to the moon. But it certainly appears we did, at least do some real thing on the moon, and then we never went back. They put the flag in there. They ran a few missions and oh, we’re done. We saw what we need to see. So, I think if you’re going to think about people settling outside Earth at all, most people, if they could even imagine that, would say, well, it’s probably not that much. What’s the real scope of what we’re dealing with? When the truth comes out, what are we going to learn?

CG: Well, it’s going to be overwhelming. To learn that there is a vast infrastructure throughout the entire Solar System with everything from mining operations in the asteroid belt, and on moons and planets to procure raw materials to industrial complexes that produce technologies and colonies of humans beings that work in those industrial complexes, and support this large industrial machine that is throughout our Solar System.

DW: We couldn’t build a base inside a gas planet right? Because it gets too hot, and there’s too much air pressure?

CG: Yeah, too much pressure.

DW: So if we want to look for these colonies, where would we be looking?

CG: Colonies are basically what we call the area to where families and people live.

DW: Okay

CG: There are also all types of different types of facilities. There are facilities in type inside hollowed-out asteroids that they’ve mined. There are facilities spread out across Mars, underneath of course, underneath the surface of Mars, and various moons of gas giants, and even our own moon.

DW: Could you try to give us an estimate of how many different facilities or different places that have been built there are, let’s say, in our Solar System?

CG: In our Solar System, everything from small security outposts that man 18 to 40 people on Mars alone, to facilities that float around in different Lagrange points throughout the Solar System.

DW: Could you tell us what a Lagrange point is?

CG: They’re areas between planets or bodies that have an uninterrupted gravitational, or an equal gravitational pull from all areas to where they can have a kind of geosynchronous, or stationary point to stay. And I really don’t have a firm number. There are hundreds of facilities out there.

DW: What would be some of the larger of facilities in term of the staff, the amount of crew they would have?

CG: Well, we talk about colonies, we’re talking about some of the larger ones that have upwards of a million people.

DW: Really?

CG: Yeah.

DW: How many do you think there would be of that kind of size of population?

CG: I don’t think there’s a lot of that have that large of populations, but quite a few that have into the hundreds of thousands.

DW: Does it get colder and harder to live in a place as you get farther away from the sun?

CG: That’s where advanced technology comes in.

DW: Okay.

CG: We can produce the living conditions that are comfortable to us anywhere. And, even the Schumann resonance that occurs here on Earth. The Earth puts off a certain vibratory resonance that keeps plants and humans healthy, that Schumann Resonance is piped into spacecraft and facilities, colonies, to help keep the people healthy. And the barometric pressure, the gravity is controlled.

DW: I was just going to ask about the gravity. Obviously, the Earth has a certain mass, and the gravitational acceleration, 10 meters per second squared, is proportional to the Earth’s mass. So, with the moons, it’s believed by NASA – they talk about this – that you would bounce around.

So, how do they compensate for that if it’s smaller?

CG: Well, they have gravity plating just like they do in the vessels, interlocking plating that are in the floors, that have electricity applied to it that creates a electro-gravitational field, that creates artificial gravity.

DW: What are the sizes of the plates? Do they vary?

CG: Well, the plates vary in sizes, because you have different size hallways. But there are plates about this (2-3 inches) thick that interlock like children’s building-block toys that interlock or dovetail together.

DW: So, can you just give us a little more information about what would be the major categories? You said one type of a category of a place that would be built, an installation, would be a place where people live. Is that strictly utilitarian like just a whole bunch of rooms where they bunk, or do they have a nice, big atrium with a waterfall? Do they have big common meeting areas of auditoriums?

CG: Usually, when I was on the research vessel, we didn’t normally get to visit them. These were owned by the ICC (Interplanetary Corporate Conglomerate). They were a corporate-owned colonies. If they did not access to one of their own people to fix a critical piece of machinery or technology that was damaged, there was usually a specialist aboard our research vessel that has that expertise. And then, on those special occasions, we were allowed to go to the colonies under strict orders to not talk or interact with any of the people at the facilities or the colonies. We were under armed guard. We were not offered tours, not offered a meal. We were escorted straight to the location to where we were to do maintenance and then, escorted straight back to our vessel to leave.

DW: Could you come to Earth whenever you wanted while you were doing this work?

CG: No. When you were doing your “20 and away”, you were totally cut-off from Earth, Earth news, everything Earth-related. We didn’t get any news any television, any information about what was going on Earth.

DW: Were you allowed to bring books and magazines with you to read?

CG: No. We didn’t even have a photo of our family or anything like that. All you had is what was given to you when you reported.

DW: You talked before about these smart-glass pads. Did you get access to those when you were on this research vessel?

CG: When you were on duty, yes.

DW: Okay. Did they know what you did? Was there a surveillance record of whatever you tried to look up with them?

CG: I’m sure there was. On the research vessel, it was a lot more laid back than I hear thing are on the military vessels. They always call the scientists “eggheads”. They were perfectly fine. A lot of time, I got to spend a lot time looking at the smart-glass pads. There was a lot of down time for me. Everybody had redundancy training. You didn’t just have one job. I was trained in doing communications and a few other things. But a lot of the time, I would be in one of the labs, when some of the other work was done, and I would just have hours to spend, looking at the glass-pads.

DW: So, let’s talk about recreation for a minute. People, are they more apt to hangout and talk to each other, or are they more apt to fuss around with the glass-pads and be alone and just try to read more interesting things.

CG: You would mainly only have access to the glass-pads when you were on duty.

DW: Oh, when you were on duty.

CG: Right, when you had off time, or you were in the galley or whatever you were going to communicate with other people and hear the scuttlebutt of what is going on.

DW: Did you have certain people that were, like, your close friends?

CG:I was mainly in tight with some of the “eggheads” or scientist because I spent a lot of time with them. And I was assigned to one bunk area that (to which) usually 18 to 24 people were assigned. And I get to know some people but people rotated in and out a lot.

DW: There was a lot of turnover?

CG: UmHm (yes)

DW: What was the kind of thing that you would talk about with these people? I mean, it’s hard for most of us watching the show to imagine what it would be like to live in this world. Does it become ordinary after a while? Does it become boring after a while?

CG: Yeah, it was very boring. We would talk about work. We would talk about what was possibly going-on back on Earth sometimes, speculate about what other people were studying when we were assigned to study certain things, just your normal kind of chit-chat.

DW: How often did you visit various facilities when you were on this research vessel? You said you were on there for 6 years before.

CG: Like I said. It was a rare occasion. There were three different times that we visited actual colonies, and we visited the industrial complexes several times to do repairs.

DW: That would be more like factory-type facility

CG: Like a factory. And there was one occasion that we actually went to a mining operation that was in the asteroid belt.

DW: What would that look like?

CG: It was really just a three-man operation inside of an asteroid. They were operating mainly robotic and remote-controlled apparatuses.

DW: Only three staff we need to run it?

CG: Three people that would rotate.

DW: What was the size of the actual construction itself? How big was this area that was built?

CG: Well, this was an extremely large asteroid and it grew larger and larger as they were mining it.

DW: How could it grow larger? I don’t understand.

CG: The inside space.

DW: The size of the hole.

CG: The size of the inside space of the hole was growing larger and larger and larger. You could see, (that) they started-off digging, and they were making more and more progress into this one large asteroid.

DW: So, if you only visited, you said, three colonies and then other industrial facilities but you were out there for six years, that doesn’t sound like the main thing you were doing.

CG: No, it wasn’t super exciting. A lot of what we did is we were studying, I guess you would call them exo-extremophiles. I guess modern biology and science are going to have to redefine what life is. Based on what I saw, the life I saw, being studied, there was plasma life, other types of energetic-type of life, that were basically like giant amoebas that were feeding off of the electromagnetic field of Jupiter. They tried to get specimens of those. They were so large, they would get small specimens that would basically die or somewhat putrefy. They weren’t able to…

DW: What was it about them that made the space program decide they were actually alive?

CG: Well. They were not just alive, they showed signs of being sentient.

DW: Really?

CG: Yeah. They were self-aware. They had preservation-of-life characteristics. There were a lot of things they did, testing on them, that I guess wouldn’t be extremely ethical to figure out…

DW: Well, I think your typical conventional view of biological life as it has to eat, it has to excrete, it has to have locomotion, it has to have respiration …

CG: Neurology

DW: Right. You’re going to have cells, you’re going to have biological material ..

CG: Yeah. It’s carbon-base life.

DW: So this life doesn’t have cellular structure. It is not like the plasma is interconnected by cells.

CG: No. But they behaved like single-cell organisms in the way they reproduced.

DW: They actually reproduce?

CG: Yeah. What is it, Mitosis, where they split?

DW: Right.

CG: And there were also some ocean life under one of the moons of Jupiter under ice that was studied…

DW: Like Europa?

CG: Yeah, that were somewhat like whales or dolphins.

DW: Really?

CG: Yeah. So there’s quite a bit out there that the scientific people are studying.

DW: How common would biological life be in our Solar System? Where do you find it?

CG: It’s pretty much everywhere if you include on the microscopic level. It’s pretty much everywhere. You can even find it free floating in space freeze-dried.

DW: Right. When we get beyond microbial life, do you actually find little guys that can walk around on these moons, like out around the moons of Jupiter? I know you said Europa, which is a watery moon, but what about a dry moon? Would there be a life that could live inside the surface of a dry moon?

CG: There is some life on Mars. There is some small animal life that mainly is burrowing, that digs. There’s plant life on Mars that’s very… what would you call something that grow in a desert… very robust. There was this one bush that was purple and red, that has huge thorns on it. And it was kind of squatty bush, and it had pointy leaves that were like thorns at the tip that were striped purple and red.

DW: How would you go out to see those bushes? Would you wear a suit of some kind?

CG: Yeah. There was a lightweight suite, not a heavy pressure suit.

DW: Did it have like a glass helmet kind of thing?

CG: Yeah. And a respirator.

DW: So, let’s go back to the vessel for a minute. How many people did you bunk with on the vessel?

CG: It ebbed and flowed. There were up to 24 people that could stay in the area that I was assigned. It was anywhere from 18 and 24. It would change.

Continua su SphereBeingAlliance

Divulgazione Cosmica – Stagione 1 Ep. 3 – Lunar Operations Command.   2 comments

thumbCosmic Disclosure: Lunar Operation Command
Season 1, Episode 3

Don’t forget to subscribe to Gaiam TV so you can watch Corey on this, and other episodes of “Cosmic Disclosure”.

DW : I’m your host, David Wilcock, and I’m here with Corey Goode. This is a very interesting conversation that we’re having regarding the Secret Space Program. I want to emphasize once again that this material is highly controversial, and that you probably have not heard anything like this before unless you’ve been following what we’ve been talking about. I do want to make it clear one more time, that I have investigated this subject for many, many years. I’ve been in contact with insiders for over 20 years and I’ve spoken to dozens of people with different types of classified clearance. And my conclusion has been that there very much has been an industrialization of our Solar System and beyond, by what you could call the government or the military, depending on how you want to word this. So, Corey, it’s good to have you back again. And it seems like, from what you’re saying, the LOC, of Lunar Operation Command, is like the focal point for how Earth is then connecting out to the greater space Program and the cosmos in general. So, tell us a little bit more about the LOC. I guess, first of all, what does it look like as you’re flying into it?

CG: Well, you can tell it’s been built and added onto quite a bit since the ‘50s, It’s built into the craters and into the rocky area to where it blends in somewhat. Some part of it, is built into the rock. Very little of it is above ground.

DW: Oh! Okay.

CG: Most of it, I have not has access to. I have seen a diagram to where it is somewhat of goes into a bell shape further and further down you go and I’ve only have access to upper levels.

DW: So, even though it’s a bell shape, you don’t actually see the bell on the surface of the moon.

CG: No. It’s like looking down at the top of the bell or the tip of a pyramid. You just see the smaller top or the tip of the iceberg, I guess you would say. The rest is below and spreads out as it goes down.

DW : If there are this many craft going to and from the LOC and you say it’s on the dark side of the moon, how could it possibly have been kept secret from us? Couldn’t people with their telescopes see all these ships coming and going from the moon?

CG : People do see that. There’s actually another base on the back side of the moon that belongs to human beings. It belongs to one of the Secret Space Programs called Dark Fleet, that a lot of people see craft coming from. I can give more of a location of that one. If you’re looking at the moon, it’s at about 10:00 position. People have filmed and seen flurries and swarms of craft leaving and coming from that area quite a bit… amateur astronomers with video cameras hooked up to their telescopes. This is something that has been seen.

DW : Is there anything on the side of the moon facing us of interest, or is it all being kept on the back so that it’s less apt to be seen in the moon’s surface.

CG : Most of it is on the back. There are areas on the front side where craft come out and there are entrances. There are also areas that are, by ET groups, that are covered by a sort of hologram shielding that prevents us to see it. Most of it is on the back side of the Moon for obvious reasons, for those on the planet’s surface that are not meant to see the stuff, won’t see it.

DW : When was the LOC actually built?

CG : The LOC was built onto an existing NAZI facility that had been built in the latter part of the ‘30s and ‘40s.

DW : So, it goes that far back.

CG : That far back. Once the industrial might of the United States became involved, they really started putting a lot into it and built it out like crazy. They started really building in earnest, in the late ‘50s on it.

DW : Yeah, and I want to get a lot more into the history of the space program in some later episodes. For right now, let me ask you another question. If we had this all the way back in the ‘50s, then why did we do the Apollo missions? Why did we land on the moon? What was the point?

CG : There are various levels of programs. There are some in NASA, and there’s NASA equivalent military programs that are what they think, are the most cutting edge. And they think they are at the top of the totem pole as far as security clearances and “need to know” of what’s going on in the solar System.

And these people would literally get into fist fight with you were to challenge them and tell then they weren’t. So they’re … I guess the lie has many levels and the people at each level are told they are at the top. And it’s not the case, but they believe it, just as everything is completely compartmentalized. In each compartment, everyone think they’re doing the most important cutting-edge work and have the broadest knowledge and all other compartments and groups are below them.

DW : I guess if you can make someone feel special then they’re going to work harder because they think they’re the cream of the crop.

CG : Right, Hubris

DW : Yeah. Do you think, the Apollo missions was a money laundering operation?

CG : Very well could have been part of it, to channel a lot of that money into the Secret Space Program. The people that were running those programs on the lower level really believed in what they were doing and really thought it was cutting-edge and the highest technology we had.

Leggi il seguito di questo post »

Divulgazione Cosmica – Stagione 1 Ep. 2 – First Encounter.   Leave a comment

Trascrizione del secondo episodio della serie Cosmic Disclosure, con David Wilcock e Corey Goode che ha lavorato 20 anni al programma spaziale segreto, l’episodio puo’ anche essere visto in video su GaiamTV con i sottotitoli in Inglese e varie altre lingue (purtroppo non c’e’ l’Italiano), i primi due episodi sono liberamente visionabili, per la visione dei successivi e richiesto l’abbonamento a GaiamTV (primo mese 99 cent i successivi 9 dollari), abbonandosi si puo’ donare una piccola parte a Corey, che per farsi avanti e rivelare tutto ha perso il lavoro che aveva e ora non ha mezzi di sussistenza per se e la sua famiglia, chiunque lo voglia sostenere puo’ abbonarsi direttamente seguendo il link sul suo blog o fargli una donazione a mezzo paypal, accessibile dal bottone “donate” sul suo blog Sphere Being Alliance.


thumbCosmic Disclosure: First Encounter

Season 1, Episode 2

DW : Well Corey, this has been such a wild adventure. You started talking to me, basically, every day I think, when was it, maybe last October, 2014?

CG : It was around October, yes.

DW : Something like that. And when we first started talking about this you were just another insider coming forward. And then you eventually decide to release your name, because some people were figuring it out through investigation. And you got pulled into this alliance, which up until then, you really didn’t have a whole lot of contact with it. Right? It was a new thing that happened after we started to.. after your name came out, you started to release more information.

CG : Right. My name was brought to this alliance and by this new group of Blue Avians. They mentioned me by name, that they wanted me to be a liaison between them and other groups. So I was, sort of, thrust into it.

DW : Had these Blue Avians ever spoken to the space program people before ?

CG : Yes, they were in contact with a person that I call by another name that’s similar to his, Lieutenant Colonel Gonzalez.

DW : So Gonzalez, had you met him before this new sequence of events happened where your name was requested personally?

CG : No.

DW : Oh, okay.

CG : He was a new introduction to me. He had been in contact with the Blue Avians about the same amount of time I had been.

DW : Which was how long?

CG : Right a little over four years.

DW : Okay.

CG : He was in contact with them. He brought my name to the rest of the secret space program alliace.

DW : They told him your name?

CG : They told…

DW : And they asked him to tell the alliance that they requested you by name?

CG : Yes. And…

DW : So you hadn’t been up there in a long time, right?

CG : Right. I hadn’t been a part of that world in a while. And they investigated me. They looked into my background, and a lot of my service record had been redacted. And there were some things that concerned them. They really wanted one of their own guys to be a delegate or liaison between this new group.

DW : How is it even possible that a black ops group could redact information out of somebody’s security dossier.

CG : These are hard coded. It’s not supposed to be possible.

DW : So that must have freaked them out.

CG : Yeah, it’s not supposed to be possible. These are hard coded.

DW : And I would imagine within their own system there’s all kinds of rules and laws and precautions about who gets to be brought up there. And if you’ve been out of the loop for that long, they’re not going to be too happy about bringing you up there, I would think.

CG : Right, and I was not someone that they had full confidence in that would toe the line and follow their every order. They wanted someone that they had full control over.

DW : Wow, so this name just gets dropped on them. And how did you find out that you were requested? Did you get contacted by Gonzalez, or did somebody else contact you?

CG : I was contacted by Gonzalez. I ended up getting picked up in one of the craft, one of the shuttle craft.

DW : Right.

CG : And I was informed that I had been selected by the Blue Avians, and I had been informed by the Blue Avians that this was going to occur. And…

DW : And how would that take place? What is the typical Blue Avian contact like?

CG : They will either appear in my house,  or they have the little spheres come and bring me. Little orbs..

DW : You said they’re eight feet tall, so how do they fit into your house?

CG : I have a high vaulted ceiling house. They have plenty of room to fit into my house. They’ve appeared in my house.

DW : Do they appear to have gravity weight? Do they bend the floor or something?

CG : No, they don’t bend the floor.

DW : Do they float, or do they appear to be standing on the floor?

CG : No, they’re standing there just like a normal person would be standing there.

DW : And it looks totally solid and real? It doesn’t look like a ghost?

CG : Right.

DW : Wow.

CG : Yeah, they look like you could walk up and touch them.

DW : How did if feel the first time this happened? Were you shocked?

CG : Well, I mean I had been in contact with them for awhile, but it was more of a personal nature.

DW : Right, you said four years.

CG : For four years.

DW : So they had been doing this off and on for four years, just appearing in your house?

CG : Right, it wasn’t a very regular contact.

DW : So Gonzalez gives you the message that they’re going to bring you up there, and you said that a shuttle craft came. Could you briefly describe what the shuttle craft is? How does that happen?

CG : Yes, there’s a small shuttle that fits five people, two crew in the front, and then three seats in the back. It’s a triangular shape and goes up into somewhat of a pyramid kind of shape. And the side opens up. You get in. When it would float in the backyard, I’d go into the backyard to get in. When you’d step in, it would dip down and move a little bit.

DW : And so it doesn’t have landing gear?

CG : No. But it would, there were –

DW : What was the color?

CG : It was the black grayish color that you would see that you associate with the stealth bombers that a lot of people are familiar with. Within a matter of a few minutes, it would zip up to the LOC.

DW : And the LOC again is?

CG : The Lunar Operation Command.

DW : Had you experienced this before?

CG : Not with this. This particular shuttle was new to me. This was… there were some newer technology that I was seeing from when I was in prior.

DW : So take us through what happens next. Did you have windows you could see you flight through, or was it all blocked out once you got inside?

CG : Well, at times they could make the panels go transparent where you could see out, but usually it was such a short trip there was no need for you to see out.

DW : How long did it take you to get to the moon?

CG : Three to four minutes.

DW : Wow, so let’s take it from there. What happens? You’ve been invited to be this delegate for Blue Avians. You get brought up to the moon in this shuttle craft. What was going through your mind? What happens next?

CG : Well, I didn’t – I really didn’t know what to expect. I was never really given, you know, a lot of intel beforehand. I got dressed real quick. I grabbed the quickest cap I could find off of the rack, which happened to be a hat I got when I went to Houston with my family.

DW : This is now while you’re still in the house before you got picked up?

CG : Yes.

DW : So you got dressed.

CG : And it was when we toured NASA down in Houston, Texas. I had a NASA shirt, a NASA hat we bought as tourists. And I put on the NASA hat. And the night before – I didn’t even think about it – my daughter is wanting to paint faces. She likes to paint faces. And she wanted to paint my face, and I knew I had that meeting the next morning up at the LOC. So I was like “No, I’m not going to do that.”. So she was just like “well, can I paint your hand?” And so I said “Okay”. So she painted a green dinosaur, Tyrannosaurus Rex on my hand, eleven year old. So I didn’t wash it off, and it stayed on all night. And it was pretty dried. And that was still on my hand. I was not looking all dapper and sharp for this first encounter. As I was getting off the craft, there were other craft. And in this particular time, when I got on the craft, there was another person on the craft that was wide eyed. It was a lady, and she looked like she had just gotten out of bed.
And she was like, isn’t this exciting? Isn’t this wonderful? And she was just ecstatic. And it was just her and myself in the three-seater in the back when we went up. And then we just –

DW : Are there two pilots in the front? Is that two –

CG : Yeah.

DW : So two people have to run it.

CG : Right. Two people were in the front. And then the three – usually three open seats in the back. And usually it’s just me getting in. This one time I was surprised when it opened to see someone else in there. And when we land in the hangar, we disembark. And there are a lot of other people disembarking for this conference that were just kind of average Joe’s. And they were all starting to file into a line to go into one area of the VIP area of the Lunar Operation Command. And I was met by Gonzalez who walked me past them to – there was a conference room right next to that. And he walked me right into the very front of the very crowded room and told me to stand. He said, stand right here. And it was almost in the very front of the conference room. So I stood there. I put my thumbs in the front of my jeans feeling very weird, because I could feel all the eyes on me. So then I looked up and started to look around, and I saw all these people in these swivel chairs in a cathedral – like conference room that went very high up. The room could hold around 300 people. And there were people from all over the world. There were people in – politicians in India up there with the cut of the collar.

DW : Leather jacket?

CG : I guess. And people that looked like they were from that area of the world. There were people in different military type uniforms, different type of Air Force type jumper suits, and just a wide variety of people. And some of them looked like they knew each other. They were clicked off, talking to each other, or murmuring to each other. And I was standing up at the front trying to be inconspicuous as I could being at the very front. I have no idea what I’m doing, why I’m there. And I catch the attention of some of the people in the front. And being gruff military people, they start asking, you know, who the heck are you? I’m cleaning up the language. Who the heck are you? What are you doing here? I said, I was just told to stand here. And one of them said, why are you wearing that ridiculous cover? Referring to the hat I was wearing. They said, take that off. I cleaned it up again. I took my hat off, and just flipped it and spun it onto the floor. Another one asked, why do you have a painting of a reptilian on your hand? And I looked at that, and I tried to wipe it off. But it was too dried. It smeared a little. And I was really starting to get nervous at that point. I had no idea what was going to happen.

DW : You just up there being heckled.

CG : I was starting to get heckled, yeah.

DW : You were alone on stage?

CG : I was alone on stage. No prep. I was just walked there, told to stand there. And then all of a sudden everybody got quiet and just filed to their seats and started looking behind me.
And I didn’t see a flash, anything strange, but I’d look behind me. And there was standing one of the Blue Avians that I’ve come to known as Raw-Tear-Eir. And I know one of the other sphere beings that I had never seen before that we’ve come to now call the golden triangle head just because we’ve not been given a name or anything. They’re not real big on names of but…

DW : There’s a golden triangle on the top of their body?

CG : It’s head was a golden upside down triangle, huge head with huge eyes that were blue. And his shoulders were very thin about the same width as this head. He was about 10 feet tall, couple feet taller than the Blue Avian. And his arms were extremely long and thin. And his legs were too. No clothing. No sex organs or anything like that. And the skin was brown with a golden sheen, and had three fingers, and it was standing on three toes that were supporting it like this, almost like tripods. And it was there, didn’t communicate, nothing. It just stood here. And it just seemed very like it didn’t have any bones in its body. Just very weird apparition looking. And then Tear-Eir began to communicate to me telepathically with his hand raised… doing good… the communication.

DW : Where you looking at him, or were you looking at the audience?

CG : I was looking at him. I mean, that got my attention, just like it got the attention of the audience.

DW : Had they seen anything like this before?

CG : No one except for Gonzalez and a very few had seen the Blue Avian. So this was their first encouter with a Blue Avian.  And all of them were there knowing that they were going to have – this was going to be. Everyone else knew why they were there. I was the only one that really didn’t know what was going on. And that’s how , for some reason, that’s how they work. They throw me into situations with me not knowing what’s going on a lot of the time. It’s odd, but I’ve learned to roll with it.

DW : Well, I guess nobody’s heckling you once they showed up.

CG : No. And then at that point, I then was told by Tear-Eir to turn, and introduce, and repeat everything that he said word for word, to make sure I repeated everything word for word, and not to change anything. Everything had to be exactly word for word. So I turned to the audience, and I know I don’t remember exactly what all he had me say in the opening. But then he opened it up for questions. And there were a number of questions. A lot of them were technical. They were things that I didn’t understand what they were asking. Tear-Eir did. And I didn’t understand what I was saying back to them. But there were some interesting questions that I remembered, and when I got home I immediately wrote it down so I’d remember. And I’ve got a list of those if –

DW : Yeah, let’s. If you have something to read, we’d love to hear it.

CG : There was one person that was in uniform, and he asked if the avians were the rumored Ra from the Law of One, which was interesting that they would ask that. And the only response Tear-Eir had me give back was “I am Raw-Tear-Eir.” That was the only answer.

DW : Well as you know, in the Law of One, every answer to every question starts with I am Ra. So that’s pretty obvious.

CG : And so that’s – the person looked a little disappointed with the answer, but it was on to the next one. One of the people that looked like they were more from Earth, that looked very important, very dignified asked why they needed so many spheres, why were there 100 spheres in the solar system, and why do these beings need these larger ships? And Raw-Tear-Eir, or I just call him Tear-Eir, had me reply in this manner. “We require no conveyance. There are far more than 100 spheres that are spaced out equidistantly throughout the solar system. They are what you would best describe as devices and are in place to buffer the tsunami of storms of high charged vibrational energies entering your solar system, so they do not affect your star, planets, and native life in a adverse way as your system enters into this part of the galaxy.”

DW : Wow.

CG : Another person asked, “If you are not living in the spheres, where are you going when you dematerialize?” And his answer was, “Many of us adjust back to our reality while others remain in what you refer to as a cloaked status and observe activities on Earth, and your other colonies, and facilities undetected by those around them.” So they’re out of phase or cloaked. And the others go back to their reality. They’re not hanging out in these spheres. Another person asked, “Why there was an intervention recently after there was a defection of other secret space program groups with actionable intelligence that could have made a major difference and helped them win major victories?” The response to this was info that the various SSP groups understood, but I didn’t at that time. Since, I found out what this was regarding. And his response was, “Since the defections there have been changes in the tactics that have were unsettling. The extremely destructive incidents on Mars and Earth that caused the large loss of life of innocence was a disturbing sign that these new tactics were taking the alliance in a direction where collateral damage of this magnitude was considered acceptable.”

Continua sul blog SphereBeingAlliance.


Divulgazione Cosmica – Stagione 1 Episodio 1 – All’interno del programma spaziale segreto con Corey Goode e David Wilcock. (Trascrizione Italiano)   Leave a comment


Trascrizione del primo video episodio della serie Cosmic Disclosure, David Wilcock intervista Corey Goode.

DW : Intervisteremo un uomo veramente eccezionale, Corey Goode, 45 anni, originario del Texas. E vivi ancora in Texas, a dire il vero. E ciò che ha fatto, è di farsi avanti come insider, e condividere con me maggiori informazioni a proposito di quanto succede realmente dietro le quinte dei cosiddetti programmi segreti del governo e dei militari, e il loro sviluppo e l’industrializzazione del nostro sistema solare. Si tratta di una storia veramente notevole, in quanto io, negli anni, ho intervistato dozzine di insider, con autorizzazioni a volte 35 volte più alte del Presidente degli Stati Uniti. Non ho divulgato al pubblico il 90% circa di queste informazioni. Poiché A, ci sono persone che possono lasciarci la pelle; B, non volevo rivelare delle cose che mi avrebbero impedito di capire chi fossero i veri insider. Corey si è fatto avanti e non solo conosceva quel 90%, ma aveva molti pezzi che mancavano al mio puzzle, e che io stavo cercando. Sapevo che c’era qualcosa che la gente mi nascondeva. E il tutto si è completato. Allora Corey, benvenuto allo show. Grazie di essere venuto.

CG : Grazie.

DW : Capisco che quanto ci stai per dire è talmente fuori dagli schemi che la gente farà molta fatica ad accettarlo, specialmente se non hanno nessuna conoscenza di questo argomento. Quindi, invece di cercare di prenderli per mano e andarci piano, immergiamoci subito nel bel mezzo. E se tu ci potessi fare una veloce panoramica sul significato che l’essere coinvolto in tutta questa tematica dei programmi spaziali ha avuto nella tua vita.

CG : Ok. Per me è cominciato all’età di sei anni, quando sono stato condotto in quelli che sono conosciuti come programmi MILAB, alcuni lo pronunciano /mailab/.Fui individuato come empatico intuitivo.

DW : Che cosa significa esattamente ?

CG : Intuitivo, quando si dispone di una intuizione profonda su cose che potrebbero accadere.

DW : Tipo la chiaroveggenza?

CG : Sì, capacità pre-cognitive. E empatico, significa avere una forte connessione emotiva con chi ti sta intorno. Puoi sentire ciò che provano e connetterti emotivamente con loro. Questo insieme di capacità era richiesto. E fui addestrato, e si rafforzò. Crebbe a tal punto che quando ebbi circa 12 o 13 anni, io e qualche altro che veniva addestrato con me, fummo messi in un programma in cui fungevamo da cosiddetti supporti EI per la delegazione della Terra in una super federazione. E questa era una federazione composta da una gran quantità di federazioni ET che si incontravano per discutere del grande esperimento.

DW : Che cos’era questo esperimento? Cosa facevano questi ET?

CG : C’era un gruppo di 40 ET di aspetto umano, e altre volte ne erano presenti fino a 60. C’erano in corso 22 programmi genetici.

DW : Che cosa vuol dire ? Che cos’è un programma genetico ?

CG : Programmi in cui loro mischiavano la loro genetica e manipolavano la nostra genetica.

DW : Che erano in corso?

CG : Sì, è ancora in corso adesso. E il tutto verteva su quello. E i delegati della terra avevano cercato di entrare a farne parte per lungo tempo. E finalmente avevano ottenuto un seggio. E come empatici intuitivi, quando sedevamo lì, non sapevamo cosa stesse succedendo. Perché un sacco di quel che accadeva era in questa antica lingua ET, che era molto monotona e che non capivamo. E parte di quanto accadeva avveniva telepaticamente. Quindi noi stavamo semplicemente lì seduti, e ci veniva dato un dispositivo, che era uno smart pad di vetro – che è tipo un iPad – che aveva accesso, fondamentalmente, al database ET. E ci veniva detto di tenere la mente occupata navigando in tutto questo materiale, e questo ci aiutava anche a rilevare un pericolo o un inganno con le nostre capacità di empatici intuitivi.

DW : Che tipo di cose eravate in grado di guardare in questi pad ?

CG : Era – soprattutto volevano che guardassimo le informazioni su questi 22 esperimenti genetici che erano in corso, ma avevamo accesso a ogni genere di altre informazioni. E a seconda – ognuno di noi aveva i propri interessi – guardavamo ogni specie di informazione. E ho guardato talmente tante informazioni, che è quasi come ricordarsi dei tempi passati al college, tutti i libri che hai letto e tutte le informazioni che hai guardato. Quante ne riesci a ritenere? Cioè, in questo modo? Le informazioni erano talmente tante.

DW : Hai mai posto una domanda a cui non hai potuto avere risposta, dove diceva semplicemente non lo so?

CG : No. Voglio dire, di regola ti usciva l’informazione che era disponibile. Succedeva di imbattersi in certe cose di cui la delegazione umana, e tutto quanto – di cui il nostro gruppo non era al corrente. Ma in pratica avevamo accesso a tutte le informazioni.

DW : Com’era lo schermo? Era simile ad un iPad o?

CG : No, era come – sembrava quasi un pezzo di Plexiglas. Insignificante, da vedere. Se lo gettassero dalla finestra , e tu lo trovassi in un prato, lo raccoglieresti , e penseresti che non è niente di speciale. Lo prendevi in mano, e dovevi attivarlo tramite una componente mentale. E si accendeva nella tua lingua. Le informazioni, si accedeva al database attraverso la mente, e ti mostrava ciò che volevi. Ti mostrava testo, immagini, video, e il video e le immagini erano olografiche in modo tale che uscivano un po’ dallo schermo. Cioè, non uscivano dallo schermo completamente nei modi olografici che alcuni s’immaginano. Ma aveva giusto una profondità di visione olografica a 3 dimensioni.

DW : E a quel punto, potevi ancora vedere la tua mano sotto il vetro?

CG : No.

DW : Quindi prima si oscurava?

CG : Giusto. Sì, diventava tutto opaco, o nero, o qualsiasi altra cosa, prima di cominciare a produrre immagini o testo.

DW : Avevano dei buffer o dei firewall di sicurezza – se facevi certe domande, ti dice che non è autorizzato o qualcosa di simile?

CG : Beh, come ho detto, molto, molto di rado usciva una schermata tutta blu o qualcosa che ti indicava che non era possibile arrivarci. Ma in generale si poteva guardare tutto, e avevamo gli stessi dispositivi sul vascello di ricerca, che ci permettevano di accedere ai nostri database.

DW : Quindi questa è una tecnologia diffusa, una volta arrivati nel programma spaziale.

CG : Sì, e hanno schermi molto più grandi che usano per le conferenze e le dimostrazioni.

DW : Beh, ovviamente hai trovato tantissime informazioni su questi pad. C’è stata qualche informazione che ti è saltata agli occhi e ti è sembrata davvero significativa, e ti ha scioccato, malgrado tutto quanto avevi già imparato fino a quel punto ?

CG : Era davvero interessante che ci fossero – l’informazione era presentata quasi come se – tornando all’analogia del college – ci fossero 22 tesine in concorrenza tra loro, e ognuno di questi programmi di esperimenti genetici presentavano le loro informazioni in quel modo. In qualche maniera erano in competizione l’uno con l’altro. Non tutti lavoravano – non erano tutti lì a braccetto a lavorare insieme.

DW : Questo aveva a che fare con gli extraterrestri di aspetto umano…

CG : Sì.

DW : …che univano il loro DNA con il nostro, questo genere di cose?

CG : Sì, e manipolavano il nostro DNA. C’era anche una componente spirituale. Sono molto coinvolti in una parte dell’esperimento. Non si tratta solo di loro che sperimentano su di noi. Anche loro fanno parte di questo grande esperimento.

DW : Avevano uno scopo? Perché fanno questo? Perché gli interessa?

CG : Questo non lo so. Non so se lo facciano solo perché sono in grado di farlo, se stiano cercando di creare una sorta di essere superiore. Ma molto non – perché dovrebbero cercare di mescolare assieme tutto il meglio della loro genetica, e poi manipolare noi e la nostra civiltà per sottometterci?

DW : Da quanto tempo pensi che questo programma sia in atto?

CG : I 22 programmi differenti sono in corso da periodi di diversa lunghezza. Ma la manipolazione genetica di ciò che siamo, è cominciata almeno 250.000 anni fa.

DW : Wow.

CG : Ma questi programmi variano di durata dai 5.000, andando – hanno tutti una durata diversa.

DW : Questo non ha l’aria di qualcosa che il governo segreto della Terra o il governo eletto vorrebbe che questa gente facesse. Potremmo fermarli?

CG : Non penso. Voglio dire, siamo appena riusciti ad elemosinare un posto al loro tavolo, per poter prender parte alla discussione.

DW : Quindi questi extraterrestri sarebbero orientati sul negativo, o più sul neutrale, non sarebbero del tipo proprio benevolo?

CG : Dipende dal tuo punto di vista. È tutta una [questione] di – è la prospettiva. È difficile dire, questo gruppo è positivo, questo gruppo è negativo, fra tutti quei gruppi, poiché loro vedono quello che stanno facendo come una cosa positiva.

DW : Nel tuo sito web hai menzionato qualcosa di nome LOC. Potresti dirci di cosa si tratta?

CG : Il Lunar Operation Command [Comando Operativo Lunare] è una struttura che si trova sul lato non visibile della luna, ed è una specie di struttura diplomatica neutrale a cui hanno accesso tutti i diversi programmi spaziali, e che viene da loro utilizzata. Ci sono alcune persone che vi stazionano e vi lavorano, ma è più che altro una stazione intermedia. La gente va e viene continuamente, per andare più lontano nel sistema solare e oltre, per andare su altre stazioni, altre basi, per raggiungere i vascelli a cui sono stati assegnati.

DW : Raccontaci cos’è realmente accaduto, come, partendo da casa tua, a un certo punto sei finito su un vascello di ricerca là fuori, nel nostro sistema solare, solo una breve panoramica di come’è andata.

CG : Mi trasportarono, nel mezzo della notte, con mezzi convenzionali, da casa mia alla Carswell Air force Base [Base dell’Aeronautica Militare di Carswell]. Sotto la Carswell Air Force Base, in una zona segreta della base, c’è un ascensore che ti porta molto in basso. E tante persone conoscono il sistema di tram che passa sotto gli Stati Uniti.

DW : Ho sentito degli insider che lo chiamavano sub-shuttle [navetta sub].

CG : Sì, è un sistema di navette. È come una mono-rotaia che passa attraverso un tubo, ed è come un Maglev, pure in un tubo sottovuoto. Da lì mi trasportarono in un altro luogo, da dove mi trasportarono al LOC tramite quello che alcuni chiamano un tipo di tecnologia “Stargate” [Portale Stellare]- o tecnologia del portale. Così raggiunsi il LOC, o Comando Operativo Lunare. E poi mi misero su una nave spaziale a forma di manta.

DW : Con una forma simile ad una razza?

CG : Sì, una nave che somigliava ad una razza o una manta. E con un mucchio di altre persone. E poi dalla luna fummo trasportati verso l’esterno del sistema solare.



Kauilapele: Keshe Plasma Energy Unit Technology: Gasoline may drop below $1 by Christmas.   Leave a comment

More about “the Keshe” from Galactic Connection, 10-9-15… “Keshe Plasma Energy Unit Technology: Gasoline may drop below $1 by Christmas”

Thanks to Alexandra and group for posting this. There are many details which I feel many will be interested in.

There is another video I will be posting, which in the first 20-30 minutes, gives much more detail about the units to be delivered at the 10-16-15 release. All I can say for now is, “Holy not-Crap!!”


Keshe Plasma Energy Unit Technology: Gasoline may drop below $1 by Christmas

We are certainly living in interesting Times!!!

When Mehran Keshe ( gives his plasma reactors to the world’s ambassadors on October 16th in Rome, Italy gas price should begin to plummet. Italy has already ordered over 1,000,000 units. China is jumping on this with both feet. The Saudi Prince was told to stop filling oil tankers because he’ll have nowhere to sell it.

Keshe says 10% of the world will no longer need gas by the end of October. This is divine activity being seen on a 3rd level. Obama was given a plasma unit on the 24th of September with the understanding that if America does not accept peace for energy, Keshe sends his patents out to the world. The illuminati’s backs are against a very big wall.

The rats in Washington, D.C. are still in shock and are looking for an escape with anonimity. It’s very exciting times and the RV is liable to happen before the meeting, for the currencies in the countries with oil may become even more worthless.

I am assuming that only the Zimbabwe money may be able to hold up since it is loaded with more gold and diamonds in value, than all of the oil combined in Iraq.


Mr Keshe shows the final prototype of the Keshe Foundation Power Unit.

Fellow Earthlings, Keshe has come full circle for humanity with an invention called a ‘Plasma Energy Unit’. In this video, he explains how plasma is going to catapult us into the future we’ve been told that we have awaiting us. I’m speaking of the future on which we are standing at the edge of a precipice. Keshe is virtually closing the gap completely on its arrival. We have to wait no longer!

Related: Soon Europe Might Not Need Power Plants – A New Energy Revolution Is Coming

Here are some highlights of the 3 hour conference, one you will want to listen to again and again.

It all starts with World Peace and includes space travel and world travel literally within minutes with no borders on any country.

He has created a ‘Plasma Energy Power Unit’, and this technology is faster than the speed of light. He plans to use the Plasma Unit as leverage to bring about World Peace at the Peace Conference on October 16th in Rome, Italy. The only way that the representatives of every country can receive a unit is to agree to sign a World Peace Treaty.

I believe that this could well be the culmination of the people of the world praying, meditating and calling for WORLD PEACE all of these years, coming to fruition through Keshe’s invention.

Some of the benefits of the Plasma Power unit are as follows:

The unit is designed specifically to be affordable to every person on the planet. For a cost of $200 every home can generate power and not be reliant on power companies. For those who cannot afford the unit funding will be available from many sources around the world.

We will be able to maintain a heating as well as cooling system in our homes. It will maintain a consistent room temperature always and does not require a cooling system itself.

There will also be a unit available for our cars saving thousands of dollars of fuel costs. There will be no more need for crude oil! He is urging the sale of oil to cease as it will no longer be needed.

Neither will there be need for a backup generator. There is no copyright and it cannot be copyrighted.

This is the answer to helping our climate change expeditiously cleaner.

We have been hearing over the years from people such as Sheldon Nidle that we will become Galactic Citizens and be able to travel the Universe. Until now, no one has explained how.

Sheldon also specifically explained that we will be able to travel across the world via ‘Teleporters’, literally within minutes…again, no explanation until how. Sheldon mentioned in one of his seminars that he’d actually seen the unit and it resembled an enclosed TV cabinet. The way Sheldon described how it worked is precisely the way Keshe explains how the Plasma Unit works.

If you research Plasma, you will find that it plays a very important role in our body as well as the role it plays in our Universe.

Keshe reminds us that the result of our interaction with the plasma depends on our vibration as…it is ambient. In essence, we can communicate with the unit.

So October 16th 2015 is a very important date for Humanity. It may very well mark a point in ‘time’ for the change we have been working toward for centuries – and it’s finally arrived because we are ready.

Keshe repeatedly says it doesn’t matter whether a country will sign the Peace Treaty because the units will go out worldwide regardless. Keshe says that within the next 6 to 12 months our world will have changed dramatically for the better as manufacturing will have created enough units for the entire world.

So….cheers! Here’s to our future. We really are the ones we’ve been waiting for. Many Galactics have continually said they cannot do the work for us.

Thank you from the bottom of my heart, Mr. Keshe!

“A Human Being is part of a whole, called by us the Universe” – Albert Einstein

“Like slavery and apartheid, poverty is not natural. It is man-made
and it can be overcome and eradicated by the actions of human beings.”    – Nelson Mandela

“According to the “Fair Use” clause of International Copyright Law, the authors declare that the use of the photos, videos and information in this academic research are analyzed for purposes of “criticism, comment, news reporting, teaching, scholarship, or research” according to Section 107 of Title 17 of the US Code.”

Cobra: La Grande Amnesia del 1996.   Leave a comment

Durante l’invasione del 1996, gli Arconti e il gruppo Chimera hanno installato una barriera negativa ai confini del Sistema Solare (l’Eliopausa). Tutti gli esseri senzienti all’interno del Sistema Solare, inclusi tutti gli esseri umani sulla superficie, tutti gli appartenenti alle varie fazioni della Cabala, tutti gli esseri senzienti nel sottosuolo (ad eccezione di pochissimi individui), tutto il personale dei programmi segreti spaziali, tutti i Pleiadiani, Siriani, Andromediani, Draconiani, Rettiliani, Zeta Reticuliani, e tutti gli esseri senzienti di qualsiasi tipo furono impiantati con impianti plasmatici e connessi al network d’intelligenza artificiale del gruppo Chimera (il Velo). La maggior parte degli esseri che avevano una connessione con i Maestri Ascesi, persero questa connessione. Molti dei ricordi di natura spirituale furono cancellati tramite un processo di dissoluzione elettronica della memoria (EDOM). Molti di quelli che intendevano diffondere informazioni riservate a beneficio della popolazione di superficie furono sottoposti a processi di programmazione mentale e in molti casi furono in loro impiantate notizie d’intelligence false e ricordi fasulli. Tutti i canalizzatori furono impiantati e le loro connessioni pesantemente alterate.

Se gli esseri Ascesi contattavano qualcuno, bombe strangelet e toplet venivano inserite negli impianti delle persone contattate. Tutto ciò trasformò il Sistema Solare in una zona caratterizzata da uno scarso contatto con esseri Ascesi. Anche i Pleiadiani che si trovavano nel Sistema Solare, essendo stata estremamente limitata la capacità di connessione, non potevano contattare gli esseri Ascesi in modo diretto.

Tutto ciò è conosciuto come la Grande Amnesia del 1996. Quest’amnesia fu così assoluta, che attualmente sono davvero in pochi a ricordare la connessione spirituale che avevano con la propria anima e con gli esseri Ascesi nel periodo precedente al 1996. Quest’amnesia fu così integrale che in molti avranno difficoltà a comprendere ciò di cui sto parlando.

Attualmente, gran parte di questo blocco è stato già rimosso, ma tutti coloro che sono nel Sistema Solare (inclusi gli esseri umani sulla superficie, quasi tutti gli esseri che si trovano nel sottosuolo e quelli appartenenti alle alleanze spaziali) hanno ancora quella parte degli impianti, collegata al meccanismo di ricatto delle bombe strangelet e toplet controllato dal gruppo Chimera, che blocca le loro connessioni con gli esseri Ascesi. Questo è il motivo per il quale non ho ancora pubblicato informazioni sul piano di Ascensione, non è ancora il momento giusto.

Se qualcuno dubiti ancora che le bombe strangelet siano reali, sono qui spiegati i processi fisici che regolano la conversione di una particella strangelet:

Nel 1999, all’altezza dell’Eliopausa, le forze di Luce iniziarono a costruire una barriera di Luce con l’intento di contenere l’oscurità all’interno del nostro Sistema Solare per poi rimuovere questa oscurità successivamente. Questa barriera fu quasi del tutto completata alla fine del 2014 e totalmente completata a Maggio del 2015.

Sin dal Settembre del 2015, le forze di Luce hanno fatto progressi considerevoli riguardo alla rimozione degli impianti. Gli impianti non sono più buchi neri che ruotano all’interno di un campo magnetico ma soltanto portali di singolarità non protetta che ancora contengono e producono plasma di quark e gluoni all’interno del pozzo di singolarità degli impianti. Tutti gli impianti sono ancora connessi ai vortici plasmatici interdimensionali (Tunnel di Set) all’interno di un network supportato da intelligenza artificiale che comunica attraverso il vortice plasmatico del Sistema Solare (Yaldabaoth) ed è allacciato alle bombe strangelet e toplet plasmatiche. Questo network è ancora connesso al Collisore di Ioni Pesanti Relativistico (RHIC) di Long Island e in minor porzione al Large Hadron Collider del CERN. Questi acceleratori muniscono, soprattutto con interazioni di fusione di gluoni, questo network di bombe strangelet:

Le forze di Luce si occuperanno adesso, abbastanza facilmente, del plasma di quark e gluoni all’interno degli impianti, mentre l’anomalia primaria quantica che si trova al centro della singolarità non protetta degli impianti, nascosta all’interno della forza nucleare forte, responsabile dell’energia d’ancoraggio dei gluoni, potrebbe rappresentare un problema più grande:

Gli impianti sono la ragione principale dietro i meccanismi psicologici di diniego e proiezione. Questi meccanismi psicologici sono le due cause delle costanti conflittualità tra i Lightworker (Hai molto ego! No, tu hai molto ego!) e i Lightwarrior (Sei un agente di disinformazione! No, tu sei un agente di disinformazione!).

Questi due meccanismi psicologici sono ulteriormente ingigantiti da entità negative non fisiche e dalla tecnologia del Velo gestita dagli Arconti e dal gruppo Chimera:

Le forze di Luce mi hanno comunicato che sarebbe necessario formare un’alleanza o coalizione di Lightworker e Lightwarrior, che lavori a supporto del comune obiettivo di liberazione planetaria, e si astenga dall’ingaggiare continue conflittualità interne. Tale alleanza è cruciale per manifestare una ben riuscita svolta da compressione. Fonti dei Dragoni mi hanno comunicato che tale coalizione, al fine di facilitare la transizione, fungerebbe da canale di entrata per le energie che saranno rilasciate durante la svolta da compressione.

Se quest’alleanza non verrà formata, le forze di Luce porteranno a termine la svolta da compressione con un piano alternativo. Il piano alternativo è più graduale, ma più sicuro. Da questo blog, dettagli sul piano alternativo non saranno rilasciati, mi limito solo a dire che non altererà più di tanto il modo in cui l’Evento sarà vissuto dal cittadino medio.

La Resistenza mi ha comunicato che contatterà Drake appena prima dell’Evento e gli fornirà informazioni significative da rilasciare pubblicamente.

Le forze di Luce che monitorano la popolazione umana sono in uno stato di costante frustrazione in quanto i conflitti tra quelle persone che dovrebbero essere i leader del cambiamento sulla superficie del pianeta, sembrano non cessare. E’ questo il motivo per il quale a volte gli Agarthiani vedono le persone in superficie come dei barbari. Piuttosto che essere in diniego e proiettare le proprie ombre sugli Agarthiani considerandoli elitari, sarebbe meglio, forse, che queste persone si guardassero a lungo allo specchio, riconoscendo quel che di barbaro c’è in loro, e, quindi, individuando ciò che in loro c’è da domare. A molte fazioni Agarthiane, ci sono voluti centinaia di anni, e in alcuni casi, anche millenni di scrupoloso lavoro personale per imparare a convivere pacificamente. Siccome dopo l’Evento le bombe strangelet saranno state rimosse, gli Agarthiani saranno in grado di aiutare l’umanità direttamente e interagiranno, quindi, con le persone, ma lo faranno con cautela, perché non vogliono diventare il bersaglio di proiezioni e attacchi.

Nella seconda metà di Settembre, anch’io ho ricevuto attacchi e ho subito proiezioni da parte di alcune persone. E’ così facilmente prevedibile – alcune persone sono talmente programmate e si comportano come burattini degli Arconti in modo così scontato che posso adesso, persino calcolare con certezza matematica il momento in cui esploderanno.

A tal proposito mi preme comunicare che io rilascio informazioni riservate per dar forza ed ispirare le persone a pensare con la propria testa ed espandere i propri orizzonti e non per creare dei seguaci. Rilascio informazioni riservate sull’Evento non per far si che le persone si mettano in uno stato di attesa passiva, ma affinché partecipino attivamente alla creazione dell’Evento in qualsiasi modo si sentano guidati a farlo. Anche al livello più elevato, le informazioni riservate sono altamente compartimentalizzate e limitate a ciò che è opportuno venire a conoscenza in quel determinato momento, ciò vuol dire che io non sono a conoscenza di tutto e la mia comprensione dei livelli più profondi della tana del coniglio evolve di momento in momento, in concomitanza con le nuove informazioni riservate che mi giungono. Le mie fonti sono, tuttavia, molto affidabili e non sono soggette a distorsioni della personalità, soggettività e programmazione mentale che, invece, le fonti della superficie manifestano.

Molte persone sono frustrate dal fatto che non ci siano ancora drastici cambiamenti visibili. Qualsiasi cambiamento radicale, come, per esempio, una divulgazione massiccia attraverso i mass media, oppure un risolutivo intervento fisico sulla superficie da parte delle forze di Luce, innescherebbe una cascata di eventi che porterebbe alla detonazione delle bombe strangelet. Azioni drastiche delle forze di Luce, quindi, si verificheranno soltanto quando tutte le bombe strangelet e toplet saranno rimosse e non rappresenteranno più, quindi, alcuna minaccia.

Per rispondere alle urgenti problematiche dell’attuale situazione planetaria concernenti gli impianti, gli attaccamenti ad entità, e la guarigione della psiche umana, fonti dei Dragoni stanno costantemente migliorando la loro tecnologia per la rimozione degli impianti, di entità, per la protezione dell’aura e per la guarigione dei corpi fisici e non fisici. Questa tecnologia è adesso disponibile qui:!/Mandala-White-Star/p/45887832/category=11990044

Al momento, sono in atto enormi cambiamenti geopolitici che porteranno alla sconfitta finale della Cabala.

L’efficacissimo intervento russo in Siria, iniziato appena una settimana dopo che ho pubblicato la meditazione per la guarigione del vortice siriano tramite la ceramica halafiana, rappresenta un’interessante sincronicità:

L’azione russa ci ha fatto fare un ulteriore passo verso la risoluzione della crisi dei rifugiati:

L’area del vortice della Dea di Hassuna-Samarra (in Siria e presto, molto probabilmente, anche in Iraq) è adesso il campo di battaglia tra l’Eastern Alliance e la Cabala:

Lo Stato Islamico, adesso, prima del suo tracollo finale, sta cercando di distruggere quante più meraviglie possibili:

Anni fa il gruppo Chimera ha imprigionato, in strutture situate nel territorio siriano e afgano, ostaggi Pleiadiani. Questi ostaggi furono catturati nel Sistema Solare dalle forze del gruppo Chimera durante l’invasione del 1996, e successivamente trasferiti sulla Terra. Questi ostaggi sono strategicamente importanti per il gruppo Chimera in quanto vengono utilizzati come un meccanismo per bloccare il progresso delle forze Pleiadiane impegnate nella liberazione del pianeta. Questi ostaggi rappresentano l’autentico motivo occulto dietro la presenza della fazione dei militari negativi statunitensi in Siria e in Afganistan.

Per tutte queste ragioni e al fine di contribuire a stabilizzare la situazione, sarebbe molto importante che quante più persone possibili eseguano la meditazione della ceramica halafiana. Ecco il link per questa meditazione:

Ci sono movimenti importanti dietro le scene di cui, anche se mi piacerebbe farlo, non posso parlare. Mi limiterò a dire che nonostante nulla di drastico si sia ancora verificato, si stanno ponendo adesso le basi per i cambiamenti positivi che trasformeranno il nostro mondo per sempre.

Victory of the Light!

Testo originale:

Tratto da: Cobragroundcrew

DA NON PERDERE, la serie Cosmic Disclosure, con Corey Goode e David Wilcock.   Leave a comment


Guardate i primi QUATTRO video di Rivelazione Cosmica – in cui l’insider del programma spaziale segreto Corey Goode, intervistato da David Wilcock, ci racconta tutto in un innovativo esposé!

Questa è la storia che si è abbattuta sulla comunità UFO con la forza di una tempesta. Goode è di gran lunga il più significativo insider ben informato che si sia mai fatto avanti pubblicamente.

Ora potete guardarlo mentre risponde ad una gran varietà di domande in una serie di interviste veloci ed energetiche con David Wilcock – e decidere per conto vostro se ciò che racconta è vero.

Da non perdere!


Prima della valanga di rivelazioni di Snowden, molte persone pensavano ancora che il loro mondo di comunicazione elettronica virtuale fosse un luogo privato.

Le password erano sicure. La crittografia dei dati “Cloud” era effettiva. Nessuno vi stava spiando, leggeva i vostri messaggi di posta elettronica, vi guardava attraverso la videocamera, eccetera.

Ora è risaputo che esiste una vasta infrastruttura di sorveglianza. Qualsiasi cosa facciamo viene usata per estrarre e memorizzare dei dati.


E per cosa? Per difendersi contro degli “Arabi Coi Taglierini” che vivono in “nidi di ragno” e saltano su e giù a gamba e braccia aperte a mo’ di giullari con gli AK-47?

Perché importa loro sapere ciò che dici alla persona amata? È giusto che un ragazzo eccitato della NSA vi ascolti mentre fate del sesso al telefono? Che faccia circolare in ufficio delle foto di voi nudi?

Di chi è la responsabilità? Come fate a sapere che la vostra ultima conversazione di “sexting” non sia diventata il pettegolezzo del giorno in qualche struttura segreta? Chi si chiama per lamentarsi?

Se quello che Corey Goode dice è vero — e si allinea splendidamente con quanto riportato da tutti i nostri migliori insider nel corso degli anni — allora questo è solo la punta del proverbiale iceberg.


Il nostro complesso militare-industriale ha già colonizzato il nostro sistema solare – e non solo – con una tecnologia tanto avanzata come quella che si vede in qualsiasi film di fantascienza.

Anti gravità? Spuntare.
Energia gratuita? Spuntare.
Viaggio Stargate (attraverso portali interstellari)? Spuntare.
Viaggio nel tempo? Spuntare.
Materializzatori? Spuntare.
Medicina energetica? Spuntare.
Propulsione più veloce della luce? Spuntare.
Coadiuvanti per la PES (Percezione Extra Sensoriale) e la telecinesi? Spuntare.
“Ponti per creare ologrammi” di realtà virtuale iper-realistica? Spuntare.


Questa lista potrebbe andare avanti ancora e ancora. La nostra tecnologia è già progredita a tal punto che l’unico limite è la nostra immaginazione.

E ben presto, le pareti di segretezza crolleranno — e riusciremo ad accedere a tutta questa conoscenza e potere.

Le crisi che affliggono il nostro mondo e lo tengono in una morsa, apparentemente impossibili da risolvere, possono tutte essere risolte — in modo molto più facile e bello di quanto la maggior parte di noi potrebbe mai immaginare.

La speranza non è irrazionale. La speranza è una prospettiva informata – il frutto di coloro che hanno “fatto il loro dovere” e comprendono la natura dell’universo.


Questi progressi tecnologici sono solo un aspetto di un cambiamento energetico più grande che sta accadendo a tutti noi — e che sta causando un rapido salto evolutivo.

Questa non è una congettura stupida, anche se molti sono fin troppo disposti a saltare a tale conclusione senza studiare i dati.

È supportata da una grande quantità di prove scientifiche. Il caso è così straordinariamente interconnesso che non è più possibile negarlo.

Scrivere qualche parola di odio e fare i pignoli su un piccolo punto, o un unico articolo, deve essere ovviamente molto soddisfacente per alcune persone, se no non lo farebbero.

Ben presto, la verità sarà evidente. Gli scettici saranno piuttosto imbarazzati e umiliati in un primo momento, ma presto diranno che l’ “avevano sempre saputo.”

Il nostro contributo a questo vasto mosaico include The Source Field Investigations, The Synchronicity Key e più di 130 episodi del programma video Wisdom Teachings .

Ed ora, i primi quattro di una serie di almeno 52 video con l’ “insider degli insider” Corey Goode, sono stati diffusi – come Rivelazione Cosmica.


Se le rivelazioni di Snowden non vi hanno ancora convinto che “il governo” è assolutamente in grado di mantenere un segreto, allora prendete in considerazione il Progetto Manhattan.

Questo è stato il programma iper-classificato [come segreto] che ha sviluppato la bomba atomica. Iniziò nel 1939, e durante il suo corso impiegò oltre 130.000 persone.

Nessuno di loro ha mai cantato. Era talmente suddiviso in compartimenti che molti di loro non sapevano neanche su cosa diavolo stavano lavorando.

Il tutto rimase totalmente segreto fino a quando la bomba fu sganciata su Hiroshima e Nagasaki:

Le bombe di Hiroshima e Nagasaki stupirono i lavoratori del Progetto Manhattan quanto il resto del mondo; i giornali che a Oak Ridge annunciarono la bomba di Hiroshima furono venduti a $ 1 ($ 13 di oggi [1]).[226][235]

Sebbene l’esistenza delle bombe fosse di dominio pubblico, la segretezza continuò, e molti lavoratori rimasero all’oscuro sul lavoro che svolsero.

Nel 1946 uno di loro dichiarò: “Io non so cosa diavolo sto facendo oltre a guardare in una —— e girare una —— accanto ad una ——. Io non so nulla, e non c’è niente da dire “.

Molti residenti continuarono ad evitare di parlare della “roba” nelle loro conversazione ordinarie, nonostante fosse la ragione stessa dell’esistenza della loro città …. [229]

Un’altra operaia, che aveva lavorato in lavanderia, raccontò di come ogni giorno passava “uno strumento speciale” davanti alle uniformi e ascoltava se ci fossero dei “clic”.

Si rese conto solo dopo la guerra di aver svolto l’importante compito di controllare se ci fossero radiazioni tramite un contatore Geiger.


Quindi sì … il governo sa mantenere un segreto.

Questi programmi erano suddivisi in così tanti compartimenti che la stragrande maggioranza delle persone che ci lavoravano non aveva idea di quello che stava facendo:

Un articolo di Life del 1945, stimava che prima dei bombardamenti di Hiroshima e Nagasaki “[p] robabilmente non più di qualche dozzina di uomini in tutto il paese conosceva appieno il senso del Progetto Manhattan.”

“Forse addirittura solo un migliaio di altri erano consapevoli che si stesse lavorando sugli atomi.”

La rivista scrisse che i più di 100.000 altri impiegati del progetto “lavorarono come talpe nel buio”.

Essendo stati avvertiti che la divulgazione dei segreti del progetto era punibile con 10 anni di carcere o una multa di $ 10.000 ($ 131.000 di oggi[1]), videro entrare nelle fabbriche enormi quantità di materie prime e non videro uscire nulla.

[Essi] monitorarono “manopole e interruttori, mentre dietro spesse pareti di cemento avvenivano reazioni misteriose,” senza conoscere lo scopo del loro lavoro.


Il seguente cartellone viene dagli impianti del Progetto Manhattan al Laboratorio Nazionale di Oak Ridge.

Gli insider come Pete Peterson, hanno detto che l’ipnosi funziona meglio quando si utilizzano frasi molto semplici, con parole molto semplici che danno comandi diretti.
Funziona ancora meglio quando le frasi sono ripetitive. Se riesci poi a fare rimare i comandi, quello è il massimo.

È per questo motivo che sia l’intonazione di canti in coro, sia le canzoni musicali, possono essere così efficaci nel modificare l’opinione pubblica verso un risultato desiderato.

Con questo in mente, prendete in considerazione la formulazione di questo poster. Questo era solo uno dei tanti modi in cui il personale era minacciato per fargli mantenere il silenzio:



Il Progetto Manhattan si svolse dal 1939 al 1946. Costò quasi 2 miliardi di dollari — 25 miliardi di dollari di oggi — e impiegò oltre 130.000 persone.

Più strutture in tutti gli Stati Uniti si dedicarono allo sviluppo di questa tecnologia, con solo poche decine di persone che avevano idea a cosa servisse il tutto:


Eppure, la portata e la potenza di questo programma — lo sviluppo di una tecnologia che nessuno aveva mai visto prima, e neppure aveva immaginato potesse esistere — erano piuttosto vaste.

Ecco un diagramma di flusso organizzativo che comprende solo i più alti livelli di questa enorme struttura di comando che rimase totalmente segreta per sei anni:



E se questa stessa iniziativa — di sviluppare una tecnologia iper-avanzata sotto un velo di segreto il più stretto possibile — non si fosse mai conclusa dopo la seconda guerra mondiale?

E se fosse semplicemente diventata ancora più segreta di quello che già era stata fino al 1946 — un anno prima del famigerato schianto di un UFO a Roswell, nel New Mexico?

E se l’inesorabile potenza del “complesso militare-industriale”, verso il quale il presidente Eisenhower ci mise in guardia nel suo discorso di chiusura, fosse già coinvolta in qualcosa di molto, molto più grande?

E se l’avanzata tecnologia extraterrestre avesse già fatto, qui, un atterraggio di fortuna?

E se il “reverse engineering” di questa tecnologia avesse dato alla nostra élite al potere, la capacità di volare attraverso il sistema solare facilmente, come fare un saltino in aereo dal JFK di New York al LAX di Los Angeles?

E se avessero pure iniziato a costruire degli insediamenti su altri satelliti — tra cui la Luna, Marte, alcuni asteroidi e altre lune?

E se avessero iniziato ad estrarre materie prime nel nostro sistema solare — trovando tutto ciò di cui potessero mai aver bisogno — e avessero creato una vasta operazione industriale fuori dal nostro mondo?

E se gli esseri che si dice siano stati catturati e interrogati nello schianto di Roswell fossero solo una di una serie di civiltà intelligenti, con le quali il nostro “governo” avesse iniziato a commerciare?


[Cabal Propaganda Photo — Modified By David Wilcock]


Il problema del fenomeno UFO così com’è oggi, è che ci sono così tante domande senza risposta.

Così tanti tipi diversi di navicelle. Così tanti tipi diversi di esseri dai quali le persone giurano, sotto pena di una totale umiliazione pubblica, di essere stati contattati.

Qualcuno deve sapere cosa sta succedendo. E non solo in parte — ma il “quadro completo”.

Ho dedicato gran parte della mia vita alla ricerca di queste persone, da quando ascoltai la mia prima testimonianza di un insider della NASA nel 1993.

Proprio come il Progetto Manhattan, c’è solo un piccolo numero di persone, qui sulla terra – forse non più di qualche centinaio – che davvero lo comprendono.

Il resto di noi sono come quella donna che tiene in mano il suo strumento, lo sente cliccare, e non ha idea di che cosa ciò significhi.

Tutto è cambiato quando Corey Goode si è fatto avanti e ha coraggiosamente rischiato la vita … per dirci la verità. Una volta per tutte.


Ora veniamo alle cose buone (Goode)!

Dopo aver ripreso Corey privatamente ai primi di aprile, per mesi sono annegato in una “curva di apprendimento” infinita di video di Adobe e prodotti FX e una montagna di plug-in e testi di After Effects.

Questo faceva parte di una iniziativa in corso che ho attivamente perseguito dall’inizio del 2014. Mi ci è voluto quasi un anno per cominciare a sentire che sapevo quello che stavo facendo nel campo dei FX.

Molti sforzi erano stati fatti in passato senza un successo visibile. La gente voleva migliaia di dollari per qualcosa che prendeva qualche giorno di lavoro, una volta imparate le competenze necessarie — e non potevamo permettercelo.

Mentre mi sentivo completamente sopraffatto, Gaiam offrì a Corey e me di andare a filmare alcuni episodi di lui che parlava davanti alle telecamere, rivelando ciò che aveva vissuto nel programma spaziale segreto.

Né Corey né io avremmo mai potuto prevedere che ci avrebbero poi chiesto di filmare almeno 52 episodi di mezz’ora — uno a settimana per un anno intero — ma questo è quanto successo.

Un’immagine vale più di mille parole, e un video vale più di mille immagini. Quindi basta parlare. Avanti con lo spettacolo!


I primi tre episodi sono gratuiti e diffusi ampiamente su YouTube. (Cliccare sull’icona fumetto in basso a destra per attivare i sottotitoli in Inglese)

Gaiam TV fornisce 6000 altri titoli, incluso più di 130 episodi del mio mitico show Wisdom Teachings e Beyond Belief di George Noory, sulla rete.

È di fatto il Netflix dell’illuminazione — per il corpo, la mente e lo spirito.

Si puo’ accedere ora con 99 centesimi per il primo mese.

Se siete in un paese dove spesso le carte di credito non funzionano, a causa per esempio della convalida con il CAP, ora funzioniamo benissimo con Paypal!

È inoltre possibile scaricare i video e salvarli sul disco rigido, in quanto membri, se si hanno problemi di connessione o di riproduzione.

Non faccio più soldi di Corey con questa trasmissione. Il sostegno di questo lavoro da parte vostra aiuta a proteggere entrambi.

Corey ha lasciato un alto reddito a sei cifre per farsi avanti come informatore e il vostro abbonamento aiuterà la sua famiglia a stabilizzarsi in questo nuovo ruolo che ha assunto.

Una piccola, uguale quantità dell’entrata di ogni sottoscrizione va a ciascuno di noi. Questo reddito costante ci permette una stabilità sufficiente per continuare a lavorare.


Le Conferenze generano sicuramente più entrate a breve tempo di quanto lo faccia uno spettacolo come questo, a meno che non diventi estremamente popolare.

Noi non abbiamo in programma delle conferenze per una ragione. Lo sforzo di una maggiore divulgazione che è ora a portata di mano è più importante che generare entrate.

Mi sono preso questo tempo libero per essere sicuro di raggiungere i miei obiettivi, in modo che voi possiate vedere sempre più di queste informazioni a livelli di qualità sempre più elevati.

Se siete già iscritti – e molti di voi lo sono – allora vi ringrazio tanto.

Se non lo siete, vengo lì. Adesso. E l’unica cosa che vi chiederò è: “Perché diavolo no?”

Buon divertimento e godetevi lo show. Tutto questo ci porta verso una Rivelazione Cosmica epica, che presto sarà nota a tutti quanti.


Potete anche non crederci ancora, ma Corey Goode è abbastanza convincente da aver convinto l’intera società Gaiam a sostenerlo.

I commenti e i feedback dei primi spettatori sono stati davvero notevoli.

Ci sono tutte le ragioni per credere che gli “Aviari Blu” che ora stanno aiutando l’Alleanza dei PSS (Programmi spaziali segreti), siano le manifestazioni visibili della sorgente che ha scritto la serie della Legge dell’Uno.

Potete vedere un’animazione della primissima illustrazione di Android Jones della forma degli Aviari Blu, con specifica assistenza di Corey, nel video di debutto qui sopra.

La prima soffiata che ho avuto dell’esistenza e dell’importanza della serie della Legge dell’Uno me l’ha fatta il tenente colonnello Donald Ware (in pensione.).

Don scrisse l’ultimo di sei saggi nel mitico libro del 1991 di Michael Lindemann, UFOs and the Alien Presence: Six Viewpoints.


Anche se gli altri – da Stanton Friedman, Linda Moulton Howe-Bob Lazar, Budd Hopkins e un addotto denominato “Tom” – erano incredibili, il saggio di Ware andava oltre ogni classifica.

Diceva di come la Legge dell’Uno legasse assieme tutte le informazioni privilegiate più altamente segrete che lui avesse mai sentito.

Non fosse stato per l’impressionante appoggio di Ware, forse non sarei mai arrivato a studiare la Legge dell’Uno.


E ora, il cerchio del dona-un-regalo è completo. Ware mi ha inviato una e-mail che ha spedito a tutti i suoi abbonati — in cui scrive quanto segue:

DA VEDERE IN TV! Rivelazione Cosmica.

Ringrazio David Wilcock per aver espanso la sua coscienza rapidamente nel corso di un paio di decenni, in modo da essere pronto per essere un intervistatore così esperto di quelle persone straordinarie che introducono l’umanità all’Età dell’Oro.

– Il tenente colonnello Don Ware, 22 luglio 2015

Tenente colonnello Don Ware (in pensione)

Guardate Rivelazione Cosmica ora

Ricevete gli ultimi aggiornamenti da Corey sulla sua pagina Facebook,

E grazie che ci aiutate a spargere la voce – che è la parte più importante di tutte!


Siamo qui a Boulder, a registrare altri episodi di Rivelazione Cosmica. Sono in pausa pranzo e sono venuto a controllare il contatore delle visite.

Non sorprendentemente, la sincronicità ha colpito ancora! Il contatore di visite era a 12.444 proprio quando ho controllato, con 2249 mi piace di Facebook.

Sta andando così velocemente che pochi secondi dopo era già aumentato di altri 150 — quindi questo articolo sta davvero prendendo velocità!

Di nuovo, vi ringraziamo per il vostro sostegno nell’aiutarci a spargere la voce — e a co-creare l’Età dell’Oro!

Traduzione: Rashmi

Fonte originale:





Secondo un nuovo informatore, che sostiene di aver lavorato in diversi programmi spaziali segreti, la complessità di questi programmi, tecnologie, e le loro interrelazioni dinamiche, è di gran lunga maggiore di quanto rivelato in precedenza. La portata complessiva delle informazioni che “Corey” (alias GoodETxSG/Luke) sta rivelando su questi programmi spaziali segreti, appare destinata a far impallidire qualsiasi cosa sia stata rivelata da informatori precedenti. Già secondo David Wilcock, che ha trascorso 22 anni alla ricerca di testimonianze di informatori sulla vita extraterrestre e il(i) programma(i) spaziale(e) segreto (i), Corey “sapeva quasi quanto mi avessero detto tutti gli altri messi assieme.”

In un precedente articolo, ho fatto un riepilogo delle informazioni che “Corey” ha rilasciato attraverso il suo sito web, vari forum internet e interviste con David Wilcock. Al fine di meglio comprendere e valutare le controverse affermazioni che Corey ha fatto da quando scrissi il suddetto articolo, gli ho mandato una serie di domande per e-mail il 4 aprile, chiedendo chiarimenti su varie questioni del programma spaziale segreto, che venivano continuamente sollevate in discussioni sui forum di internet. Ha cortesemente risposto alle mie domande, rivelando più dettagli intriganti e approfondendo questi temi sempre più complessi.

Tra le affermazioni fondamentali di Corey, c’è che “Solar Warden” (Guardia Solare), il più vecchio dei circa cinque programmi spaziali segreti rivali che sono emersi in epoca moderna, ha le tecnologie più datate, ma è più dedito agli interessi a lungo termine dell’umanità. I responsabili di Solar Warden hanno deciso di far trapelare informazioni circa l’esistenza dei programmi spaziali segreti, permettendo per esempio al loro veicolo spaziale di farsi fotografare dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Grazie a queste sue azioni a favore della divulgazione, e alle sue attività di “a servizio degli altri”, Solar Warden è stato ritenuto da un gruppo di extraterrestri altamente evoluti il candidato più adatto con cui trattare. La presunta entrata nel nostro sistema solare di questo nuovo e potente gruppo, denominato “Sphere Alliance” (Alleanza della Sfera), ha cambiato radicalmente la dinamica esistente tra i programmi spaziali rivali, le loro rispettive relazioni con le civiltà extraterrestri che ci visitano, e i programmi spaziali più vecchi, appartenenti ad antiche civiltà umane.

Secondo Corey, tra i cinque programmi spaziali “moderni”, la “Sphere Alliance” tratta direttamente solo con il programma Solar Warden. Il suo scopo è di assistere l’umanità in una serie di conferenze, tramite le quali dei privati cittadini possono incontrare i rappresentanti dei programmi spaziali segreti in un ambiente sicuro. Corey sostiene che la seconda di queste conferenze di eso-diplomazia (exopolitics) sia avvenuta il 5 di aprile, e che presto ne rivelerà i dettagli.

Come descritto nel mio precedente articolo di riepilogo, non vi è alcuna prova concreta che corrobori la controversa testimonianza di Corey. Il suo modo di rispondere alle domande della gente, la sua attenzione al dettaglio e la sua coerenza, contribuiscono ad accrescere la fiducia nella veridicità delle sue affermazioni. La sua disponibilità a rispondere prontamente alle domande delle persone, comprese le mie, reputo che sia un chiaro segno della sua sincerità. Ancora più importante è la sua decisione di rivelare la sua identità durante le prossime interviste video con David Wilcock, il che indica come sia disposto a sottoporsi al giudizio del pubblico, a caro prezzo personale e professionale. Wilcock ha spiegato recentemente di aver fatto un controllo rigoroso sulla testimonianza di Corey, e di non aver trovato niente che fosse fuori luogo. Wilcock si è spinto fino a dire che “può garantire personalmente per l’autenticità delle sue affermazioni [di Corey].” Questo suo avallo è decisamente importante, se si pensa che é stato fatto da parte di una persona che da oltre due decenni lavora con un vasto numero di informatori e ricercatori.

Data l’affermazione di Corey, che alla fine del suo precedente servizio con il programma spaziale segreto era stato riportato all’età e al tempo in cui lo aveva iniziato, è improbabile che vengano trovate prove concrete o una documentazione che possano corroborare il suo precedente servizio segreto spaziale. Tuttavia, le sue affermazioni più recenti, di essere fisicamente portato alle conferenze organizzate dalla Sphere Alliance, potranno essere verificate se altri loro partecipanti si faranno avanti. Finora nessuno degli altri presunti 70 soggetti privati che hanno partecipato alla prima Conferenza si è fatto avanti. Questo potrebbe cambiare, soprattutto dal momento che si terranno altre conferenze. La complessità della spiegazione di Corey sul(i) programma(i) segreto(i) spaziale(i) della Terra e della(e) civiltà di origine terrena distaccatesi dalla nostra civiltà, piace ad alcuni, ma solleva molti dubbi in altri. Un tratto comune della guerra psicologica è quello di mescolare un sacco di informazioni false ad informazioni genuine per nascondere la verità, che é in bella vista. Infatti, Gordon Duff, fondatore del popolare sito web Veterans Today, afferma che ben il 40% delle informazioni rilasciate sul programma spaziale segreto è disinformazione progettata per proteggere le fonti e i metodi.

Leggi il seguito di questo post »





Nelle comunità UFO e di Esopolitica (Exopolitics), stanno creando molto scalpore le affermazioni di un nuovo informatore, che sostiene di aver servito in diversi programmi spaziali segreti, e di essere stato contattato recentemente da un nuovo e potente gruppo di extraterrestri entrati nel nostro sistema solare. In interviste e messaggi pubblicati online su due importanti forum usando lo pseudonimo di “GoodETxSG”, questo informatore (che ieri ha annunciato di chiamarsi Corey e che presto uscirà dall’anonimato) ha descritto la sua esperienza in diversi programmi spaziali segreti gestiti da varie fazioni militari, da grandi società aziendali (corporations) e da antiche civiltà umane precedenti la nostra. Contrariamente alla percezione diffusa, nella comunità di ricerca UFO, che esita un solo programma spaziale segreto, appartenente ad una civiltà umana che ha lasciato la terra, egli afferma che in realtà le civiltà indigene della Terra che non vivono più qui sono una decina.

Ognuna di queste civiltà distaccate, secondo GoodETxSG/Corey , ha il proprio programma spaziale segreto. Sostiene poi che attualmente sulla Terra ci siano tre programmi spaziali segreti principali, appartenenti a varie entità nazionali ed internazionali. Uno di questi appartiene ad una grande società aziendale, simile a quella descritta nel film Avatar, mentre gli altri due sono programmi multinazionali spaziali segreti, simili alla NATO per modo di operare e per le attività svolte. Inoltre, afferma che sulla Terra ci sono tra i 5-7 programmi spaziali segreti appartenenti a precedenti civiltà che se ne sono andate, tra cui quello della Germania Nazista, ed un altro risalente addirittura a ben 500.000 anni fa!

Aggiungendo un ulteriore livello di complessità a quanto stia realmente accadendo nei programmi spaziali segreti, GoodETxSG sostiene che alcune civiltà extraterrestri non originarie della Terra interagiscono o collaborano con uno o più di questi programmi. In un commento in risposta alle affermazioni di un altro presunto informatore di un programma spaziale segreto, Randy Cramer (alias Capitano Kaye), GoodETxSG riassume così la complessa situazione:

Molte persone hanno fatto parte dei 3 Programmi Spaziali Segreti delle civiltà staccatesi dalla Terra, che sono indipendenti dai programmi spaziali dei Governi Segreti della Terra (Uno dei quali è un potente Conglomerato Aziendale Interplanetario che possiede la maggior parte delle basi su Marte). Ci sono anche 5-7 “Antiche Civiltà Distaccate originarie della Terra” che hanno delle basi sulla Terra. Tutti i gruppi di cui sopra sono “Alleati” di varie e diverse “Entità non appartenenti al nostro mondo” e di “Federazioni Tipo l’ONU” sia con degli “ET Simili all’Uomo” sia con altri “ET Non Umani”(Tutti con INTENZIONI E PIANI DIVERSI IN AGENDA). C’è in più in corso anche una “Guerra Civile nell’ Ombra”, tra alcuni di questi Programmi Spaziali Segreti e i loro “Alleati Non del Nostro Mondo”, per porre fine al controllo dei governi segreti della Terra che utilizzano il “Sistema Schiavista Babilonese della Magia del Denaro” per controllare l’Umanità qui sulla Terra.

Nei messaggi di GoodETxSG, un punto significativo concernente la sicurezza riguarda la minaccia posta dall’ intelligenza artificiale. Secondo lui, svariate civiltà extraterrestri hanno sviluppato l’intelligenza artificiale (IA), creando umanoidi sintetici che si sono poi rivoltati contro i loro creatori, in modo simile a quello raffigurato nel remake della serie televisiva Battlestar Galactica. Di conseguenza, tutti i programmi spaziali segreti hanno creato procedure di sicurezza per identificare gli individui che mostrano qualche segno di influenza IA.

Come ultima risorsa, ci sono degli individui addestrati come empatici intuitivi, che sono impiegati per identificare i segni di una eventuale influenza di IA e per scoprire qualsiasi forma di inganno.Questo è stato il lavoro principale che GoodETxSG dice di aver svolto durante i suoi 20 anni di servizio.

Leggi il seguito di questo post »

Cobra: La Flotta dell’Alleanza.   Leave a comment

Fin dall’invasione degli Arconti avvenuta nel 1996, vi è una guerra intensa che va avanti in questo sistema solare.

Immediamente dopo il 1996, la flotta Draco-Rettiliana e altre fazioni del programma spaziale segreto degli Illuminati avevano il controllo quasi totale di questo sistema solare. Molti esseri umani sono stati costretti a lavorare come loro schiavi, nelle miniere degli asteroidi. Le forze Draconiane tendevano a occupare le colonie nel sistema solare esterno, mentre gli Illuminati si sono maggiormente concentrati sulla fascia degli asteroidi, Marte e la Luna.

Sulla Luna, c’è stata la tradizionale divisione fra il lato visibile e l’altro. Il lato visibile era occupato per lo più da razze positive, con la principale eccezione della base di Archimede, distrutta all’inizio del 1977, che apparteneva al programma Solar Warden. Draconiani, Rettiliani e Illuminati avevano le loro basi soprattutto sul lato opposto. La ragione di questo è che volevano nascondere la loro attività dagli occhi indiscreti della umanità di superficie, ma allo stesso tempo non avevano la tecnologia di occultamento avanzata delle forze di luce. Per questo motivo i loro veicoli spaziali segreti sono sempre stati dipinti di colore nero per abbassare la sua albedo (riflettività), al fine di evitare il rilevamento da parte di astronomi professionisti e dilettanti. Inoltre, dovevano aggiustare le loro traiettorie di volo per minimizzare il rischio di rilevamento.


Il LOC (Lunar Operations Command), che era la roccaforte principale del programma Solar Warden e che ora appartiene alle forze di luce, si trova sul lato più lontano della Luna.

E’ interessante vedere che alcune informazioni sulle colonie sono trapelate su internet, mascherate come fantascienza, con alcune descrizioni delle colonie molto vicine alla realtà:

Inoltre, vi è una tenue speculazione sulla possibilità di basi lunari sotterranee nei media mainstream:

Per fortuna dopo l’invasione del 1996 la base principale delle forze di luce su Ganimede non è stata presa. La base su Ganimede è la posizione del principale portale interdimensionale verso Sirio per questo sistema solare e questo portale è stato mantenuto intatto durante l’invasione, mantenendo la Luce.

In aggiunta a ciò, un movimento di resistenza è stato organizzato nelle colonie Draco/Illuminati sul pianeta X. Questo Movimento di Resistenza in contatto fisico con i Pleiadiani parcheggiati oltre l’eliopausa nella cintura esterna di Kuiper ha organizzato un ammutinamento sul pianeta X nel dicembre 1999, cacciato gli Illuminati, liberato il pianeta e spostato la sua base di sotterranea in Agartha sul pianeta Terra.

Il Pianeta X è stato usato da allora in poi da parte delle forze della luce come base strategica per le operazioni di pulizia del sistema solare. Prima hanno eliminato la principale roccaforte militare delle forze oscure in Caronte. Poi hanno proceduto abbastanza velocemente attraverso il sistema solare esterno, lo hanno ripulito e poi hanno avuto luogo grandi battaglie nella fascia principale degli asteroidi tra il 2000 e il 2003.

Nel marzo 2001, una importante operazione delle forze di luce è stata completata e la Civiltà centrale è stata in grado di intervenire direttamente nel sistema solare. si sono posizionati in stazioni intermedie sferiche delle dimensioni della Luna appena fuori dell’eliopausa del Sistema Solare per stabilizzare l’afflusso di intense energie dal Sole Galattico Centrale che stava per divenire più attivo al culmine del suo ciclo di 26 mila anni. Dirigendo queste energie armoniosamente nel sistema solare, molti cataclismi, compresi quelli sulla Terra, sono stati impediti. Quando gli Illuminati hanno scoperto la presenza di queste sfere, sono andati fuori di testa e hanno creato l’11 Settembre.

Nel 2003, le forze di luce hanno cominciato a prevalere nel Sistema Solare e nel 2012, tutti i programmi spaziali segreti negativi ad eccezione di quelli collegati direttamente al Gruppo Chimera sono stati sgomberati.

Ora l’unico problema al di fuori della Terra è un numero molto piccolo di individui della Chimera e i loro tirapiedi che difendono le loro roccaforti nel Sistema Solare (soprattutto stazioni custodi degli impianti) con bombe strangelet al plasma e bombe Topleţ. Poiché tutti sulla Terra hanno impianti che bloccano l’accesso a tale informazioni, tutte le informazioni sulla Chimera risiedono nella più profonda ombra dell’inconscio collettivo, molto più profonda di SRA, MK Ultra, MILABs o SSP.

Dopo l’apertura con successo del portale IS:IS il 15 dicembre dello scorso anno, che ha completato la triangolazione delle tenebre per il cluster locale di galassie, la Civiltà centrale ha posizionato le maggiori stazioni intermedie sferiche (alcune di loro fino a 30.000 miglia di diametro) a dell’eliopausa e ne ha riposizionato di più piccole, delle dimensioni della Luna all’interno del sistema solare.


Dopo la rimozione con successo di tutte le bombe fisiche strangelet e Topleţ alla fine di gennaio di quest’anno, l’operazione per la liberazione finale del nostro sistema solare (nome in codice MOSS) è stata inizializzata.

Il Pianeta Terra è ancora al centro della guerra per procura tra molte razze extraterrestri. I rappresentanti di molte razze sono entrati in quarantena molte vite fa e hanno continuato a lottare. Sul lato della Luce, la maggior parte delle forze di Luce sono venute dalle Pleiadi e Sirio. Molti Guerrieri di Luce provengono da Antares e Artcturus. La maggior parte dei rappresentanti delle famiglie Draconiane provengono dalla fazione positiva della razza Draconiana. Molti membri del Movimento di Resistenza e militari positivi hanno origini Andromedane. Sul lato oscuro, i Rothschild provengono da Orione. La fazione Rockefeller/Bush/Illuminazi provengono dalla fazione negativa della razza Draconiana. I mercenari dello Stato islamico e Blackwater/Xe/Academi hanno origine rettiliana. I gesuiti e le famiglie della Nobiltà Nera provengono dalla fazione negativa Andromedana.

Il piano generale delle forze di luce per liberare il nostro Sistema Solare e l’approssimativa posizione della loro flotta sono stati conosciuti per decenni:


Tutte le navi delle forze luce all’interno del nostro Sistema Solare sono ammantate da una membrana di Tachioni per evitare che siano visibili dalla superficie del pianeta. Molte di queste navi seguono un’orbita simile agli asteroidi della fascia principale e gli oggetti della fascia di Kuiper e la maggior parte delle loro membrane Tachioniche proiettano la firma spettrale di una condrite ordinaria (per le astronavi della cintura degli asteroidi) e la firma spettrale del metano congelato (per le astronavi nella cintura di Kuiper). Pertanto dalla superficie gli astronomi le scambiano per semplici asteroidi o oggetti della fascia di Kuiper.

Queste astronavi non sono come noi le intendiamo, sono biosatelliti multidimensionali, un’interazione organica di coscienza e materia leggera intelligente.

Le navi più piccole appartengono al Comando Ashtar, il Comando di Giove e delle Pleiadi, di Sirio, di Andromeda, di Arthur e delle flotte Resistenza. I biosatelliti sferici più grandi appartengono alla Civiltà centrale.

La Civiltà Centrale è una razza antica, che si è evoluta in prossimità del Sole Galattico Centrale ed è la prima razza nella galassia che ha raggiunto la maturità spirituale molti milioni di anni fa. In alcuni ambienti, questa razza è conosciuta come i WingMakers:

A volte si sono resi manifesti durante tutta la storia umana come esseri angelici fisici con le ali.

Uno dei loro rappresentanti, Iona, ha portato i misteri Dea sulla Terra in Atlantide:

Milioni di anni fa, la Civiltà centrale ha cominciato a costruire portali interdimensionali in tutta la Galassia e creare la rete Galattica di Luce. Appena lo ha fatto, ha incontrato molte razze in tutta la galassia, che li hanno aiutati a raggiungere lo stesso livello di maturità spirituale. Tutte quelle razze sovrane, razze spiritualmente mature hanno creato un sindacato confederale che si chiama la Confederazione Galattica (NON Federazione Galattica). Come suggerisce il nome, non è una federazione centralizzata con mentalità da alveare, ma una libera, costruttiva unione confederata di razze sovrane, mature. Potete leggere la distinzione tra una federazione e la confederazione qui:

C’è una divisione speciale della Confederazione Galattica che si chiama il Comando Ashtar. Lo scopo del Comando Ashtar è la liberazione di questo pianeta. Un’altra divisione importante è chiamata il comando di Giove. Il Comando di Giove fa da guardia al portale Ganimede e il suo scopo principale è la liberazione spirituale di questo Sistema Solare. E’ la principale forza spirituale dietro l’Ordine della Stella e dietro le famiglie del Drago Blu.

Molte persone sono state mentalmente programmate contro il Comando Ashar dopo il 1996. Da allora, la maggior parte dei canalizzatori erano programmati mentalmente inoltre, le trasmissioni erano interrotte e ora stanno ricevendo principalmente messaggi ingannevoli dalla tecnologia della griglia eterica/plasma degli Arconti.

La chiave qui è quella di cercare la luce. Se cercate il contatto con le forze della luce, lo troverete. Se scegliete di concentrarvi sempre sulla negatività, temendo che tutto sia solo un’altra truffa, lo troverete. Quindi, focalizzate la vostra attenzione con saggezza.

Dato che siamo ora nella fase della Breccia, lo scopo dell’Alleanza (un’altra parola per le forze alleate della Luce) è quello di continuare con l’offensiva finale per liberare completamente il Settore 3. Settore 3 è il nome in codice delle informazioni priù segrete che riguardano il Sistema Solare.

Le forze extraterrestri dell’Alleanza sono la forza principale dietro l’alleanza BRICS orientale sulla superficie di questo pianeta.

Dopo il completamento del MOSS (Multidimensional Operations Solar Sistem) e le successive operazioni sublunari, l’evento seguirà.

Questo sarà il completamento di una vecchia profezia che fa parte della tradizione spirituale della Civiltà centrale circa il momento in cui tutta l’oscurità scomparirà dalla Galassia e la rete Galattica di Luce sarà completata.

Un sacco di Informazioni circa la situazione del nostro sistema solare saranno rilasciate attraverso il mio blog e altre fonti nel prossimo futuro, mentre le operazioni di liberazione continuano. Pertanto è di importanza vitale educare se stessi riguardo ai fatti di base circa il nostro Sistema Solare per capire meglio le informazioni che verranno rilasciate:

L’Evento è vicino !

NASA, PRIMO contatto con gli EXTRATERRESTRI reso pubblico? Così sembra..   Leave a comment

nasa-logoLes Johnson, presidente del Tennessee Valley Interstellar Workshop e vice-direttore del NASA’s Advanced Concepts Office al George C. Marshall Space Flight Center di Huntsville, Alabama, ha rilasciato un’intervista nella quale sostiene che il primo contatto alieno di cui l’intera umanità fino ad ora era del tutto inconsapevole, sarà reso pubblico.
Gli scenziati del Seti (Search for Extraterrestrial Intelligence) , per anni hanno cercato di captare e decifrare messaggi alieni e grazie al Dott. Douglas Wakoch che ha rivoluzionato il Seti in ACTIVE SETI ( Active Search for Extraterrestrial Intelligence), finalmente qualcosa si è mosso. Infatti l’ACTIVE SETI oltre a dover captare messaggi extraterrestri, si è occupato per lo più di mandarli, cercando di comunicare con eventuali entità extraterrestri, e anche se il premio Nobel Martin Ryle, si è opposto dicendo che “Inviare messaggi a civiltà sconosciute, potrebbe metterci in contatto con civiltà malvagie, pronte a sottometterci o annientarci”, finalmente gli sforzi degli scienziati dell’ AREA 51 sono stati resi pubblici proprio dal presidente Les Johnson.

Ecco cosa ha detto il presidente Les Johnson durante la conferenza stampa:
“Finally, for the disposal of the President of the United States, and the Congress of the United States, we can make public our communications with extraterrestrial entities, thanks to the team of scientists from the ‘”active SETI”, for years we can receive and send messages with extraterrestrial entities, creating real communications. These will be made public by the end of next month, now we can anticipate that extraterrestrials participate actively in the terrestrial life, are among us and in our governments. The messages also speak of their presence in governments like the Italian and German, where their presence is even greater than 70% compared to that of other countries. Do not be alarmed, we could not communicate us which of the members of governments are aliens, but we have good reasons for thinking that their intentions are not harmful, indeed, could improve our quality of life.”
“Finalmente per disposizione del presidente degli stati uniti, e del congresso degli stati uniti, possiamo rendere pubbliche le nostre comunicazioni con entità extraterrestri, grazie al team di scienziati dell’ “active seti”, da anni riusciamo a ricevere ed inviare messaggi con entità extraterrestri, creando vere e proprie comunicazioni. Queste saranno rese pubbliche entro la fine del prossimo mese, adesso possiamo anticiparvi che gli extraterrestri partecipano attivamente alla vita terrestre, sono fra noi e nei nostri governi. I messaggi parlano inoltre di una loro presenza in governi come quello italiano e tedesco, dove la loro presenza è addirittura superiore al 70% rispetto a quella degli altri paesi. Non allarmiamoci, non siamo riusciti a farci comunicare quale fra i membri dei governi siano alieni, ma abbiamo buone motivazioni per pensare che le loro intenzioni non siano nocive, anzi, potrebbero migliorare la nostra qualità di vita.”
Con questa dichiarazione il presidente Johnson è stato assalito dalla stampa, ed è scoppiato un vero e proprio caso mediatico negli USA, a causa delle sue dichiarazioni inoltre, è stata vietata dal governo italiano la sua diffusione sulle televisioni pubbliche, poichè considerata “Frutto della fantasia della NASA”.
Attendiamo ulteriori dichiarazioni del presidente.

Tratto da:


Cosa succede al Sole ?   Leave a comment

Il 20% del nostro sole è andato … la NASA come al solito non ha alcuna spiegazione.

Nell’immagine sotto, del 29 Dicembre 2014 si puo’ vedere come una grandissima fetta dell’emisfero sud del Sole e’ praticamente inattiva o dormiente.


La cosa interessante e’ che a tutt’oggi la situazione e’ ancora tale e quale, come si puo’ verificare dall’osservatorio solare QUI ; e’ probabile che un simile evento avra’ effetti notevoli su tutto il sistema solare, o che sia un indizio di grossi cambiamenti a venire ?…


Interstellar.   Leave a comment

Vorrei esporvi in questo breve articolo i messaggi che ci vengono trasmessi dal film, o perlomeno quanto possa averli capiti io.

Per chi non avesse visto il film, qui c’ è la trama:

Il tema principale è aprire i propri punti di vista sulla realtà, per essere più preparati per l’ imminente Ascensione dell’ umanità. Questo avvenimento comprende sia un aspetto spirituale che fisico, anzi è proprio un fenomeno fisico. Verremo portati per “mano” dalle nostre guide di fronte ai portali che ci condurranno nella nuova realtà, ma dovremo essere preparati a fare il passo.

Da una parte è necessario essere ben consapevoli di sé ed avere ripulito, chiarito, tutti gli angoli bui della nostra personalità, perché nella nuova realtà non c’ è più spazio per l’ oscurità che regna nella nostra attuale. Dall’ altra parte dovremo affrontare un salto per fare il quale occorre la più completa fiducia nei nostri amici e guide, cioè occorre aver abbandonato ogni paura dell’ ignoto.

Pensate ad esempio ad un uomo del 700 di fronte ad un moderno ascensore tutto di vetro. Di certo il suo sarebbe puro terrore quando vede aprirsi una porta dove prima c’ era il nulla e deve entrare in quella minuscola stanza che poi si muove da sola. Ecco come saremo noi di fronte ai portali.

Il film ci presenta la possibilità scientifica di realtà diverse dalla nostra che coesistono con la nostra, per far capire che l’ Ascensione verso un’ altra realtà non è un mistero, ma scienza non ancora scoperta.

E’ bene leggere e tener presenti i seguenti messaggi: parla- della- connessione- con- il- creatore..html dimensione- sara- la- vostra- destinazione- .html nuova- rivoluzione- per- ripristinare- la- nostra- luce..html

E con questi in mente valutare i fatti presentati nel film, e come spiegazioni si possano dare all’ uomo comune, che è digiuno di tutti gli studi evoluti sulla struttura della realtà, tema che ha affascinato molti pensatori, principalmente autori di fantascienza.

Nell’ analisi del film occorre naturalmente valutare il contesto in cui è stato ideato, prodotto e distribuito.

Il regista, Christopher Nolan, è stato “ispirato”, non poteva di certo essere messo al corrente delle reali motivazioni che ne sono alla base, e questo perché se avesse fatto un film di divulgazione non avrebbe avuto né i fondi, né le risorse e neppure la gente sarebbe andata a vederlo. ( Spaventata dalla campagna negativa che di sicuro avrebbero fatto i “soliti” denigratori )

Perché quei relativamente pochi che erano in grado di ottenere ispirazione sui veri messaggi del film, potessero vedere il film stesso, questo doveva avere la tradizionale struttura dei film di fantascienza colossal. Molti lo vanno a vedere, ma i più colgono solo l’ avventura e la maggioranza dei critici si dilunga in paragoni con altri film o si perde in un inutile tentativo di chiarire gli evidenti misteri presenti. Non ci si potrebbe aspettare altrimenti, se costoro avessero una visuale più ampia non sarebbero lì, stipendiati dai potenti, a incensare i film graditi al potere.

Perciò, vi prego di non farvi influenzare dalle critiche negative, ma seguite i miei appunti, e vedrete quanto profondo sia, invece, l’ insegnamento che si può ottenere, al di là della storia romanzata.

Per quello che riguarda il modello della struttura dello spazio e dell’ universo, che sostengono la base scientifica, sono tutte invenzioni nemmeno verosimili, ma sono le ipotesi che oggi molta parte della scienza condivide. Non è vero praticamente nulla, ma come si sarebbe potuto costruire un film fantascientifico senza basi di riferimento?

Lasciamo quindi correre, se le impalcature del film sono di cartone, e non reali, quello che interessa sono i messaggi. Se uno vi indica la luna con un dito, voi state a guardare quale tipo di dito sia, se l’ unghia è ben curata, ecc, o guardate la luna?
Perciò trascurate le eventuali critiche che alcuni saputoni fanno sulla validità di alcune considerazioni scientifiche e dico alcune, perché costoro prendono per buone le altre!

Leggi il seguito di questo post »

Cosa videro realmente gli astronauti NASA sulla Luna.   Leave a comment

Possibile che vennero spesi miliardi solo per andare a raccogliere qualche campione roccioso ? Solo per piantare una bandiera ? Il video mostra riprese declassificate effettuate dagli astronauti NASA dei viaggi sulla Luna successivi al primo (che fu probabilmente una montatura mediatica) , rivelando che cio’ che videro fu molto diverso da una semplice landa desolata.


TECNOLOGIA KESHE: Finalmente i Blueprints.   1 comment



In queste ultime ore si è consumato un evento del tutto ignorato dai media mainstream, ma che segna un preciso spartiacque culturale e tecnologico.

Sapevamo che qualcosa riguardante tutta l’umanità doveva succedere in questi giorni ma non in cosa si potesse concretare.

Ebbene, la Keshe Foundation ha rilasciato liberamente sul web i piani costruttivi della Tecnologia Magrav, con tutte le applicazioni nei più diversi settori.

Con tali Blue Prints – gli stessi piani costruttivi completi che furono rilasciati a vari governi nel tardo 2012 e nel 2013 mediante le chiavette usb consegnate alle ambasciate – chiunque abbia le capacità tecniche per affrontare la realizzazione può costruire i reattori al plasma destinati ai vari usi, dall’energia, al trasporto, al disinquinamento, ai nanomateriali, al cibo.

La principale motivazione di tale disclosure sta nella sicurezza: quella personale di Mehran T. Keshe, fisico nucleare che dirige la fondazione il quale attualmente ha motivi di sentirsi sotto minaccia e quella della tecnologia, che sarebbe potuta, se non distribuita a tutti, venire bloccata e soppressa, come è stato altre volte in passato.

Ora però il dado è tratto, in poche ore i download hanno superato il milione e contando i rimbalzi e reblog numericamente è lecito pensare che non sia più possibile da parte dei potentati contrari fermare, insabbiare e bloccare la diffusione di queste conoscenze.

Chiunque ora può accedere al know how dai link di sotto riportati ed essere in prima persona un realizzatore che contribuisce al cambio di paradigma tecnologico.

Leggi il seguito di questo post »

Consiglio di Andromeda: organigramma e attività.   Leave a comment

Sebirblu, 15 Settembre 2012

Penso, cari Lettori, di farvi cosa gradita proponendovi questa sintetica traduzione dell’intervista e delle relazioni più salienti condotte dal Dr. Webre e riferite dal portavoce del Consiglio di Andromeda, Tolec, in varie riprese e in diversi tempi.

Nonostante siano passati un po’ di mesi da quando queste notizie sono cominciate a circolare in rete, ho constatato la difficoltà di trovarle correttamente comprensibili nella nostra lingua italiana.

Pertanto, sebbene ridotte, a causa della corposità e della mole degli scritti originari, ritengo che per ora possano essere sufficienti per soddisfare la sete di conoscenza di molti ricercatori che, spesso purtroppo, rimangono a “bocca asciutta” dopo avere posto determinate domande.

Desidero anche aggiungere che quando le cose si conoscono e si ha il desiderio di aiutare gli altri, non ci può essere alcuna reticenza o vaga scappatoia nelle risposte e questo dimostra, ancora una volta, che le cose o si sanno e allora si risponde, o non si sanno e in questo caso le entità, perché è a loro che mi riferisco, hanno altre mire…molto più terrene!

Buona lettura a tutti!


Leggi il seguito di questo post »

Keshe: aggiornamenti sul 6 Settembre scorso   Leave a comment

12 settembre 2012

Ecco quanto è emerso finora dai risultati dell’incontro del 6 settembre presso la Fondazione Keshe, nel quale sono state presentate alle rappresentanze tecnico-diplomatiche della varie nazioni del mondo le rivoluzionarie tecnologie al plasma di cui abbiamo parlato nei post precedenti, così come emerge da un comunicato dello stesso M. T. Keshe sul forum della Fondazione.

Direi che la frase sottolineata in rosso, che ci riguarda personalmente in quanto individui, fa ben sperare. Assolutamente curioso è poi il fatto che Africa e Sudamerica accedano all’attività spaziale e superino la NASA in un sol colpo. Pensare poi agli africani nello spazio mette indubbiamente di buon umore…

In ogni caso ringraziamo tutti i lettori del blog per aver scritto all’ambasciata, prima e dopo la presentazione, ed averci relazionato poi via mail le risposte (standard, copia e incolla) della nostra sede diplomatica.

Continueremo sempre più da vicino a diramare informazioni sul procedere della divulgazione.

La Disclosure.

Jervé – Iconicon


di Mehran Keshe

Cari visitatori del forum,

Nel mondo della diplomazia non ci sono rivelazioni sentimentali. Così non riveleremo cosa accaduto nel meeting del 06.09.2012.

Come risultato immediato della riunione e nel suo processo di sviluppo, confermiamo l’istituzione del programma spaziale africana (ASSP).

Questo significa che l’anno prossimo le Nazioni Africane faranno parte del programma spaziale, by-passando l’era di propulsione, tecnologia artificiale non necessaria che non ha spazio nel reale funzionamento del movimento nell’universo.

Gli accordi preliminari per questa organizzazione hanno avuto luogo e presto annunceremo la nazione che abbiamo scelto come centro di questa organizzazione.

Abbiamo proposto e capito che un nuovo accordo verrà stabilito per il programma aerospaziale SASSP nel Sud America.

Pertanto, se altre organizzazioni non creeranno impedimenti, i due continenti che nel passato non hanno avuto la possibilità di far parte del programma spaziale, ora potranno farlo, superando la NASA in tecnologia. Questo è ciò che possiamo riportare di questo incontro e degli accordi preliminari che ne sono conseguiti, fatti con le Nazioni in grado di ospitare la creazione iniziale di queste organizzazioni.

Leggi il seguito di questo post »

Disclosure avanti tutta.   Leave a comment

Il Telegraph titola: ‘La Gran Bretagna visitata da un UFO al mese ma il ministero della difesa stabilisce che non costituiscono una minaccia.’

Obama al team di Curiosity (rover appena atterrato su Marte): ‘Se, in effetti, avete contatti con i Marziani, fatemi sapere subito. […] sospetto che sarebbe in cima alla lista dei miei impegni, anche se fossero solo microbi.’

Due segnalazioni nel senso della Disclosure.

La prima dal Telegraph, noto quotidiano inglese che titola: “La Gran Bretagna visitata da un UFO al mese ma il ministero della difesa stabilisce che non costituiscono una minaccia.”

Ed aggiunge: “Il Ministro della difesa non investigherà più a lungo sugli avvistamenti UFO dopo aver stabilito che non c’è evidenza del fatto che essi pongano minacce alla UK, nonostante un ufficiale di aviazione senior ammetta che la nazione è visitata da un oggetto non identificato al mese.”

Evidentemente inizia ad essere di pubblico dominio il fatto che la presenza extraterrestre (o altra presenza ‘non identificata’) sia accertata. Se poi da anni i principali governi mondiali sono in diretto contatto con extraterrestri, perchè darsi da fare per analizzare le segnalazioni della gente ignara, ci viene spontaneo aggiungere?

A ruota Obama, parlando al team di controllo del rover ‘Curiosity’ che è da poco atterrato su Marte con il preciso intento di cercare evidenza di vita (anche nella forma di batteri).

Nel report di, viene riportato che:

In una telefonata con il team che ha portato Curiosity ad atterrare con successo su Marte, il Presidente Obama è molto chiaro che, se i Marziani esistessero, sarebbe una priorità assoluta.

[…] In effetti, […], il Presidente ha rivelato che la prima cosa che chiede alla missione è se i Marziani sono già stati trovati.

Si può immaginare che, anche se fossero già stati trovati, non è plausibile che il Presidente direbbe: “Oh, certo. Verranno alla Casa bianca la settimana prossima.”


“Se, in effetti, avrete un contatto con i Marziani, fatemi sapere immediatamente. Ho molto altro sul piatto, ma sospetto che questo andrebbe in cima alla lista, anche se sono solo microbi” ha affermato [Obama].

Gli scienziati riuniti hanno riso. Ma se guardate bene, una o due labbra si sono girate in modo piuttosto nervoso. […]

Ecco il video:



articolo di

Il DNA evolve grazie alla fusione delle galassie.   Leave a comment

Una spiegazione approfondita di come il DNA e la coscienza umana sono completamente interconnessi e come tutto questo ha a che fare con la fusione della galassia nana del Sagittario con la Galassia della Via Lattea.


L’immagine sopra mostra la Via Lattea come si vede dalla terra in una notte limpida. Dalla nostra prima educazione, ci è sempre stato insegnato che la terra, il nostro Sole e il sistema solare appartenevano alla Via Lattea. Nuove prove scientifiche mostrano chiaramente che non è così.

Uno dei più grandi misteri astronomici è il perché la Via Lattea è vista in modo angolare dalla terra. Se il nostro sistema solare emerge dalla Via Lattea dovrebbe essere in linea con il disco della galassia, invece, così com’è, si trova ad angolo ad essa. Questo mistero è ora stato risolto.

Una nuova indagine all’infrarosso di tutto il cielo è stata fatta nel 2003. Squadre provenienti dalle università della Virginia e del Massachusetts hanno utilizzato un supercomputer per ordinare un mezzo miliardo di stelle al fine di creare un – NUOVA MAPPA STELLARE che mostra che il nostro Sistema Solare si trova al crocevia esatto in cui due galassie si congiungono.

Un senso di shock è venuto appena gli scienziati hanno annunciato che il Sole, la Luna, il nostro pianeta ei suoi fratelli, non sono nati nella banda familiare di stelle note come la galassia della Via Lattea, ma in realtà appartengono ad una strana formazione con il nome non familiare della galassia nana del Sagittario!

Come può essere?

Leggi il seguito di questo post »

Incredibile attivita’ di navi attorno al Sole.   Leave a comment

A meno che non ci sia nessun montaggio in quest’immagine, e considerato che la NASA stessa l’ha messa online, sarebbe difficilmente comprensibile capire il perche’ avrebbero falsificato un immagine che mostra cosi’ tante gigantesce navi di luce attorno al Sole, l’immagine da sola e’ particolarmente impressionante. Tutta l’area attorno al Sole sembra essere diventata una gigantesca area di parcheggio.

Immagine full size:



[Aggiornato] Invito alla pace ed al rilascio della tecnologia di energia libera in tutto il mondo.   Leave a comment

 La presentazione ufficiale a tutti i governi del mondo delle nuove tecnologie della Keshe foundation, invitiamo a dare un occhiata al sito della fondazione per capire bene di cosa si occupano.

Il seguente frammento è stato preso da una copia dell’invito ufficiale ai leader mondiali nel governo. Questo vi darà una breve comprensione dell’importanza che avrà questa presentazione per la comunità globale.

In breve ….. La Fondazione Keshe prevede di rilasciare energia libera e tecnologie a propulsione magnetica a tutta la Comunità globale per porre fine alla povertà e alla fame subito dopo il 21 settembre 2012.

In seguito a questo incontro, la presentazione del 21 settembre 2012 sarà il primo passo nel programma didattico della Fondazione Keshe per condividere la propria conoscenza e metterla nelle mani dei popoli di tutto il mondo. Una volta che queste nuove tecnologie e i loro benefici saranno noti al grande pubblico, i leader di ogni nazione dovranno decidere come metterle in atto per il miglioramento della vita di tutti.

A quel punto ci saranno due scelte: o lavorare tutti insieme per migliorare la vita di tutti sulla terra in meglio attraverso modelli corretti di comportamento o, le nazioni più avanzate del mondo, vedranno nel prossimo futuro una marea di immigrati nell’ordine di decine di migliaia di persone che affolleranno le loro grandi città.

Siamo pronti a presentare questa tecnologia ai vostri rappresentanti in qualsiasi ambiente in modo che possano capire le sue implicazioni e i cambiamenti che questa porterà.

D’ora in poi, possiamo fare in modo che nessun bambino o adulto morirà più di sete o di fame e che nessuna nazione verrà attaccata da qualcun’altra, perché le potenziali applicazioni militari della nuova tecnologia sono così terribilmente distruttive che non avremo altra scelta che accettare il fatto che la lotta alle risorse del pianeta è una cosa del passato.

Di seguito è riportato l’invito completo se si desidera leggere gli ultimi eventi relativi alla libera circolazione delle tecnologie energetiche dalla Fondazione Keshe.

Leggi il seguito di questo post »

Cobra – Piccolo aggiornamento , attivita’ del Sole Centrale Galattico.   Leave a comment

Martedì 3 luglio, 2012

Attività del Sole Galattico Centrale.

Le tempeste, le ondate di caldo, le interruzioni satellitari e le interruzioni di energia di questo fine settimana sono un risultato diretto della attività Solare in aumento. Questa è una versione più moderata del famoso evento Carrington, che era una super tempesta solare che ha colpito il nostro pianeta nel 1859:

All’ interno di tale articolo del National Geographic si può leggere:

“La metà orientale degli Stati Uniti è particolarmente vulnerabile, perché l’ infrastruttura delle reti elettriche è fortemente interconnessa, in modo che un guasto potrebbe facilmente causarne a cascata come le tessere del domino.”

Il nostro Sole risponde direttamente all’ impulso Galattico. L’ impulso Galattico è un periodo di maggiore attività del Sole Centrale Galattico che avviene ogni 26.000 anni:

Ora siamo nel periodo di questo aumento di attività del Sole Galattico e possiamo aspettarci eventi simili a quello che è successo questo fine settimana durante il resto del 2012, ma non succederanno cataclismi drastici o spostamenti polari, come alcune persone temono.

Il nostro Sole è uno stargate (Nt. un Portale) multidimensionale che trasmette le energie dal Sole Galattico centrale verso il nostro pianeta. Razze positive ET dirigono e regolano queste energie nel modo più vantaggioso per il nostro pianeta e per l’ umanità. Queste energie facilitano la rimozione degli Arconti non-fisici e guariscono l’ anomalia quantica che circonda il nostro pianeta. Portano anche alla superficie tutto ciò che era nascosto e saranno presto esposte tutte le azioni della Cabala in un modo che sarà molto evidente a tutti, e gli oscuri non potranno più nascondere nulla.

Così gli eventi degli ultimi giorni non sono il risultato di HAARP o di modificazione del clima artificiale, come molti vorrebbero far credere. La Cabala non è più così potente.

Fonte: 2012portal

Enorme portale sul Sole, vento solare in arrivo, vari satelliti solari fuori operativita’.   Leave a comment

Periodo estremamente intenso per l’attivita’ solare, ecco come si e’ presentato per un breve periodo il 28 Giugno l’aspetto del nostro Sole, con un enorme macchia triangolare dai contorni pressoche’ perfettamente definiti, che alcuni dicono essere un portale in grado di far transitare chissa’ cosa, inoltre al momento presente una grande macchia solare orientata esattamente in direzione terrestre ha espulso forte vento solare che dovrebbe raggiungere la Terra tra il 2 e il 3 Luglio, curiosamente tutti i satelliti d’osservazione del Sole sono offline (SOHO, SDAC, NASA STEREO A e STEREO B).


Russia today mostra filmato ufo dalla Stazione spaziale ISS.   Leave a comment

Sei sfere, probabilmente della Federazione Galattica, inscenano una danza per gli astronauti della stazione spaziale internazionale, filmato della Nasa finito in onda su Russia Today.


Inizia il Disclosure!   Leave a comment


Importante rivelazione dell’Astronauta Edgar Mitchell:

gli Extraterrestri esistono e Roswell è tutto vero!



In questi ultimi due giorni tutti i telegiornali Mediaset stanno trasmettendo la straordinaria rivelazione dell’Astronauta Edgar Mitchell (di cui troverete l’intervista nel video sottostante) il quale afferma l’esistenza di popolazioni extraplanetarie che ci osservano e intervengono nella nostra esistenza!

Inoltre conferma pienamente la veridicità dell’episodio avvenuto nel 1947 a Roswell, in Nuovo Messico, nel quale si schiantò al suolo un’astronave e vennero ritrovati i corpi di alcune Creature non terrestri.

L’importanza di tale annuncio al Mondo è un segno ulteriore dell’approssimarsi sempre più imminente del tanto atteso Disclosure ufficiale che porterà l’Umanità all’Evento del Primo Contatto!




Ecco l’interessantissimo video dell’intervista al Dr. Edgar Mitchell





Luna: “Abbiamo mentito su tutto”.   Leave a comment

“Abbiamo mentito su tutto” , sono le parole di un insider della Bell Comm/NASA

Finalmente una conferma del lavoro eccellente svolto da Jose Escamilla con il suo documentario sui reali colori della Luna, delle numerose anomalie, segni di strutture e veicoli presenti sulla superficie del noto satellite.

Il documentario, gia’ pubblicato in passato sul blog, puo’ essere visionato con questo LINK diretto.


Fonte: americankabuki

Il cambiamento nei media – “Miliardi di pianeti simili alla Terra nella Via Lattea”.   Leave a comment

Il cambiamento nell’atteggiamento dei media è uno dei temi trattato nelle canalizzazioni. Per una descrizione più ampia clicca qui.

E’ della fine di marzo questa notizia che in Italia è stata riportata dai media ai primi di Aprile. Sottolineiamo come i titoli affermino queste notizie non più con titubante incertezza ma come ‘cosa certa’.

Uno dei tanti articoli simili apparso su Ilsole24ore

«Miliardi di pianeti simili alla Terra nella Via Lattea». Lo annuncia un team di astronomi europei

[…] La domanda su quante mai saranno le “terre” nella nostra Via Lattea, la galassia in cui siamo confinati da miliardi di anni, è vecchia quanto l’umanità e in molti, come per esempio il filosofo Giordano Bruno, hanno parlato in passato di infiniti mondi o terre, senza avere però uno straccio di prova ma solo una geniale intuizione. Se il sospetto che ce ne siano tante e tante di “altre terre” è vecchio quasi quanto la civiltà, oggi abbiamo una conferma importante dal punto di vista sperimentale grazie a questo studio che arriva ad affermare, statistica alla mano, che nella nostra Galassia, la Via Lattea, ci saranno molti miliardi di pianeti simili alla Terra. […]

Si noti che il numero stimato di Galassie è di 140 miliardi!


Il fatto piu’ sbalorditivo – video.   Leave a comment


All’astrofisico Neil DeGrasse Tyson venne chiesto da un lettore del TIME magazine, “Qual’e’ il fatto piu’ sbalorditivo che puo’ condividere con noi riguardo l’Universo?” Questo video e’ la sua risposta.

Il video e’ configurabile, se lo si visiona direttamente su youtube (cliccare sul logo in basso a destra) con i sottotitoli in varie lingue tra cui l’Italiano, e’ sufficiente cliccare sul bottone CC e selezionere Italiano dal men’ a tendina che compare.

Buona visione.

Arresti di massa per il mese di Aprile.   Leave a comment

Per chi segue le notizie e gli sviluppi fornitici da Benjamin Fulford e David Wilcock sulle operazioni in corso, atte a sconfiggere l’oligarchia criminale (NWO: Nuovo Ordine Mondiale), saprà di una recente intervista di Wilcock ad un altissimo esponente dei militari americani con lo pseudonimo di Drake.

Questi, in un intervista di circa tre ore, espone un piano segreto, in progettazione da un trentennio, volto ad arrestare la Cabala Oscura che da anni domina impunemente e diabolicamente sull’ignara e addormentata umanità! Ora questa colossale operazione, come riferitoci da Drake, sta per trovare attuazione, e proprio entro la fine del mese di Aprile!

In rete ho trovato l’interessante e importantissima spiegazione riassunta in italiano da Italo Cillo,(qui il link per avere informazioni sull’autore: ) il quale con stile chiaro e preciso ci mette al corrente degli eventi che a breve cambieranno la storia dell’umanità!

Anche se il file è un pò lungo, conviene davvero trovare il tempo per ascoltarlo, in modo tale da preparare noi stessi e coloro che ci circondano, così da non reagire con la paura a ciò che in realtà segna l’inizio della tanto sospirata Età dell’Oro.

Buon ascolto a tutti.

Leggi il seguito di questo post »

Civiltà Intra-planetarie e Terra Cava.   Leave a comment

Olivier de Rouvroy, 1 Gennaio 2012

Le Civiltà Intra-planetarie

L’Ammiraglio Richard E. Byrd fu il primo uomo a sorvolare il Polo Nord in aereo (nel 1926), poi il Polo Sud (nel 1929). Al tempo di nuovi voli, nel 1947 e nel 1956 , ebbe l’occasione di scoprire l’entrata della Terra Cava, dove fu accolto da emissari del Governatore di Agartha.

Al suo ritorno negli Stati Uniti, egli descrisse gli Esseri che aveva incontrato come provenienti da una civiltà molto più avanzata della nostra, e molto più evoluta di noi. Domandò al Governo Americano l’autorizzazione a diffondere le rivelazioni straordinarie che gli erano state trasmesse. Ma gli si oppose un veto. E il dossier è rimasto classificato top secret fino ad oggi.

Pertanto, alcune di queste informazioni cominciano adesso a filtrare e a circolare, non solamente a proposito di Agartha ma al riguardo di altre civiltà intra-planetarie sparse in tutta la Via Lattea.
Leggi il seguito di questo post »

Dagli Arturiani – Attività del Sole.   Leave a comment

Ute, 4 marzo 2012

Siate benedetti! Noi siamo gli Arturiani!

Probabilmente non vi è noto, o almeno solo pochi di voi conoscono, che cosa siano veramente le tempeste geomagnetiche. Avete vari tipi di spiegazioni per esse, e sono in gran parte corrette dal vostro punto di vista.

Ma esse descrivono solo un aspetto di ciò che sta accadendo.

Ci sono ancora parecchi misteri che non sono stati compresi da voi e dai vostri scienziati.

Queste perturbazioni magnetiche sono, ovviamente, innescate dall’attività del Sole, ma esistono gravi lacune nella conoscenza, riguardanti le funzioni solari e la realtà della sua coscienza. Questa è anche la ragione per cui si è finora molto lontani dall’avere dei termini adeguati e disponibili per voi.

Fintanto che questi vuoti non saranno risolti, non potete sapere quello che questi sconvolgimenti siano davvero, e non solamente come descritto dai vostri fisici, che immaginano il Sole da una visuale dualistica, limitata da una valutazione di terza dimensione.

Leggi il seguito di questo post »

Intervista a Steven Greer – Perché gli Extraterrestri non Intervengono?   Leave a comment

di Maurizio Baiata


Odiato dagli scettici e dai debunkers e inviso alla classe degli Ufologi di Stato, il medico americano Steven Greer è stato sempre nell’occhio del ciclone, per via del suo impegno ad affermare una nuova Ufologia, fatta di una presa di coscienza radicale contro il sistema politico vigente e a favore delle fonti energetiche alternative. Su tutti i ricercatori che ho conosciuto, Greer è quello che ha ottenuto i risultati più concreti nella lotta al cover-up e nel promuovere il processo di divulgazione pubblica della verità sull’esistenza del fenomeno UFO e della presenza aliena interagente con il nostro pianeta. Un impegno che ha avuto come apice la storica conferenza stampa del 9 Maggio 2001, tenutasi presso il National Press Club a Washington DC, che vide la partecipazione di decine di testimoni militari a civili, fra i quali ricordo (traendo la lista da Wikipedia):

– John Callahan, Capo Divisione Incidenti e Investigazioni per la FAA in Washington, negli anni ‘80 (in pensione).

– Charles Earl Brown, tenete colonnello USAF, in pensione.

– Michael Smith, sergente USAF (1967-73), controllore radar.

– Enrique Kolbeck, Controllore del traffico aereo, Messico.

– Graham Bethune, pilota comandante della marina (US Navy) in pensione (oggi deceduto).

– Dan Willis, US Navy, autorizzazione Top Secret di 14º livello.

– Don Phillips, USAF e CIA.

Leggi il seguito di questo post »

La scienza dell’Uno.   Leave a comment

Dopo aver pubblicato qualche capitolo individuale di questo magnifico lavoro di David Wilcock, e’ con grande piacere che includo la serie completa, scaricabile in formato adobe acrobat (pdf) , un immenso ringraziamento va’ ai fratelli di che con il loro lavoro hanno reso questa lettura disponibile.


Molti sicuramente apprezzeranno e vi troverete la raccolta degli studi e delle scoperte di numerosi ricercatori, che hanno speso anni della propria esistenza per cercare risposte importanti sulla natura della vita e della realtà di cui siamo parte. Questo percorso è stato ed è ancora molto difficile, ma col tempo arriva la comprensione e il risultato degli sforzi che la Coscienza dell’umanità deve affrontare per costruire un mondo migliore.

Buona lettura.

Scarica “La scienza dell’Uno”.

La scienza non è nient’altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell’umanità. —N.Tesla


David Wilcock – The Source Field Investigations.   Leave a comment

Parte 1:

Parte 2:

Leggi il seguito di questo post »

ET/UFO Disclosure , Ministro Louis Farrakhan parla apertamente degli UFO.   Leave a comment

11 Aprile 2011 – ET/UFO Disclosure , il Ministro Louis Farrakhan parla apertamente degli UFO.

Ora Louis Farrakhan, ministro della Nazione dell’Islam in USA, ha aggiunto la sua voce a quelle di supporto della divulgazione sugli UFO/ET.

FBI pubblica ulteriore materiale a sostegno del disclosure.   Leave a comment

Tra i vari documenti che l’FBI ha rilasciato nel recentemente aperto “The Vault”, c’e’ del materiale che pone efficacemente fine ai tentativi del del governo americano di continuare a nascondere al pubblico l’esistenza di astronavi extraterrestri.

Nel sito Vault si possono trovare documenti relativi a:

– Progetto Blue Book, lo studio della US Air Force sugli UFO.
– Majestic-12, l’organizzazione governativa incaricata di materia extraterrestre, compreso lo sviluppo di veicoli spaziali terrestri come il TR-3B Aurora.
– L’incidente UFO di Roswell.

e altre relazioni, appunti ecc.

Non è chiaro come, con il rilascio di questi documenti, il governo degli Stati Uniti potrebbe continuare a negare l’esistenza di astronavi extraterrestri nei nostri cieli e quindi immagino che questo rilascio ufficiale di documenti è un chiaro passo verso la divulgazione ET (disclosure).

Per visualizzare i documenti,



Alex Collier – Conferenza 2010.   Leave a comment

Finalmente sottotitolata in Italiano , una delle ultime conferenze di Alex Collier , che dire…non perdetevela…

Parte 1:

Parte 2:


Segue, cliccare sotto per vedere le parti seguenti.

Leggi il seguito di questo post »

Le anomalie degli anelli di Saturno.   Leave a comment

Forse alcuni di voi avranno sentito parlare in passato delle strane anomalie e giganteschi oggetti apparentemente artificiali rilevati in prossimita’ degli anelli di Saturno, recentemente il noto astronomo del SETI (Search for extraterrestrial intelligence) Craig Kasnov ha affermato che tre di questi enormi oggetti che prima erano stazionati negli anelli, si stanno ora dirigendo verso la Terra a grande velocita’ e secondo i calcoli la raggiungeranno intorno a…..che coincidenza…..Dicembre 2012 :-)

Questi oggetti, lunghi diversi km, e in passato visibili su Google Sky e su , a quanto pare ora sono stati rimossi, per chi volesse cercare in rete ecco le coordinate:

19 25 12 – 89 46 03

16 99 35 – 88 43 10

02 26 39 – 89 43 13

Questo e’ uno degli oggetti come appariva in Google Sky prima che venisse rimosso , curiosa la somiglianza con la nave di Capitan Harlock… :-)

La scoperta ha diviso in due gli scenziati del progetto SETI, una parte di essi pensa assolutamente che si tratti di strutture artificiali reali (non a caso la NASA sta’ tentando in tutti i modi di nascondere e occultare le informazioni circolanti).

Che dire….non ci resta che pazientare un altro po’, Kasnov ha detto che tra qualche mese saranno visibili con un buon telescopio.

Ecco un video che mostra le anomalie e le gigantesche astronavi che sono state rilevate e fotografate nel corso degli anni in prossimita’ degli anelli di Saturno:




La terra interna.   Leave a comment

E’ cosi’ che apparirebbe l’entrata alla terra interna che alcuni affermano di avere visto ai poli terrestri ? Il video qui sotto e’ una ripresa aerea di origine sconosciuta, alcuni affermano che potrebbe trattarsi dello stargate che si e’ aperto mesi orsono nel Golfo di Aden.


Foto scattata il 6 Gennaio 1967 dal satellite ESSA-3 che mostra in chiaro il buco al polo Nord.

FONTE: indianinthemachine

In che modo l’attivita’ solare influenza la consapevoleza umana.   Leave a comment

Indian in the machine scrive:

Le eruzioni solari trasportano le informazioni dal grande sole centrale, sul pianeta terra …sono pacchetti di informazioni che possono “ricollegare” la vita stessa… e noi possiamo o sfruttare queste opportunità per lasciar andare e rinnovarci, oresistergli e metterci nella condizione di togliere noi stessi dalla Vita. Stiamo entrando in un periodo di forte attivita’ Solare che durera’ fino e oltre il 2012.

Recentemente stiamo vivendo un intensa attività solare sul Sole che sta colpendo sia la Terra che gli esseri umani. Le eruzioni Solari possono influenzare il sistema nervoso centrale, tutte le attività del cervello, insieme al comportamento umano e tutte le risposte psico-fisiologiche (mentale-emotivo-fisico).

Un eruzione solare è una tempesta magnetica sul Sole, un punto che sembra essere particolarmente luminoso e affetto da una superficie gassosa come nella fotografia qui sopra. Le eruzioni solari rilasciano enormi quantità di particelle ad alta energia e gas che sono tremendamente caldi. Esse vengono espulse a milioni di chilometri dalla superficie del sole.

Leggi il seguito di questo post »

Espulsione solare di classe X1,5 !   Leave a comment

Un espulsione solare di classe X1,5 , come non se ne vedevano da anni, ha appena raggiunto la Terra, oltre a vari eventi di attivita’ classe M, in generale c’e’ un attivita’ spettacolare sul Sole, se vi sentite stanchi riposate, se siete  nervosi siate coscienti che questo ha cause energetiche e non vi fate prendere da motivazioni negative, e’ un motivo per gioire….quel grande Essere che e’ il nostro Sole ci sta’ inviando i codici per il risveglio del DNA, sara’ un mese intenso e pesante ma dopo non saremo mai piu’ come prima :-)

Siate consapevoli che “esserci” in questo periodo e’ una fortuna di valore inestimabile, buon risveglio !





ET disabilitano missile, che lascia un “cuore”.   Leave a comment

Russia , Kazakstan, Marzo 2011, quello che sembra essere un missile balistico viene circondato e intercettato da oggetti non identificati e reso innocuo, nel processo genera una nube che assume la forma di un cuore :-)

Messaggio da SaLuSa – 7 Marzo 2011   Leave a comment

Il valore di un’anima é dato dalla misura in cui riesce a condividere l’amore che porta in sé. L’amore motiva ogni atto di bontà che non chiede nulla in cambio; nondimeno, tutto quel che si dà ritorna grazie alla Legge d’Attrazione. In un periodo in cui le necessità altrui sono sempre crescenti, la presenza di chi appartiene alla Luce è una benedizione, e a chi desidera servire non mancheranno certo le occasioni di farlo. A nostro parere, nei tempi correnti, ci sono molte più persone di buona volontà di quante ce ne fossero in precedenza. Ora si comincia ad ammettere che tutte le anime siano Una Sola e, una volta superate le differenze politiche e religiose, ci sarà un grande movimento di avvicinamento, che porterà la vostra civiltà verso l’unità nel comune intento di riportare sulla Terra pace ed armonia.

Non c’è dubbio che l’Uomo si stia avviando verso cambiamenti epocali, intesi a risolvere i vostri problemi odierni. Per troppo tempo vi è stato impedito di progredire, affinché gli Illuminati potessero trarre vantaggio dalla rinuncia ai vostri diritti fondamentali. Non avrebbero, comunque, potuto portare a termine il loro piano di controllo totale, perché la Luce ha pian piano guadagnato terreno, bloccando virtualmente ogni loro azione. Noi della Federazione Galattica abbiamo chiaramente mostrato loro la portata delle nostre tecnologie nell’impedire qualunque tentativo di deviare il corso dell’Ascensione. Con molto di più a nostra disposizione, non c’è nulla che possano fare che superi le nostre capacità di risposta. Siete, pertanto, al sicuro da qualsiasi minaccia di distruzione mondiale e, insieme a Madre Terra raggiungerete il vostro traguardo. E’ nostro dovere provvedere al risveglio del maggior numero possibile di anime e, una volta fatto, di dar loro ogni aiuto affinché trovino il percorso dell’Ascensione.

Non si dovrà aspettare a lungo prima che nuove situazioni comincino a veramente a susseguirsi e vi attende un periodo esaltante, colmo di gioia ed entusiasmo. Molti di voi stanno attraversando un momento difficile ma, a prescindere dalla natura dei problemi, le risposte sono già conosciute. Sarete alquanto sorpresi nel vedere come sarà possibile realizzare rapidamente un’esistenza equa ed accettabile per tutti i cittadini della Terra. Le vostre esigenze sono molteplici, ma sono state tutte incluse in un piano già pronto, che vi preparerà per la fine dei tempi, affinché possiate ascendere al momento giusto, diventando Esseri di superiore livello di coscienza. Alcuni di voi hanno già notato  l’inizio di cambiamenti interiori, che continueranno a svilupparsi fino ad elevarvi allo stato di piena consapevolezza. Questo è il requisito necessario per ogni anima che aspiri a raggiungere le dimensioni superiori, ed è per voi rassicurante che ci siano tante anime gloriose, che vi accompagnano in questa grande avventura. Dopo il Primo Contatto ed al momento opportuno, la strada sarà loro aperta per venire tra voi. Nel complesso, saranno tutti nomi a voi familiari per essere ripetutamente apparsi nella vostra storia.
Leggi il seguito di questo post »

La piu’ grande espulsione coronale nella storia documantata ?   Leave a comment

Forse la più grande espulsione di massa coronale (CME) nella storia sembra essere avvenuta il 3 marzo 2011. Queste CME hanno un effetto diretto su di noi, che fanno parte dei meccanismi che elevano il quoziente di luce su questo pianeta, in preparazione per l’Ascensione.

Le crescenti energie di luce del pianeta sono la notizia più importante di qualsiasi altra cosa che si possa forse pensare, e ne parlero’ in un post successivo.

In questo video, John D. Riley, un ricercatore, Zero Point Research, esamina l’evento senza opinioni basate sulla paura e ci dice che abbiamo avuto un aumento significativo di stimolazione energetica, il 6 marzo 2011, ieri. Beh, coincidenza ? In perfetta sincronicità galattica con la Giornata mondiale per la libertà (World Freedom Day). Chi l’avrebbe mai detto ? Un ringraziamento a Len.

Steve Beckow.

Notiziaro asiatico riporta notizia di due soli al tramonto.   Leave a comment



Pubblicato 7 marzo 2011 da raggioindaco in Riflessioni, Scienza

Taggato con , , , ,

Perle del disclosure ET: Rivelazione fatta dall’ex-ministro della difesa Canadese Paul Hellyer.   Leave a comment

Questo e’ stato uno dei primi interventi di Paul Hellyer se non il primo, in rete si possono trovare altri suoi interventi e anche interviste.




Enorme macchia solare sul Sole.   Leave a comment

Nelle ultime ore la sonda NASA Solar Dynamics Observatory ha ripreso quella che sembra una delle piu’ grandi macchie solari mai registrate, una gigantesca “C” dalle dimensioni impressionanti, quasi un quarto della facciata del Sole, la macchia punta chiaramente in direzione dei satelliti ed e’ probabile che qualche forte eruzione solare investira’ la Terra nelle prossime 24->72 ore.

Tuttavia invece di creare catastrofismi e allarmismi vorrei menzionare che, al di la’ di possibili effetti sulle nostre apparecchiature elettriche, che non dovrebbero essere comunque drastici dato che ci sono attualmente grosse protezioni “invisibili” attorno alla Terra, gli effetti maggiori di questo, nel senso positivo del temine potrebbero rivelarsi in grandi cambiamenti sugli esseri viventi e riattivazioni piu’ o meno drastiche nel loro DNA/RNA , che la maggioranza delle persone forse percepira’ come un terremoto dal lato emozionale, quindi invito i lettori e le persone sensibili a stare tranquille e distaccate se vedono un simile processo accadere, e non creare inutili reazioni, visto che saranno ore in cui e’ molto facile veder divampare emozioni abbastanza forti o vecchie questioni irrisolte. (Tra parentesi…questa e’ una grossa fetta del motivo per cui scoppiano disordini e violenze proprio ora in certi paesi, perche’ l’Uomo e’ molto suscettibile emozionalmente ai cambiamenti Solari ma purtroppo conosce assai poco del processo e degli effetti per poterlo gestire in maniera intelligente e consapevole).

Buona attivazione ! e vi assicuro che non sara’ l’unica quest’anno! …  :)




Russia Today: Scoperto il primo pianeta “alieno” nella nostra galassia.   Leave a comment

A quanto pare i media iniziano ad aprirci alle verita’ , piano piano…


Pubblicato 19 novembre 2010 da raggioindaco in Disclosure, Scienza

Taggato con , , , , , ,

Star nations disattivano 50 missili intercontinentali balistici ?   Leave a comment

Cari amici,

Ieri (Martedì 26 Ottobre), i mezzi di informazione più importanti, tra cui la CBS News, ha riportato la notizia che 50 missili balistici intercontinentali nucleari sono diventati improvvisamente e inspiegabilmente non operativi alla Warren Air Force Base, nel centro di controllo di lancio missilistico nello stato dello WY.
Tale notizia ha attirato la mia attenzione quando l’ho vista.

Link alla notizia su CBS News:

Ho eseguito una lettura della firma energetica sugli elementi di questa storia. Tale “anomalia” Martedì alla Warren Air Force Base Missile Launch Center, WY , non è stata un guasto nel senso di un mero malfunzionamento elettronico causato da apparecchiature di scarsa qualita’. Si e’ trattato piuttosto di un azione da parte delle Star Nations, intesa a catturare l’attenzione del governo americano, e , per così dire, dargli uno scossone. Le Star Nations hanno voluto mandare un messaggio forte e chiaro al governo degli Stati Uniti, in particolare agli ufficiali militari all’interno del NSC e della Casa Bianca (e Pentagono), che sono il principale ostacolo e blocco nei confronti del Presidente ad autorizzare il dir. dell’NSC Samantha Power a procedere con il contatto del rappresentante ufficiale delle Star Nations  e avviare le consultazioni per porre fine al Cover-Up UFO.

Un ulteriore lettura della firma energetica ha indicato che la disattivazione temporanea di ieri non e’ stata a causa dello stesso fattore che occorse  nell’arresto di missili nel 1998. Quella volta si trattava di un semplice guasto dovuto ad attrezzature di dubbia qualità che gli appaltatori della difesa vendettero ai militari.
[Qualcosa di analogo successe nel marzo 1967: 10 missili andarono off-line alla base aerea di Malmstrom nel Montana, quando un UFO si avvicinò al sito. Un altro sito di lancio di missili, Echo, perse la capacita’ di lancio dei missili. Una lettura della firma energetica di quegli eventi indica che in quei casi furono coinvolti velivoli delle Star Nations, e il fine era l’invio di un chiaro messaggio di opposizione alla guerra nucleare da parte delle Star Nations. Il messaggio tuttavia era diverso in quelle circostanze di allora.]
Vediamo ora se l’azione di ieri dalle Star Nations avra’ effetto su quei generali e ammiragli che si ostinano a restare ancora nelle loro posizioni barricate, e di smettere a opporsi alla fine del Cover-Up UFO.
La mia associata e amica, umana di origine Star person incarnata, sottolinea che l’azione di ieri dalle Star Nations permette anche alla Cabala di vedere e rendersi conto che le loro “superarmi” non saranno minimamente in grado di fermare i velivoli dei visitatori dal mostrarsi  in sempre maggior numero cosi’ da stimolare la fine del Cover-Up UFO.

In servizio alla Fonte,

Richard Boylan, Ph.D., Consigliere scelto dalle Star Nations per la Terra.

Richard Boylan, Ph.D., LLC
President, Star Kids Project, Ltd


Pubblicato 28 ottobre 2010 da raggioindaco in Disclosure

Taggato con , , , , , , , ,


Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 467 follower